Aperitivo a Grado

Piano manutenzioni di strade e marciapiedi a Udine

Con l’arrivo del nuovo anno l’Unità Organizzativa Manutenzioni del Comune di Udine ha varato un piano straordinario di manutenzioni puntuali di piccola e media entità sull’intero territorio comunale. Lo scopo è quello di risolvere in via definitiva diversi problemi localizzati ricorrendo a varie ditte, ciascuna delle quali specializzata in un certo tipo di intervento. 

“Tra gennaio e febbraio sono state affidate alla ditta CP Costruzioni, le riparazioni del porfido e dei marciapiedi, per un totale circa 15 interventi, pari a un valore di circa 30mila euro, in via Filzi, via Percoto, viale Ungheria, via Marangoni, via Pirona, via Gen. Cantore, piazzale Diacono”. Lo dichiara il vicesindaco e assessore alla mobilità e lavori pubblici Loris Michelini. 

“È ora in fase di affidamento a una ditta specializzata in asfalti – aggiunge Michelini – la sistemazione di alcuni incroci e brevi tratti stradali, con il rifacimento a caldo del manto: in una prima fase, prevista per la primavera 2019, saranno trattati l’incrocio di via Emilia con via Pradattimis, l’incrocio di via Bernardinis con via Isonzo, l’immissione di via Planis sulla rotonda di via Caccia, un tratto di via D’Artegna e un tratto di via Don Bosco, con un investimento complessivo di 30mila euro”.

“Abbiamo poi intenzione – aggiunge il vicesindaco – di iniziare una fase di medie asfaltature, previa conferma dei fondi disponibili, che interesserà le svolte tra via del Partidor, via Marsala e Piazzale del Commercio, e le immissioni da e per piazzale dell’Industria su via A. De Gasperi, oltre a un’area di parcheggio in via Misani”.

Ai trattamenti dell’asfalto si aggiunge un ulteriore appalto in fase di aggiudicazione dedicato a un tipo di dissesti più contenuti, ma per i quali risulta comunque necessaria un’asfaltatura a caldo.

“In questo caso il Comune si avvarrà di un macchinario specifico, che consente di trattare le superfici riscaldando e ripristinando due metri quadrati per stampo, con la rigenerazione dell’asfalto, particolarmente utile per buche molto estese o abbassamenti di pochi centimetri su ampie superfici. In questo caso i lavori interesseranno diverse zone della città, da via Fruch a via Chisimaio, da via Nimis a via Baldasseria Bassa e viale dello Sport, solo per citarne alcune, per un totale di 130 trattamenti puntuali. L’investimento sarà pari a 20mila euro ed i lavori dovrebbero concludersi entro l’estate 2019”.

Alle manutenzioni si aggiunge, infine, un appalto pari a circa 30mila euro per trattare, lungo tutto l’arco dell’anno, le strade bianche pubbliche, così da eliminare buche e pozzanghere su via dei Prati, via Lignano, via Sanremo, via Rizzolo, via Terenzano, via Caporiacco, via Prasingel, via Forgaria, via Flagogna e molte altre. Altri appalti sono pronti per essere aggiudicati qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse.

“Oltre agli affidamenti esterni, il Comune sta anche investendo in risorse interne, perché siamo convinti del fatto che le piccole manutenzioni ordinarie vanno seguite quotidianamente e con tempistiche rapide: a tale scopo l’Amministrazione ha disposto l’assunzione di nuovi operai in servizio al magazzino comunale, per potenziare l’azione di manutenzione ordinaria che già oggi, seppure a ranghi ridotti, ripara circa 4mila buche ed effettua altri 2mila interventi all’anno sulla segnaletica abbattuta, incidenti, edifici pericolanti, marciapiedi danneggiati. Quella che sino ad oggi era una mera messa in sicurezza temporanea, potrà progressivamente diventare una manutenzione definitiva, con il rifacimento del porfido ove necessario e un incremento del numero di passaggi in tutte le vie cittadine, marciapiedi compresi”, conclude Michelini.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
546