Aperitivo a Grado
facebook

nualakennedy.jpgParte il 4 marzo il St. Patrick Festival organizzato dal Folk Club Buttrio. Primo concerto all’auditorium di Pagnacco, per risvegliare lo spiriro celtico dei friulani. appuntmaenti da sempr eimperdibili per gli appassionati di  musica tradzionale celticaMercoledì 4 marzo – ore 20.45
PAGNACCO – Auditorium
9th CELTIC SPRING CARAVAN
con
NUALA KENNEDY BAND
(Irlanda-Inghilterra-Scozia)

“Non solo un’eccezionale interprete della tradizione, ma anche un’autrice di melodie luminosissime e fresche“: così The Irish Times si è espresso sulla cantante e flautista Nuala Kennedy, grande interprete del repertorio tradizionale irlandese e scozzese, la cui carriera si è sviluppata in diverse formazioni, dal duo ad un ensemble di nove elementi, “The New Shoes“, con il quale ha registrato il suo primo disco nel 2007 per la Nashville’s Compass Records, un disco che ha ricevuto recensioni a quattro stelle dalle più qualificate riviste musicali. L’originalità del suo percorso è evidenziata anche dalle collaborazioni con l’hipster americano e poeta indipendente Will Oldham, il chitarrista francese Philippe Guidat, il compositore canadese e devoto fan di Norman Blake Oliver Schroer, con il quale ha appena registrato un disco di composizioni originali. Ora è in uscita il secondo disco della Kennedy, nel quale avrà questi vari musicisti come ospiti. Suona il flauto di legno ed i vari whistle metallici, muovendosi con magistrale bravura fra influenze scozzesi ed irlandesi, sviluppando uno stile dalle marcate accentazioni ritmiche e percussive, ma sa anche cantare con una voce chiara e luminosa di rara bellezza, difficile da dimenticare.
Con lei un chitarrista dalle grandi capacità ritmiche e timbriche ispirate tanto al rock quanto alle cornamuse del compianto Gordon Duncan ed un valente e pluripremiato violinista che sa passare dalle danze tradizionali a Django Reinhardt ed ha suonato con De Danann, Reeltime, Scarp e la produzione candadese del musical Riverdance.

NUALA KENNEDY – voce, flauti
MIKE BRYAN – chitarra
LUKE DANIELS – organetto diatonico, voce

MÓRGA (“maestoso” in gaelico) è una nuova band di folk tradizionale irlandese nata nel 2008 a Galway per iniziativa di quattro musicissti. Particolarmente influenza dal suono e dal ‘tiro’ di formazioni quali i De Danann e Patrick Street, riporta il sound della scena irlandese degli anni settanta, (epoca d’oro del folk revival) con la tradizione dei duetti fra violino e organetto e la base ritmica del bouzouki e l’accento marcato del bodhran. Hanno debuttato ad agosto al veterano fra i festival d’Irlanda, quello di Ballyshannon, esibendosi assieme ai Dervish e ad Eleanor Shanley nella serata inaugurale.
I Mòrga sono Barry Brady, con una lunga carriera alle spalle che l’ha portato a suonare negli ultimi vent’anni in tutta Europa e negli USA assieme a grandi formazioni di danza tradizionale; Jonas Fromseier, nato in Danimarca, suona il banjo dall’età di 15 anni ed ha registrato il suo primo disco a 18 con la band Trad Lads. Dal 2005 vive in Irlanda, si interessa anche di jazz e ragtime per banjo e fa parte della terza reincarnazione della fenice Arcady; Dominic Keogh, della contea di Majo, si è poi trasferito a Galway formandosi alla ‘scuola’ dei grandi percussionista Johnny ‘Ringo’ Mcdonagh e Paddy Kerr; infine, Danny Diamond è un giovane violinista originario di Dublino e proveniente da una famiglia di lungra tradizione musicale.Formatosi giovanissimo sotto la guida di Paul O’Saughnessy (Altan), ha dimostrato negli anni tutta la sua abilità nei maggiori festival irlandesi ed interessandosi anche della conservazione della musica attraverso un lavoro che sta facendo per l’Irish Traditional Music Archive relativo agli storici dischi di folk a 78 giri.

BARRY BRADY – organetto diatonico
DANNY DIAMOND – violino
JONAS FROMSEIER – banjo, bouzouki
DOMINIC KEOGH – bodhran

Concerto del 4,marzo:

Interi € 17.00
Ridotti (studenti under 25 ed anziani over 65) € 15.00
Soci 2009 del Folk Club e residenti nei Comuni
in cui si tiene il singolo concerto € 13.00

485