Aperitivo a Grado

Pordenone legge 2008

facebook

image002.jpgSi rinnova dal 19 al 21 settembre 2008 l’appuntamento con pordenonelegge.it, festa del libro con gli autori, come di consueto anticipata, nella serata del giovedì, da eventi, incontri e spettacoli che si articoleranno nel segno di Pier Paolo Pasolini, ‘Aspettando pordenonelegge.it’.Come sempre, centinaia di protagonisti– scrittori, saggisti, filosofi, giornalisti – si avvicenderanno nel corso del festival, per tre giornate ricche di dialoghi, incontri, lezioni magistrali, grandi ospiti della letteratura nazionale e internazionale. pordenonelegge.it è un’iniziativa promossa dalla Camera di Commercio I.A.A. di Pordenone attraverso la propria Azienda Speciale ConCentro e sostenuta da Regione Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Pordenone, Pordenone Fiere, Fondazione Crup, FriulAdria Credite Agricole e Cinemazero. Info: www.pordenonelegge.it

E dopo il successo dello scorso anno, l’edizione 2008 di pordenonelegge.it ripropone la Mappa dei sentimenti, rivolgendosi ancora una volta ai ragazzi delle scuole superiori. La giornata di venerdì 19 settembre sarà interamente dedicata a questi otto sentimenti: odio, amore, invidia, speranza, inquietudine, felicità, amicizia, gelosia, temi di altrettanti incontri. Se l’anno scorso protagonisti erano scrittori, quest’anno saranno i filosofi ad avere il compito di raccontare come è cambiata la nostra vita intima, come quei valori o disvalori che accompagnano la realtà dell’uomo si siano adattati alle diverse circostanze della nostra epoca. Il sociologo e filosofo Zigmunt Bauman ha coniato per il tempo in cui viviamo l’aggettivo “liquido”, in relazione a valori che si sono rarefatti e non poggiano più su una base solida, dove la durata è considerata un lusso e tutto appare precario. In una società sempre più stimolante, sempre più ambigua, è difficile trovare la propria voce, il proprio tono esistenziale e, in fondo, anche riconoscere la qualità di quei sentimenti che meglio ci dettano l’immagine di noi stessi. Il nome stesso che si è scelto per questi incontri, mappa dei sentimenti, spinge verso una esigenza della contemporaneità: l’orientamento. Nella giornata di venerdì, Pordenone sarà una città polarizzata per luoghi, dove, chi vorrà, potrà cercare uno stimolo, una riflessione che colleghi in un percorso ideale le diverse tonalità della vita affettiva. Ognuno potrà scegliere, con la propria personale bussola, le tappe essenziali del proprio sentire. Scelti per immediatezza e per opposizione, per la loro natura indominabile e per la loro vicinanza ai temi principali del pensiero e della scrittura, la Speranza, l’Odio, l’Inquietudine, l’Invidia, la Gelosia, l’Amore, la Felicità e l’Amicizia, trovano in Laura Boella, Massimo Donà, Aldo Giorgio Gargani, Salvatore Natoli, Rocco Ronchi, Pier Aldo Rovatti, Carlo Sini e Vincenzo Vitiello la voce di una appassionata meditazione, con la quale tracciare le vie del nostro sentire, percorrere le strade della città e scandire le ore della giornata. Abbiamo chiesto di intervenire su questi temi ad alcuni filosofi tra quello che hanno più spesso incrociato lo studio della tradizione del pensiero con il richiamo alle emergenze, anche emotive, della vita comune.

La Mappa dei sentimenti 2008 è realizzata in collaborazione con l’IRSE “Europa e Giovani 2008”: proprio alla Casa dello Studente, il 24 aprile scorso, infatti, si è tenuto l’incontro di anteprima della II edizione della Mappa, Vite precarie, sentimenti precari con il filosofo Aldo Giorgio Gargani. La “mappa” sarà così articolata: Laura Boella: Speranza;Massimo Donà: Odio; Aldo Giorgio Gargani: Inquietudine; Salvatore Natoli: Invidia; Rocco Ronchi: Gelosia; Pier Aldo Rovatti: Amore; Carlo Sini: Felicità; Vincenzo Vitiello: Amicizia.

SMSentimenti

Sulla stessa lunghezza d’onda viaggerà una seconda iniziativa, un concorso ideato e curato da Sergio Frigo, dal titolo SMSentimenti. Nasce da una idea semplice ma efficacissima, da un dato di fatto ormai inconfutabile, i sentimenti sempre più spesso viaggiano per mezzo dei nuovi mezzi di comunicazione. I ragazzi manifestano amore, risentimento, amicizia con mail, o formule che appartengono a codici di concisione e brevità determinati dalle possibilità tecniche dei loro cellulari. Ecco perché, da lunedì 15 settembre, alle ore 9.00 a sabato 20 settembre alle ore 12.00, il pubblico di pordenonelegge.it, e specialmente i ragazzi, verrà invitato a inviare uno o più sms che chioseranno, spiegheranno, esorcizzeranno in pochissime battute (160 caratteri) un preciso sentimento: la paura. Gli sms verranno poi giudicati da una giuria composta da Michele Cortelazzo, Gianfelice Peron, Emmanuela Carbè, Amélie Cougnon e Massimo Donà, che ne decreterà i cinque finalisti; il vincitore sarà poi proclamato dal pubblico presente in sala la sera stessa della premiazione ufficiale, sabato 20 settembre alle ore 18.00. Gli aspetti tecnici saranno curati da Vodafone, che offrirà anche in premio un telefono cellulare. Il bando del concorso verrà pubblicato sul sito www.pordenonelegge.it in occasione della conferenza stampa dei primi di luglio.

563