San Vito Jazz 2017

San Vito Jazz 2017_immagine
È stato presentato ufficialmente stamattina il cartellone di San Vito Jazz 2017. Nella Sala Consiliare del Palazzo comunale, il sindaco Antonio Di Bisceglie, il direttore dell’Ente Regionale Teatrale Renato Manzoni e il direttore artistico della rassegna Flavio Massarutto hanno illustrato alla stampa e al pubblico il programma dell’11^ edizione.

Dopo aver festeggiato i suoi primi 10 anni con tre serate da tutto esaurito, San Vito Jazz 2017 raccoglie una nuova sfida e dal Teatro Arrigoni si trasferisce nel più ampio Auditorium Centro Civico per poter accogliere tutto il pubblico che negli anni con interesse, calore e fiducia si è affezionato alla rassegna, facendone un punto di riferimento sia tra gli appassionati sia tra i neofiti di questa musica.

Tre anche quest’anno gli appuntamenti del cartellone che come sempre mescola sapientemente le eccellenze del panorama musicale regionale, nazionale e mondiale.
L’inaugurazione sarà affidata al percussionista sloveno Zlatko Kau?i?, protagonista del progetto speciale dal titolo Reflettiva!, presentato in anteprima assoluta per San Vito Jazz sabato 11 marzo. Tra echi popolari e suggestioni jazz-rock, le musiche di Kau?i? saranno appositamente arrangiate e condotte da Bruno Cesselli. Accanto al percussionista con il suo fantasioso e sorprendente strumentario, sul palco ci saranno l’Orchestra d’archi dell’Accademia Arrigoni e il violinista rumeno Alexander Balanescu. Una prima serata che celebra l’incontro tra Friuli ed Est Europa nel segno dell’improvvisazione.

Sabato 18 marzo San Vito Jazz ospiterà l’esplosivo quartetto Gabriele Mitelli O.N.G. – formato dal trombettista Mitelli, i chitarristi Enrico Terragnoli e Gabrio Baldacci, e il batterista Cristiano Calcagnile – accompagnato dal sassofonista Ken Vandermark, musicista di punta dell’avant-jazz di Chicago. Una serata di jazz elettrico con ampio utilizzo di pedaliere, filtri ed effetti elettronici in un viaggio che da Sun Ra arriva ai C.S.I..

Terzo e ultimo appuntamento domenica 26 marzo con un omaggio al soul jazz di un quartetto di vere stelle: The William Parker Organ Quartet.
Capitanati da quel William Parker che da oltre vent’anni è una figura centrale della scena afroamericana newyorkese, sul palco saliranno un musicista di culto come il pianista Cooper Moore, il batterista che tutti vorrebbero avere Hamid Drake e Brandon James Lewis, uno dei più convincenti nuovi talenti del sax tenore.

Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 21 all’Auditorium Centro Civico. Invariato il prezzo – 30 euro – dell’abbonamento alle 3 serate. Per quanto riguarda i biglietti i prezzi sono 14 euro l’intero e 12 euro il ridotto. Novità di questa edizione il biglietto speciale a 5 euro riservato agli studenti dei Conservatori e Scuole di musica che punta ad accrescere la presenza dei giovani musicisti tra il pubblico della rassegna.

La campagna abbonamenti si aprirà domani pomeriggio, venerdì 17 febbraio, al Punto IAT nei consueti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì con orario 9.30/12.30 e 15.00/18.00; il sabato e la domenica con orario 10.00/12.30 e 15.00/18.00. Venerdì 17 febbraio (solo al pomeriggio) e sabato 18 febbraio saranno riservati alle conferme degli abbonati della passata edizione mentre da domenica 19 febbraio la campagna abbonamenti sarà aperta a tutti. La prevendita dei biglietti, invece, inizierà domenica 26 febbraio.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
743