Aperitivo a Grado

Paolini in Friuli

Lunedì 19 a Monfalcone, martedì 20 a Cividale

Dopo Adriatico, Tiri in porta, Liberi tutti, Aprile ’74 e 5, Stazioni di transito, Marco Paolini ci propone una nuova puntata del suo Album di storie italiane a cavallo tra passato prossimo e presente. Storia di certi italiani, di un pezzo d’Italia, di una zolla, di una gleba. “Miserabili” è una storia glebale.Marco Paolini, torna in teatro dopo Il sergente, adattamento del romanzo di Mario Rigoni Stern Il sergente della neve. Attivo fin dagli anni Settanta, Paolini si è affermato presso il grande pubblico con il suo teatro civile, in cui ha saputo raccontare con lucidità e completezza di informazione alcuni inquietanti fatti di cronaca italiana, spesso ancora avvolti nel mistero (su tutti Il racconto del Vajont e I-TIGI Racconto per Ustica). I Mercanti di Liquore sono in tre: Lorenzo Monguzzi (voce e chitarra acustica); Piero Mucilli (fisarmonica); Simone Spreafico (chitarra classica flamencata). Hanno un personalissimo approccio alla canzone d’autore, arricchito da composizioni proprie a metà tra le suggestioni delle melodie popolari e una ritmica prepotente e moderna. Dopo Song n. 32, spettacolo del 2003 dal quale è stato tratto il CD Sputi, si ripete l’incontro tra uno degli artisti più rappresentativi del teatro di narrazione e il gruppo folk acustico. Racconto e musica si intrecciano, in un itinerario di parole e note. Dopo Adriatico, Tiri in porta, Liberi tutti, Aprile ’74 e 5, Stazioni di transito, Marco Paolini ci propone una nuova puntata del suo Album di storie italiane a cavallo tra passato prossimo e presente. Storia di certi italiani, di un pezzo d’Italia, di una zolla, di una gleba. “Miserabili” è una storia glebale.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
332