Aperitivo a Grado

Pensioni: in Friuli bonus di 100 euro per le minime

pensionati su una panchina a leggere un giornaleSara’ erogato il primo agosto il bonus di 100 euro previsto dalla Regione a favore dei cittadini italiani residenti in Friuli Venezia Giulia e titolari di una pensione minima o sociale. L’annuncio e’ stato dato oggi a Trieste in un incontro con la stampa dagli assessori regionali al Lavoro Angela Brandi e alle Finanze Sandra Savino, presente il vice direttore dell’Inps regionale Guido Luca Brunello. Proprio grazie a una convenzione siglata con l’Inps, il bonus sara’ inserito direttamente nell’assegno della pensione. I beneficiari non avranno quindi bisogno di presentare alcuna domanda all’Amministrazione regionale. Sono interessati a questo provvedimento circa 70 mila cittadini del Friuli Venezia Giulia. Il primo agosto riceveranno il bonus i primi 55 mila titolari di pensioni minime o sociali. Ai restanti 15 mila i 100 euro saranno pagati il primo ottobre, a causa del ritardo con cui gli uffici anagrafe di alcuni Comuni hanno comunicato all’Inps i dati necessari per compilare le liste. Per questa misura sociale, la Regione aveva stanziato nella Finanziaria per il 2011 una somma di 10,5 milioni di euro. E adesso, grazie al ”tesoretto” accumulato in sede di variazioni di bilancio, altri 9 saranno destinati a un analogo bonus di 100 euro da erogare entro la fine dell’anno agli stessi pensionati con la minima o con l’assegno sociale, arrivando quindi a un sostegno economico di 200 euro per le fasce piu’ deboli della popolazione del Friuli Venezia Giulia. Gli assessori Brandi e Savino hanno sottolineato la proficua collaborazione con l’Inps del Friuli Venezia Giulia, che ha permesso di gestire in modo rapido ed efficiente anche altri strumenti come gli ammortizzatori sociali in deroga. Importante e’ stato inoltre il rapporto con l’Agenzia delle Entrate, con la quale e’ stato subito chiarito il problema del trattamento fiscale del bonus, che e’ esente da tasse. L’Amministrazione regionale non esclude, in futuro, di ripetere questa misura se ci saranno le risorse. ”Con il bonus – ha detto l’assessore al Lavoro Angela Brandi – diamo infatti una risposta concreta a chi ha veramente bisogno. E anche in sede di variazioni di bilancio il primo pensiero del presidente della Regione Renzo Tondo e’ stato proprio quello di fare prima di tutto qualcosa per le fasce piu’ deboli della popolazione”. ”Con questo provvedimento – ha aggiunto l’assessore alle Finanze Sandra Savino – confermiamo l’attenzione per le fasce piu’ deboli. Si tratta fra l’altro di risorse che saranno messe in circolazione subito, fornendo quindi un sostegno indiretto all’economia regionale”.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
765