Aperitivo a Grado

Sabina Guzzanti stasera a Udine e Pordenone con Draquila

sabina_guzzanti
Sabina Guzzanti, attrice-autrice di satira teatrale e televisiva, presenterà lunedì 10 maggio al Visionario di Udine e a Cinemazero di Pordenone il suo quarto lungometraggio Draquila. L’Italia che trema. L’incontro con il pubblico è fissato per le ore 18.00 al Visionario di Udine, e per le ore 20.00 a Cinemazero di Pordenone. Il film, che uscirà in tutte le sale italiane domani venerdì 7 maggio, sarà inoltre protagonista di una proiezione speciale al Festival di Cannes 2010.

46 anni e una lunga carriera teatrale e televisiva alle spalle, Sabina Guzzanti è antagonista di punta – sia dal palcoscenico sia in televisione sia nel cinema – rispetto a tutti i poteri costituiti. Dopo un debutto alla regia nel 2002 con il film Bimba, la Guzzanti ha dato un taglio più eminentemente politico al suo lavoro, accompagnando satira e ironia a una ricerca ferrea sui fatti. Ne sono prova i film Viva Zapatero! (2005) e Le ragioni dell’aragosta (2007) dove emerge con forza la volontà della regista romana di far luce sugli eventi bui della storia della nostra repubblica.

Un altro grido di allarme sulla fragilità della democrazia nel nostro Paese Sabina Guzzanti lo lancia con il suo quarto cortometraggio, Draquila. L’Italia che trema. Servendosi delle tecniche del giornalismo d’inchiesta che ricordano molto da vicino lo stile registico di Michael Moore, la Guzzanti racconta le incongruenze nella gestione della ricostruzione delle case dopo il terremoto che ha colpito l’Abruzzo il 6 aprile del 2009 e la risposta emotiva della popolazione all’intervento del Governo Berlusconi.

Dichiara la Guzzanti, raccontando della sua esperienza all’Aquila per girare il film: “C’era una popolazione per lo più di anziani e una buona parte di famiglie affrante sì, ma convinta che nella disgrazia non gli poteva andare meglio. E una popolazione che mugugnava impaurita e sospettosa. Qualcuno di questi partecipava a comitati cittadini e si affannava a parlare nel vuoto. Alcuni dei ribelli dicevano: – Qui si sta facendo un esperimento. Quello che succede qui è quello che vogliono che succeda in tutta Italia.- Mi sono fatta suggestionare e ho provato l’emozione di scoprire dal vivo quello che tutta Italia oggi sta scoprendo sui giornali. Abbiamo preso atto dell’esistenza di uno stato parallelo che stava crescendo senza che nessuno ne sapesse niente. Si parla molto della censura dell’informazione in Italia. Ebbene la censura copre operazioni come questa. La censura e la costante minaccia della perdita del lavoro per chiunque esprima dissenso. Come mai gli italiani votano Berlusconi?”

Nata a Roma il 25 luglio 1963, Sabina Guzzanti si diploma all’Accademia d’Arte Drammatica. Figlia del giornalista Paolo Guzzanti, Sabina debutta nel mondo dello spettacolo come interprete teatrale e poi si impone all’attenzione del grande pubblico grazie a una serie di fortunate trasmissioni tv (‘Proffimamente… non stop’ di Enzo Trapani, ‘L’araba fenice’ di Antonio Ricci e poi ‘La TV delle ragazze’, ‘Scusate l’interruzione’, ‘Avanzi’, ‘Tunnel’, ‘Pippo Chennedy Show’) .
Animata da uno straordinario camaleontismo, la Guzzanti continua a muoversi tra tv, cinema e teatro, confermando un impegno politico che le ha fatto guadagnare un seguito di pubblico straordinario non solo nel nostro paese.

GUARDA ANCHE IL FILMATO GIRATO A UDINE NEL NOVEMBRE 2008

Il VIDEO di Sabina Guzzanti a Udine: bagarre con il prof. Strassoldo

DRAQUILA – L’ITALIA CHE TREMA
di Sabina Guzzanti
con Sabina Guzzanti
Italia 2010, 93’
documentario

LUNEDÌ 10 MAGGIO
VISIONARIO – UDINE
ORE 18.00 PRESENTAZIONE E PROIEZIONE DEL FILM

CINEMAZERO – PORDENONE – SALA GRANDE
ORE 20.00 PRESENTAZIONE E PROIEZIONE FILM

In entrambe le sedi, la regista incontrerà il pubblico prima delle proiezioni

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
300