Aperitivo a Grado

Per Adriano Ioan. A muso duro. mille sogni da raccontare. 16 febbraio

facebook

foto predibattito
“Questo libro affronta un tema, quello della morte di una persona carissima, in modo misurato, ma intenso e sincero. La figura di Adriano Ioan emerge con un’umanità e una spontaneità esemplari. E la dedizione di Irene Giurovich, per la sensibilità di quanto ci descrive, è una testimonianza che ci tocca profondamente e non ci lascia indifferenti. Il tema della morte viene rimosso troppo spesso nella nostra società. Dunque, c’è bisogno di libri come questo, che ci fanno conoscere da vicino le persone quando diventano consapevoli di dover morire a breve, per ricercare quell’impossibile equilibrio con quell’appuntamento certo della nostra vita”: queste alcune delle parole scritte dal Sindaco di Udine, Furio Honsell, nella prefazione al libro A muso duro. Mille sogni da raccontare che viene presentato a Udine, martedì 16 febbraio alle ore 18 in sala Ajace. Il racconto-autobiografico, edito dalla casa editrice friulana Edizioni Segno, narra l’esperienza umana di Irene Giurovich, addetta stampa prima, compagna poi, accanto ad Adriano Ioan durante il doloroso percorso contro il tumore al cervello.
Sul palco, assieme all’autrice, saliranno il Sindaco, il Presidente del Consiglio della Provincia di Udine, Fabrizio Pitton, l’amico fraterno di Adriano, Piero Mauro Zanin. A moderare e intervistare i protagonisti sarà la giornalista Elisabetta Pozzetto che leggerà anche alcuni brani del libro.
In rappresentanza dell’Università di Udine ci sarà il Prorettore Roberto Pinton. Saranno presenti anche alcuni medici che hanno seguito il cammino terapeutico, oltre al dirigente scolastico dell’Istituto Malignani, prof. Andrea Carletti, i colleghi della scuola dove Adriano Ioan ha svolto il suo lavoro di insegnante di chimica, amici, conoscenti, cittadini e gruppi di auto-mutuo-aiuto e associazioni che si occupano dell’accompagnamento dei malati terminali.

Foto: Massimo Turco

763