Aperitivo a Grado

Radio Onde Furlane compie 35 anni

facebook

il direttore di Onde Furlane Mauro Missana
Onde Furlane compie 35 anni. Novità in palinsesto e iniziative speciali
Il 2 febbraio 1980 esordiva nell’etere la «radio libare dai furlans», che sabato festeggia il compleanno in diretta
“ Dret e Ledrôs” ripercorre sette lustri di storia. Al via anche le “Robononis” di Ferruccio Tassin e lunedì ritorna“Corais Musicâi”
Entro fine mese un nuovo sito web, all’indirizzo www.ondefurlane.eu, e una app per ascoltare la radio ovunque con il telefonino

Radio Onde Furlane spegne trentacinque candeline. Da pochi giorni ha compiuto sette lustri di vita, poiché ha cominciato la sua attività nell’etere il 2 febbraio 1980.
«Non è un anniversario “rotondo” come il primo quarto di secolo, celebrato dieci anni fa, oppure il trentennale, festeggiato con un ricco programma di eventi – spiegano il direttore responsabile dell’emittente, Mauro Missana, ed il presidente di Informazione Friulana, la cooperativa che è editrice della radio, Paolo Cantarutti – tuttavia si tratta di un altro traguardo importante, che ricordiamo con una serie di iniziative lungo tutto il mese di febbraio».

I festeggiamenti – se così si possono chiamare – cominciano sabato 7 febbraio, con una puntata speciale di Dret e Ledrôs, l’approfondimento settimanale condotto da Mauro Missana a partire dalle 9.30, nel quale saranno ripercorsi i sette lustri della storia della radio e di quel Friuli «diferent» al quale ha dato costantemente voce, tra rivendicazioni di autogoverno e di tutela di diritti linguistici, informazione senza bavagli, musica, cultura e contatti con l’Europa e col mondo, col Friuli emigrante e con quello immigrato.

Per Onde Furlane l’anniversario è anche l’occasione per lanciare qualche novità nel palinsesto. La prima è in programma lo stesso 7 febbraio, con inizio alle 8.30, quando è previsto il battesimo delle pillole settimanali di storia, di memoria e di saggezza ed ironia popolare di Robononis: ridi e riduçâ te Basse Furlane. L’appuntamento è condotto e curato da Ferruccio Tassin, giornalista, scrittore e saggista che propone una selezione delle storie e delle descrizioni da lui raccolte nei due volumi, intitolati Robononis, pubblicati tra il 2012 e il 2103 con le edizioni Braitan. Un’occasione per sorridere, per pensare e per non dimenticare.

Dal 9 febbraio, invece, sempre alle 8.30, ritorna Corais Musicâi, trasmissione di divulgazione e approfondimento musicale curata e condotta da Lia Bront con la collaborazione di Roberto Gariup per la parte tecnica. Si tratta di un programma già conosciuto ed apprezzato dal pubblico di Onde Furlane, di cui sarà possibile, ogni mattina dal lunedì al venerdì, riascoltare le serie precedenti dedicate alla classica e alla lirica e poi assaporare le nuove puntate dedicate al canto corale, nelle sue diverse forme ed espressioni, spaziando dal Gregoriano al Mistero delle Voci Bulgare, da Brahms ai tenores di Bitti, dal gospel al Coro polifonico di Ruda.
Corais Musicâi si conferma non solo una trasmissione piecevole e interessante, ma anche un potenziale strumento da utilizzare a fini didattici. Il programma è realizzato anche con la collaborazione della Sezione Musica della Biblioteca civica “V. Joppi” di Udine, nel cui sito web sarà anche possibile riascoltare l’intera serie

Le novità più significative per il trentacinquesimo anniversario sono previste verso fine mese, con il lancio del nuovo sito web e di una apposita app che permetterà di ascoltare la «radio libare dai furlans» ovunque con smartphone e I-phone.

Radio Onde Furlane è un’emittente comunitaria, il cui segnale è diffuso in modulazione di frequenza (i 90 Mhz che coprono gran parte del Friuli; i 90.2 Mhz e i 106.5 Mhz per la Carnia)

813