Aperitivo a Grado

Si alza il sipario sulla nuova stagione del Tavagnacco Calcio Femminile

Per il 18° anno consecutivo la squadra friulana rappresenterà il Friuli Venezia Giulia nella serie A di calcio femminile

Riparte la stagione dell’Calcio Femminile. Per il 18° anno consecutivo la squadra friulana rappresenterà il Friuli Venezia Giulia nella serie A di calcio femminile. Una stagione che si preannuncia come uno spartiacque per il movimento, grazie all’ingresso della Figc, la Federazione Italiana Giuoco Calcio al posto della Lnd, la Lega Nazionale Dilettanti.
Il livello delle squadre iscritte alla serie A femminile si è alzato notevolmente, soprattutto grazie all’ingresso di società come il Milan e l’As Roma dopo quelli di Juventus, Sassuolo e Fiorentina, e quindi a beneficiarne sarà certamente lo spettacolo. Un’annata particolare quindi, anche per i tanti volti nuovi in maglia gialloblu (da Piazza a Errico, da Winter a Perin, da Ferin a Virgili). L’obiettivo dichiarato di stagione è raggiungere prima possibile la salvezza, per tentare poi di togliersi altre soddisfazioni, compresa la possibilità di giocare le partite ‘di cartello’ alla Dacia Arena, grazie ai buoni rapporti con l’Udinese Calcio.

Le novità in casa Tavagnacco
Senza più Paola Brumana, Alessia Tuttino e Michela Martinelli, la responsabilità di ‘senatrice’ viene raccolta da Elisa Camporese: toccherà a lei indossare la fascia di capitano e far sì che il nuovo Tavagnacco diventi una squadra non solo sul campo ma anche nello spogliatoio. «Servirà un po’ di pazienza – ammette Marco Rossi, che nel suo staff può contare sul vice Alessandro Campi e sul preparatore dei portieri Giovanni Bin – metà squadra è formata da nuove giocatrici, quindi servirà tempo per creare la giusta amalgama. Sono molto fiducioso, soprattutto dal punto di vista tecnico, ma dovrà essere il campo a dare concretezza alle mie sensazioni». La positività non manca nemmeno a Elisa Camporese, in procinto di iniziare la sua tredicesima stagione con la maglia del Tavagnacco: «Sarà un’annata diversa dalle altre – afferma – in quanto la squadra è nuova e va costruita. Questo dovrà rappresentare uno stimolo ulteriore per tutte noi, per dare ancora qualcosa in più sul campo e crescere allenamento dopo allenamento». Sulla nomina di capitano, Camporese chiude così: «Sono rimasta la più ‘vecchia’ in squadra, per me sarà un onore ma anche un onere indossare questa fascia: ho sempre cercato di insegnare qualcosa alle più giovani, quindi a maggior ragione continuerò a farlo quest’anno».
Novità che sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa nello showroom Moroso, a Tavagnacco, alla presenza del presidente Moroso, del suo vice Bonanni e del direttore sportivo Vincenzo Zangrando.

Il volto nuovo in società
Lei è Nikola Mužíková. Non è una calciatrice, ma ‘mastica’ calcio fin da quando era ragazzina, con indosso la maglia dello Spartak Praga. A portarla in Friuli è stato l’amore (è la compagna del centrocampista dell’Udinese Antonin Barak), a farla arrivare a Tavagnacco è stata la passione per il calcio in rosa. Per la prossima stagione, Nikola avrà il compito di migliorare la brand awareness della squadra e delle ragazze in maglia gialloblu, utilizzando al meglio i canali social come Instagram e Facebook. Dalla sua parte ci sono un grande entusiasmo e una grande voglia di fare bene. «E’ una risorsa importante per il Tavagnacco – chiarisce il vicepresidente Bonanni –. Come ex calciatrice ha chiari gli obiettivi di crescita del movimento. La sua esperienza europea come delegato Uefa per il calcio femminile in Repubblica Ceca, inoltre, ci potrà aiutare a capire come l’Europa si sta muovendo nel calcio in rosa e che azioni intraprendere nell’immediato futuro. Da lei – conclude – ci aspettiamo un collegamento diretto con le calciatrici per sviluppare una politica di social marketing da cui oggi non si può più prescindere».

Le parole del presidente
«Sarà un Campionato duro dopo l’ingresso in serie A di squadre legate al calcio professionistico maschile, ma anche la scorsa stagione le cose erano difficili e il Tavagnacco è giunto terzo. Abbiamo fatto un cambiamento forte, decidendo di abbassare l’età media delle calciatrici, con l’obiettivo di garantirci una continuità per futuro prossimo. Chiediamo pazienza e fiducia ai nostri tifosi, che devono essere orgogliosi del Tavagnacco, unica rappresentante friulana nel calcio femminile che conta». Queste le parole del presidente Roberto Moroso, che ha dimostrato il consueto entusiasmo alla vigilia della nuova stagione.

Nuovo responsabile sanitario
Il Tavagnacco ha affidato al dottor Nicola Imbriani del Gruppo Sane la guida dello staff sanitario. Una scelta innovativa per il calcio femminile italiano, in quanto per la prima volta, un ruolo del genere, sarà ricoperto da un fisioterapista. Accade, e da diversi anni, all’estero, e in particolar modo in Inghilterra, nel calcio professionistico, ma per il mondo del pallone in rosa si tratta di una prima assoluta. «Abbiamo scelto il Gruppo Sane per l’eccellenza della struttura e per la professionalità del dottor Imbriani – dice Bonanni –. Il nostro intento è far fare al Tavagnacco un vero e proprio salto di qualità, salvaguardando, in primo luogo, la salute delle calciatrici. Siamo convinti, infatti, che una squadra di serie A debba avere una struttura medica di qualità».
Imbriani, che alle spalle ha una lunga esperienza in campo sportivo e non solo (oltre ad aver collaborato con l’Udinese ha rimesso in piedi diversi campioni del basket, della pallavolo, del rugby, dell’atletica leggera), ha detto sì al Tavagnacco soprattutto per l’insistenza dei vertici della società gialloblu, Moroso e Bonanni su tutti. «Ho accettato perché il Tavagnacco mi ha voluto fortemente – ammette Imbriani –. Mi hanno conquistato con un progetto di alto profilo a cui non ho potuto dire di no, nel quale il Gruppo Sane svolgerà un ruolo determinante per la crescita e lo sviluppo della società».

Il vivaio
Sono tante le ragazzine che si sono avvicinate al calcio femminile, scegliendo il Tavagnacco come società. Dopo molti anni tornano i ‘Primi calci’, che si affiancano agli Esordienti-Under 15, Under 17, Under 19. Sono oltre una settantina le giovani calciatrici del vivaio gialloblu. I responsabili del settore giovanile sono Diego Nebuloni e Ylenia Scubla.

Gli abbonamenti
La campagna abbonamenti parte da martedì 16 settembre. Ci sarà l’abbonamento per l’intera stagione comprese le gare di Coppa Italia a 90 euro, ridotto a 80 euro per i vecchi abbonati. La tessera sarà acquistabile sul sito della società o direttamente il sabato al campo.

Gli sponsor
Main sponsor della nuova stagione sono Moroso e Megavision insieme a GpEXE. Hanno voluto dare il proprio sostegno anche Gruppo Sane, Alma Solution ed Evol (quest’ultimo scelto come nuovo sponsor tecnico).

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
869