Aperitivo a Grado

PUSHA T, MURA MASA E THE VACCINES. Home Venice Festival, sempre più cool

Le tendenze internazionali e il meglio della scena rap riuniti al Parco San Giuliano di Mestre dal 12 al 14 luglio. Proseguono i lavori di preparazione per l’evento. “Allestiremo il parco di Venezia per creare un’atmosfera indimenticabile, sarà il vero Festival che manca in Italia” 

*** I biglietti disponibili sui circuiti di prevendita on line. Promozione Fidelity valida solo dal 5 al 12 marzo. Acquistando l’abbonamento un giorno è gratis.***

Finisce il Carnevale e Home Venice Festival entra nel vivo. Dopo l’invasione di Venezia da parte di maschere e appassionati di musica che hanno ammirato gli show in Piazza San Marco, adesso l’attenzione per chi ama i grandi eventi in Laguna si rivolge al San Giuliano, dove dal 12 al 14 luglio decolla Home Venice Festival, l’evento più atteso dell’estate italiana dei Festival. Dopo nove anni a Treviso, il modello internazionale festivaliero celebra il decennale a Venezia.

Che l’attesa sia fortissima lo si denota dalle decine di migliaia di like, commenti e condivisioni sui social network dopo l’annuncio dei primi quattro artisti: Paul Kalkbrenner, LP, Editors e Young Thug. Ma non solo, si è registrata anche una impennata nella vendita dei biglietti on line, molte delle quali dall’estero, hanno già approffitato della scontistica per il primo periodo di vendita “early bird” che sarà valida fino al prossimo 12 marzo.

Home Venice Festival punta ad essere un indirizzo e a tracciare una direzione con una line-up giovane e fresca, al passo con i più grandi festival internazionali, dal Primavera Sound al Flow Festival fino al Coachella. Il suo taglio artistico si rinnova completamente ed è già pronto a dettar tendenza. Ma ora veniamo ai prossimi ospiti, fanno crescere la line up e salgono sul palco: Pusha T, Mura Masa e The Vaccines.

Venerdì 12 luglio è la band indie rock The Vaccines a scatenare il popolo di Home Venice. Nel loro quarto album Combat Sports, pubblicato a maggio del 2018, i Vaccines mettono da parte le sperimentazioni pop del passato e si concentrano sugli elementi che li avevano portati a scalare le classifiche con il loro debut album nel 2010: chitarre, velocità, concretezza e ritornelli che ti agganciano e non ti mollano più. “Abbiamo riscoperto chi eravamo e che tipo di band volevamo essere” – dice il cantante, autore e chitarrista Justin Young – “Volevamo fare un disco che confermasse quel tipo di idea e di suono che avevamo in testa. Volevamo fare il nostro miglior disco di sempre”. Combat Sports è il suono dei Vaccines che tornano ad essere i Vaccines, il suono di una delle più importanti rock’n’roll band inglese dell’ultima generazione al suo apice.

Sabato 13 luglio la scena rap mondiale arriva con Pusha T, il rapper statunitense originario del Bronx. La sua carriera inizia nel 2010 prima cantando con il fratello, poi da solita, fino ad arrivare al suo primo album in studio “My Name Is My Name”, che raggiunge la quarta posizione della classifica Billboard 200. Pusha T decreta la sua posizione diventando apostolo di Kanye e entrando a far parte della scuderia della G.O.O.D. Music, West ne diviene mecenate e promotore, includendone la partecipazione al capolavoro “My Beautiful Dark Twisted Fantasy” come battesimo e benedizione. Tra il 2011 e il 2014 avvia importanti collaborazioni artistiche con, tra gli altri, Pixie Lott, Tyler, The Creator, Kanye West, Future, Rick Ross e Chris Brown. L’anno scorso, “King Pusha” viene nominato best rapper of 2018 e torna alla grande con il suo terzo album “Daytona”, interamente prodotto dal celebre Kanye West. 

Infine, domenica 14 luglio, a stupire è il giovanissimo produttore elettronico, compositore e polistrumentista Alex Crossan, in arte Mura Masa, a soli ventun anni è già uno dei produttori elettronici più quotati in Gran Bretagna. Nato e cresciuto a Guernsey, isola nel Canale della Manica, Mura Masa nel 2014, dopo aver condiviso online il mixtape “Soundtrack to a Death”, viene notato dai discografici e firma con la Polydor, per poi pubblicare il suo EP di debutto “Someday Somewhere”, contenente “Lovesick”, che ha raggiunto il numero uno nella classifica virale di Spotify. Il suo singolo “What If I Go”, con la cantante di Dublino Bonzai, ha anticipato l’album di debutto “Mura Masa” pubblicato nel 2017, nel quale spiccano le prestigiose collaborazioni di Damon Albarn, Christine and the Queens e A$AP Rocky.

“Se il buongiorno si vede dal mattino, sarà una grandissima edizione d’esordio per il nostro Home Venice”, dicono gli organizzatori. “Stiamo lavorando per definire tutti i dettagli dell’area. Creeremo una nuova casa, vogliamo far vivere un sogno agli Homies che vorranno passare un weekend magico con noi a Venezia. Un fine settimana fatto di musica, arte e di cultura di livello internazionale nella città più bella del mondo, un’esperienza unica e indelebile, di quelle da “one in a lifetime”. Non vediamo l’ora che sia luglio, non vediamo l’ora di tornare a casa. Sarà stupendo”.

Le date dei live all’Home Venice Festival

Venerdì 12 luglio: Editors, The Vaccines

Sabato 13 luglio: Paul Kalkbrenner, LP, Pusha T

Domenica 14 luglio: Young Thug, Mura Masa


Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
709