Aperitivo a Grado

Pordenonelegge, mercoledì 18 si inizia con lo scrittore Javier Cercas

facebook

Pordenonelegge festeggia la sua 20° edizione con i grandi nomi della letteratura italiana e internazionale, in un programma che unisce firme consacrate a scrittori esordienti. Innanzitutto, a inaugurare ufficialmente il festival una serata dedicata a un grande amico di pordenonelegge e della città, lo scrittore Javier Cercas: alle 18.30 al Teatro Verdi “Il punto cieco. Storia dei libri che ho amato”. Presentato da Alberto Garlini, l’autore spagnolo parlerà della sua vocazione letteraria e dei romanzi che l’hanno alimentata.

IN ANTEPRIMA AL FESTIVAL, “LIBE A DI VOLARE”, IL LIBRO DI ZIAUDDIN YOUSAFZAI, PADRE DEL PREMIO NOBEL PER LA PACE MALALA YOUSAFZAI. CHE RACCONTA COM’E’ CRESCIUTA LA GIOVANE CAPACE DI SFIDARE I TALEBANI PER AFFERMARE IL DIRITTO ALLO STUDIO DELLE GIOVANI NEL SUO PAESE.

Sono oltre sessanta le anteprime di questa 20° edizione di pordenonelegge. La prima in programma sarà alla 11.30 al Palazzo della Provincia con “Libera di volare”, testimonianza autobiografica di Ziauddin Yousafzai, il padre del Premio Nobel per la pace Malala Yousafzai. Nel libro racconterà, in dialogo con il presidente dell’Ordine dei Giornalisti FVG Cristano Degano , il lungo viaggio, da ragazzino timido e balbuziente cresciuto in una casa di fango tra le montagne del Pakistan a uomo capace di rompere con retrograde norme sociali e di dimostrarci i tanti volti che può assumere il femminismo, incoraggiando la figlia Malala a diventare una paladina per il diritto all’istruzione delle ragazze. 

CON “ERETICO CONTROVOGLIA” (BOMPIANI) FILIPPO LA PORTA CI GUIDA ALLA RISCOPERTA DI NICOLA CHIAROMONTE.

E poi “Eretico controvoglia” (Bompiani), che Filippo La Porta presenterà alle 16 al Ridotto del Teatro Verdi, Ripercorrendo la movimentata biografia tra Guerra Civile spagnola e fuga a Casablanca, tra Francia, Italia e Stati Uniti, l’autore aiuta a ricordare il percorso umano e intellettuale di un grande umanista

IN TUTTO C’È STATA BELLEZZA È IL SUO PRIMO LIBRO PUBBLICATO IN ITALIA ED È IN CORSO DI TRADUZIONE IN NUMEROSI PAESI DOPO AVER RISCOSSO GRANDE SUCCESSO IN SPAGNA, CON DODICI EDIZIONI IN UN ANNO. MANUEL VILAS LO PRESENTA AL CAPITOL ALLE 21

Sempre in serata, alle 21 al Capitol, l’incontro con Manuel Vilas, presentato da Alessandro Mezzena Lona. “Ci farebbe bene scrivere delle nostre famiglie, senza nessuna finzione, senza romanzare. Solo raccontando ciò che è successo, o ciò che crediamo sia successo”. Animato da questa convinzione, Manuel Vilas intreccia con una voce coraggiosa, disincantata, a tratti poetica, il racconto intimo di una vita sullo sfondo degli ultimi decenni di storia spagnola.

Sarà ANDREA TARABBIA, neovincitORE del Premio Campiello 2019, IL protagonista A PALAZZO MONTEREALE MANTICA ALLE 21

Ritorna a pordenonelegge la sinergia con il Premio Campiello Letteratura: domani alle 21 a Palazzo Montereale Mantica il vincitore della 57^ edizione del Premio, Andrea Tarabbia, premiato per “Madrigale senza suono”. Con lui converseranno con Lorenzo Tomasin, componente della Giuria dei Letterati e Matteo Zoppas, Presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto. Presenta Gian Mario Villalta.

IMPERDIBILE LINTERVENTO DELLUOMO CHE HA FATTO LA STORIA DELLA TELEVISIONE IN ITALIA, PIPPO BAUDO: SARÀ LUI IL PROTAGONISTA AL TEATRO VERDI ALLE 21

La letteratura si intreccia con la voce viva degli artisti e con il calore del palcoscenico: si preannuncia imperdibile l’intervento dell’uomo che ha fatto la storia della televisione in Italia, Pippo Baudo: sarà lui il protagonista mercoledì 18 settembre al Teatro Verdi alle 21. Presentato da Aldo Grasso, un incontro? dedicato alla memorabile carriera del Pippo Nazionale e ai tanti backstage consegnati alla biografia “Ecco a voi. Baudo, una storia italiana” (Solferino).

PAROLE IN SCENA CON MICHELE SANTERAMO E LA SUA LETTURA SU “Leonardo da Vinci – L’Opera nascosta”, ALLE 21.30 ALL’AUDITORIUM DELLA REGIONE

Ancora parole in scena all’Auditorium della Regione alle 21.30. Michele Santeramo offrirà, una lettura scenica da lui stesso interpretata su “Leonardo da Vinci – L’Opera nascosta”, a cura de “L’Arlecchino Errante Festival”.

Tra gli altri incontri della giornata, SCIENZA, FILOSOFIA E STORIA

Molti gli appuntamenti legati a scienza, filosofia e storia: alle 10 al Ridotto del Teatro “Verdi Utopia (Europa). Ovvero diventare cittadini europei”, con Alberto Camerotto, Marcella Farioli, Alessandro Iannucci e Massimo Manca. Alle 11:30 all’Auditorium Istituto Vendramini, la Lectio di Alessandro Giraudo su “Storie straordinarie delle materie prime… sulle rotte della Via della Seta”. Come funzionava la macchina della giustizia che condannava le streghe nel secolo della rivoluzione scientifica? Lo racconterà Ilaria Simeone alle 11:30 al Ridotto del Teatro Verdi. E nel pomeriggio, alle16:30 alla Libreria della Poesia di Palazzo Gregoris, l’incontro con Mario D’Angelo e Matteo Venier su Iacopo di Porcia, un umanista europeo.

SCUOLA, DONNE E VIOLENZA: A PORDENONELEGGE SPUNTI PER LEGGERE IL NOSTRO TEMPO

Dai libri sempre più spesso arrivano spunti, commenti, ispirazioni per leggere il nostro tempo. La scuola, tra presente e futurosarà protagonista dell’incontro con Daniele Grassucci (alle 10 al Palazzo della Provincia) su cosa succede dopo il ciclo di studi; con Mariapia Veladiano sulle parole della scuola, alle10 all’Auditorium Istituto Vendramini; e con Giovanni Ciot, che alle 16:30 nel Palazzo della Camera di Commercio, Sala Convegni propone un ironico vademecum per sopravvivere in un mondo scolastico alla deriva. Di donne e violenza di genere converseranno Fabiana Martini, Fabiana Nascimben, Francesco Stoppa e Laura Lionetti alle 21 al Ridotto del Teatro Verdi

Una giornata ricca di appuntamenti per i bambini, i giovani, le scuole. Un programma avvincente quello di Pordenonelegge Junior

Un festival nel festival quello di pordenonelegge junior, con appuntamenti dedicati a bambini, giovani e scuole. Zita Dazzi con “Ascolta i battiti”, in anteprima per Il Castoro, dialogando con Enrico Galiano alle 9.30 allo Spazio BCC FVG Viale Trieste. Tommaso Percivale, che ha da poco firmato “Dalla montagna il tuono” – Vajont Sessantatre e lo presenterà alle 9.30 allo Spazio Ascotrade Parco Galvani, nell’ambito del concorso “Caro autore, ti scrivo…” Il 2019 è stato l’anno dei Fridays for Future e di una spinta che arriva dai giovani: motore di quest’ondata di sensibilizzazione ambientalista una ragazzina svedese, “Greta, la ragazza che sta cambiando il mondo”. La giornalista Viviana Mazza, che ha già firmato una “Storia di Malala”, dedica a Greta Thunberg il saggio uscito per Mondadori Ragazzi e lo presenterà alle 11 nell’Auditorium della Regione.

A pordenonelegge 2019, nell’ambito della media partnership RAI 2019 arriva lo Speciale Big Bang Live di Rai Radio Kids, per la prima volta a pordenonelegge: alle 11 al Convento di San Francesco (su prenotazione, 3^-4^-5^ ELEMENTARE) ecco Armando Traverso e i suoi pupazzi, in uno show dal vivo con le musiche, i racconti, le barzellette della Radio Rai per i ragazzi. Come sempre, ci sarà l’interazione con i bambini che potranno intervenire nello spettacolo, raccontare le storie tratte dai loro libri preferiti e soprattutto aiutare Armando e i pupazzi a fare la radio…

Anche quest’anno a pordenonelegge la poesia SARA’ PROTAGONISTA

Come dimenticare le letture poetiche, a cominciare dai due incontri alla Loggia del Municipio sui Nuovi libri di poesia con Ferruccio Giaccherini, Francesca Piovesan e Lino Roncali alle 19.30; Maurizio Benedetti, Fabio Franzin, Andrea Longega, Luigi Natale, Claudio Pasi alle 21. Non solo una lettura dagli ultimi libri di questi poeti, ma anche il racconto di come queste opere sono nate e cresciute, portando gli autori lungo strade magari impensate, perché i libri sono anche tasselli lungo la storia di sé e della propria voce poetica.

PORDENONELEGGE 2019 CON LA RAI in PRESA DIRETTA: DAL FESTIVAL TRASMETTERANNO PROGRAMMI CULT COME HOLLYWOOD PARTY.

 La 20^ edizione di pordenonelegge raccontata dai programmi cult radio Rai del nostro tempo.

Fino a venerdì 20, torna al festival Hollywood Party in diretta, con Enrico Magrelli e Dario Zonta per esplorare tutti gli incroci fra cinema e letteratura, insieme a grandi protagonisti del festival. Appuntamento dalle 19 per vivere, ogni sera, cinquanta minuti insieme a registi, attori, scrittori e sceneggiatori ai microfoni di Hollywood Party per raccontare la loro dimensione fra cinema e letteratura.  

Nel pomeriggio prende il via anche lo Speciale pordenonelegge di Radio1 Rai a diffusione regionale, che seguirà il festival con molte dirette fino a sabato 21 settembre: appuntamento fino a venerdì alle 14 e nelle mattinate di venerdì (dalle 11.18) e sabato (dalle 11.30) con le dirette condotte da Gioia Meloni, capostruttura per i programmi in lingua italiana della sede Rai Fvg, e dei programmisti registi Daniela Picoi e Gigi Zannini. Il pubblico potrà partecipare, ascoltando dal vivo le interviste agli autori e vivendo così anche il “dietro le quinte” di una diretta radiofonica.

Pordenonelegge 2019 è curato da Gian Mario Villalta (direttore artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet, ed è promosso dalla Fondazione Pordenonelegge.it

478