Aperitivo a Grado
facebook

zoncolan25 dicembre 2011 – La stagione invernale può finalmente entrare nel vivo. Grazie a condizioni climatiche favorevoli, piste e impianti Promotur saranno a disposizione degli sciatori nel fine settimana natalizio, anche se i poli di Sella Nevea (già da giovedì 22) e dello Zoncolan (da venerdì 23) faranno da ideali apripista alle discese con gli sci ai piedi. Poi, dal 26 dicembre in poi, l’apertura diventerà continuativa in tutte le località.

«Finalmente possiamo dare il via all’inverno sugli sci – commenta il presidente di Promotur, Stefano Mazzolini -: il meteo ci è venuto incontro con le recenti nevicate in quota, e le temperature rigide che ci hanno permesso di utilizzare gli impianti per l’innevamento artificiale. Diciamo che è andata meglio di altre circostanze: parlando con alcune persone che hanno memoria storica, mi hanno ricordato che nel 1973 in questo periodo pioveva ovunque, non c’era neve ma tanto verde attorno. Questa volta – rimarca con un sorriso – siamo più fortunati!». L’importante era riuscire a garantire un Natale sugli sci a residenti e turisti: «Ce l’abbiamo fatta – conclude Mazzolini – e per questo siamo davvero felici, anche per gli operatori economici del territorio».

Queste, nel dettaglio, le opportunità per gli appassionati della neve nei cinque poli regionali.

TARVISIO. La stazione sciistica aprirà il 24 dicembre. Saranno a disposizione la parte alta del Lussari (fino alla stazione intermedia) e i Campi scuola Duca d’Aosta, mentre per quanto riguarda gli impianti saranno in funzione la seggiovia triposto Duca D’Aosta, la quadriposto Tschopfen, il tappeto e la sciovia del campo scuola. Si sta lavorando per offrire, nel più breve tempo possibile, anche le piste del Florianca e della parte inferiore del Lussari.

SELLA NEVEA. Il “ghiacciaio del Friuli Venezia Giulia” ha inaugurato l’inverno, come accennato, già da giovedì 22 dicembre, compreso il collegamento con la slovena Bovec. Gli sciatori possono contare sulla pista Gilberti, Rifugio Cai 1 e Prevala sulla parte italiana, mentre sul versante sloveno il polo offre Velki Graben, Podi, Sedlo e Prevala Skiweg. Sotto il profilo degli impianti, Sella Nevea mette a disposizione la telecabina del Canin, la Funifor Prevala e la seggiovia biposto Gilberti, mentre a Bovec sono operativi Kabinska Kanin (A-C e C-D), la seggiovia quadriposto Prevala, la biposto Veliki Graben e la sciovia Podi. Per quanto riguarda la pista Canin, che arriva a fondovalle, si sta lavorando per aprirla nei prossimi giorni.

ZONCOLAN. Venerdì 23 dicembre si potrà accedere a questo polo soltanto da Sutrio e gli appassionati potranno contare sulle piste Zoncolan 3 e 4 (soltanto per la parte fornita dalla seggiovia quadriposto Cuel d’Ajar) e, oltre alla già citata Cuel d’Ajar, sui tappeti Lausc e Cjalcenal.

Sabato 24 verrà aperto anche l’accesso da Ravascletto e il demanio sarà ampliato con l’apertura delle piste Zoncolan 2, 3, 4 (l’intero tracciato) e Goles, mentre per quanto concerne gli impianti si aggiungeranno la seggiovia quadriposto Valvan, la quadriposto Val di Nuf e la funivia Ravascletto-Zoncolan. Ulteriori possibilità per il giorno di Natale quando, oltre tutti questi tracciati e impianti, si potranno solcare pure le nevi delle piste Zoncolan 1 e Canalone. Successivamente, saranno aperte anche le piste Tamai 1 e 2 con la relativa seggiovia Tamai 2000.

FORNI DI SOPRA. Questa stazione aprirà i battenti nel weekend del 24-25 dicembre. Gli appassionati di sci potranno contare sulle piste campo scuola e Davost, Davost Sud e Cimacuta, Varmost 2 e Senas. Gli impianti in funzione saranno lo skilift Davost con i due tappeti scuola, la seggiovia Cimacuta e le seggiovie Varmost 1 e 2. Domenica, forse, potrà essere disponibile anche la pista Varmost 1.

PIANCAVALLO. Anche qui le prime sciate saranno possibili nel fine settimana natalizio del 24-25 dicembre, quando apriranno le piste Nazionale con direttissima, Busa Grande, Casere, Tublat, Daini e Sole. Gli impianti disponibili saranno le seggiovie quadriposto Tremol 1, Busa Grande e Casere, mentre sarà in funzione anche la triposto Sole.

Attivi pure i tappeti scuola Genzianella, Daini e Caprioli. Un’opportunità di non poco conto sarà offerta dall’apertura del Funk Park, lo spettacolare parco frequentato dai “surfisti della neve”, mentre una grande novità consentirà di cimentarsi in spettacolari evoluzioni: è il “Big Air Bag”, un tappeto elastico da 15×9 metri che promette grandissimo divertimento per chi desidera testare i salti più spettacolari prima di provarli sulla neve. E c’è anche una nuovissima webcam che punta direttamente sui salti!

Chi desidera scegliere il polo di Sauris di Sotto, invece, dovrà pazientare ancora qualche giorno: lo staff Promotur avendo ricevuto in affidamento il compendio solo il 21 dicembre farà il possibile  per aprire la località il 28 dicembre, anche se non ci sono ancora certezze in tal senso in attesa della autorizzazioni ministeriali. Va ricordato che, da quest’anno, con uno skipass unico si potrà sciare anche sulle nevi di Sappada. Per un quadro completo delle aperture, si consiglia di visitare la sezione “Infoneve” sul sito www.promotur.org.

820