Aperitivo a Grado

Recuperati gli ungheresi dispersi sullo Zoncolan

FEFF21

CNSAS-FVG-007

Si è concluso in questo momento (9.05) l’intervento di recupero dei quattro ragazzi ungheresi dispersi da ieri sera sul versante di Sutrio dello Zoncolan. I quattro stanno bene, sono soltanto infreddoliti per aver trascorso la notte all’addiaccio.
Le ricerche sono riprese questa mattina alle 6.45 da parte dei volontari della stazione di Forni Avoltri del Cnsas e degli uomini del Soccorso alpino della Gurdia di Finanza e dei Carabinieri di Tolmezzo (una trentina di uomi in tutto), con l’ausilio di un elicottero della Protezione civile regionale. I ragazzi sono stati individuati in mezzo al bosco intorno alle 7.30 e per il loro recupero, trattandosi di una zona particolarmente impervia, è stato fatto intervenire l’elicottero del 118 di Udine, che li ha caricati a bordo con il vericello. A compiere l’operazione di recupero, due tecnici del Soccorso alpino.

Quattro ragazzi ungheresifra i 13 e i 17 anni sono dispersi dal pomeriggio sul MonteZoncolan, in Carnia. I ragazzi – secondo le informazioni raccolte dal SoccorsoAlpino – hanno sbagliato pista a causa della nebbia e si sonopersi in una zona boscosa intorno ai 1.300 metri di quota, neipressi di Sutrio (Udine). Le loro condizioni al momento nondestano alcuna preoccupazione. Il gruppo è composto da tre ragazzi e una ragazza, e riescea tenere i contatti con i soccorritori grazie ai telefonicellulari. Nonostante numerosi tentativi, non è però ancorariuscito a dare indicazioni per far individuare il punto precisoin cui si trova. Nella zona, nonostante il buio, operano una trentina diuomini del Soccorso alpino, della Guardia di Finanza e dellaPolizia di Stato, che – ha riferito il coordinatore deisoccorsi, Alberto Cella – hanno perlustrato e battuto una vastazona della montagna. A causa dell’elevato pericolo di slavine evalanghe, alcune aree risultano al momento irraggiungibili dallesquadre di soccorso. fonte ANSA di 22 feb

L’allarme – si è saputodal Soccorso alpino, che ha informato la centrale operativa diPalmanova (Udine) della Protezione civile del Friuli-VeneziaGiulia – è scattato intorno alle 17, quando gli amici deiquattro giovani sciatori non li hanno visti rientrare a valle. A quel punto le squadre di soccorso, insieme agli uomini disoccorso pista della Polizia di Stato e ai tecnici dellaPromotur, la società che gestisce gli impianti di risalitanelle stazioni sciistiche del Friuli-Venezia Giulia, hannocominciato le ricerche nei boschi ai bordi delle piste. Dei quattro giovani, però, non è stata trovata alcunatraccia. Con il buio le ricerche sono diventate più difficili,ma non sono state interrotte, e si è tentato di arrivare aiquattro sciatori utilizzando le indicazioni e i dati GPS cheessi stessi, tramite un interprete e i telefoni cellulari, hannofornito, ma che si sono rivelati errati. Nella zona dove dovrebbero trovarsi i ragazzi – ha riferitoil Soccorso alpino – al momento la temperatura dovrebbe esseredi poco inferiore allo zero. I ragazzi non dovrebbero averegrossi problemi e anche la ragazza – si è saputo daisoccorritori – dovrebbe aver superato un momento di paura chel’avrebbe presa in serata. I quattro – secondo le informazioni raccolte finora – sitrovano in vacanza, con altri connazionali, nella zona di ForniAvoltri (Udine). Stamani hanno raggiunto le piste dello Zoncolanper una giornata sugli sci, ma durante una discesa, a causadella fitta nebbia che si trovata nella zona, hanno perso lapista sulla quale scendevano e si sono infilati in un bosco, dalquale non sono più riusciti a uscire fonte ANSA 22 feb

qui le foto del recupero

zoncolan

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
411