Aperitivo a Grado

Pordenone: evase e struprò una ragazza. Patteggia due anni per l’evasione

facebook

Swilah-Tawfik-500x400Ha patteggiato due anni di reclusione, S. T., l’immigrato tunisino di 28 anni che lo scorso 15 ottobre era evaso dal carcere di Pordenone e durante la fuga aveva sequestrato e stuprato una giovane, immobilizzata in un parcheggio non lontano dalla Casa Circondariale e rilasciata dopo una notte di violenze. Stamani l’uomo è stato giudicato dal Tribunale di Pordenone per la sola evasione, per la quale, secondo quanto riferito dai suoi legali, ha ammesso le proprie responsabilità e si è scusato.

Il fascicolo per il sequestro di persona e la violenza sessuale è, invece, di competenza della Procura di Padova, dove l’uomo era stato arrestato la mattina seguente la fuga, dopo aver abbandonato la propria vittima nella zona di Scorzè ed essere fuggito a bordo dell’auto della donna.

539