Aperitivo a Grado

Tarvisio: Coppa del mondo femminile di sci 2011 – 5/6 marzo 2011

facebook

programma_1Ritornano a Tarvisio le emozioni della Coppa del mondo femminile di sci. Dopo le positive esperienze del 2007 e 2009, il 5 e 6 marzo 2011 la pista “Di Prampero” ospiterà per la terza volta le migliori sciatrici del mondo: un evento unico che coniuga sport e tante emozioni

La Coppa del Mondo femminile di sci alpino ritorna in Friuli Venezia Giulia. Dopo le fortunate esperienze del 2007 e del 2009, che hanno portato il nome di Tarvisio e della regione sulla ribalta internazionale, il “Circo rosa” farà tappa in Valcanale il 5 e 6 marzo 2011. Ma già da mercoledì 2 partiranno i lavori con la riunione dei capisquadra (dalle 18), mentre il giorno successivo sarà la volta delle prime prove ufficiali di Discesa libera. Anche quest’anno, l’appuntamento con la Coppa del Mondo è promosso dalla FIS e vede l’Audi come “title sponsor”, senza però dimenticare gli sponsor privati e i partner come Regione Friuli Venezia Giulia (presente anche con le “strutture operative” Turismo Fvg e Promotur), Provincia di Udine, Comune di Tarvisio, U.S. Camporosso, Sci Cai Monte Lussari, le Forze dell’ordine e numerosi volontari che come sempre assicurano un fondamentale contributo per lo svolgimento della manifestazione.

Sulle splendide nevi della pista “Di Prampero”, che ha già riscosso notevoli consensi nelle precedenti edizioni, sono pronte a darsi battaglia per la vittoria finale le migliori sciatrici del mondo, capaci di regalare emozioni ai numerosi spettatori che affolleranno il parterre ai piedi della pista. Il 5 marzo 2011, le atlete si cimenteranno, a partire dalle 10.45, nella Discesa libera, mentre il giorno seguente sarà il turno del Super G (partenza fissata per le 11).

L’evento è stato presentato questa mattina nel municipio di Tarvisio. A fare gli onori di casa sono stati l’assessore regionale alle Attività produttive (e presidente del Comitato organizzatore) Federica Seganti, il presidente di Promotur Spa, Stefano Mazzolini, e Renato Carlantoni, sindaco di Tarvisio. Erano presenti, inoltre, Claudio Ravetto, direttore agonistico dello sci alpino Fisi, il presidente della Fisi Fvg, Manuele Ferrari, il direttore generale della Coppa del Mondo di Kranjska Gora, Srecko Medven, il Questore di Udine, Antonio Tozzi, rappresentanti delle Forze dell’ordine, del liceo Bachmann di Tarvisio, degli sci club “Us Camporosso” e “Sci Cai Monte Lussari”, dell’Istituto omnicomprensivo “Ingeborg Bachmann” e dei tanti volontari che assicureranno un apporto determinante in vista dell’appuntamento.

«Questo evento – ha sottolineato il sindaco Carlantoni – porterà Tarvisio all’attenzione di tutti i mass media su scala internazionale. Stiamo approfondendo, inoltre, soluzioni tecniche per consentire ai turisti di sciare anche durante la Coppa del Mondo». Il primo cittadino tarvisiano ha ricordato anche gli eventi “apripista” che caratterizzeranno nei prossimi tempi la Valcanale, come il “Ricola Winter Tour”, ospitato qui dal 21 al 23 gennaio, e “Tarvisio in cioccolato” (il 3 e 4 febbraio).
«Tarvisio – ha evidenziato l’assessore Seganti – da 10 anni si cimenta in grandi eventi sportivi e ha acquisito grandi competenze ed esperienza organizzativa a tutti i livelli. Il binomio fra sport e turistmo rappresenta un eccezionale veicolo di promozione».

«Nei prossimi giorni – ha dichiarato il presidente di Promotur, Stefano Mazzolini – le temperature ritorneranno ad abbassarsi e quindi potremo far nuovamente entrare in funzione gli impianti per l’innevamento artificiale. Come nell’edizione passata, anche per il 2011 la pista Di Prampero sarà perfettamente battuta e si presenterà in “grande forma” a questo avvenimento mondiale». Il presidente si è poi soffermato su altri aspetti: «Ringrazio la Fisi per la piena collaborazione, ma anche le società sportive locali. Ma un plauso va soprattutto ai volontari, senza i quali un evento di tale portata non potrebbe svolgersi. Abbiamo la fortuna di poter contare a Tarvisio sul “Bachmann”, un istituto che coniuga studio e attività sportiva, fondamentale per far crescere i nostri ragazzi». Infine, Mazzolini ha annunciato un grande appuntamento per la Coppa del Mondo: «È previsto – ha concluso – un grosso evento notturno di grande impatto, e che sarà dedicato in particolare ai giovani. Così dimostreremo che nei nostri poli non si scia soltanto, ma ci si diverte anche!».

Nella vicina Slovenia, nello stesso weekend che interessa Tarvisio, ci sarà anche la Coppa del Mondo maschile. Srecko Medven, ricordando come nel 2011 ricorra il cinquantenario della manifestazione a Kranjska Gora, ha spiegato che «per noi avere nello stesso fine settimana una gara così vicina è un valore aggiunto. Come Tarvisio impara da noi, che abbiamo più esperienza, anche noi possiamo imparare molto da Tarvisio. Il sogno sarebbe ospitare un domani, anche assieme alla Carinzia, le finali di Coppa del Mondo in questa zona».

Ravetto, infine, ha evidenziato come «qui l’accoglienza offerta da Promotur e dal territorio sia davvero splendida, non soltanto in Valcanale ma nell’intera regione. Le piste sono davvero ottime e preparate alla perfezione».

APPASSIONANTI SFIDE SULLE NEVI

Tanti i duelli da seguire con interesse. Su tutti, spicca quello tra la statunitense Lindsey Vonn, attuale detentrice della Coppa del mondo, e l’amica-rivale Maria Riesch (Germania): entrambe sono grandi specialiste delle discipline veloci, pronte a sfidarsi sulle nevi della “Regina delle Alpi Orientali”. Saranno loro le “osservate speciali” della due giorni di gare, con l’atleta Usa chiamata a replicare gli ottimi risultati ottenuti due anni fa.

Per quanto riguarda le sciatrici italiane, fari puntati su Daniela Merighetti, attualmente migliore atleta azzurra nella classifica di Discesa libera e che di recente ha sfiorato il podio nel Parallelo di Monaco, giungendo quarta. Il buon momento era stato confermato già nel parallelo di Natale, vinto da “Dada” il 23 dicembre, e dalla Supercombinata della Val d’Isere dove, dopo il secondo posto nel Super G, Merighetti si era classificata settima. Le speranze sono riposte anche in Elena Fanchini, campionessa italiana di Discesa libera nel 2010. Infine, grandi speranze anche per poter finalmente vedere la tarvisiana Lucia Mazzotti gareggiare sulle nevi “di casa”. La venticinquenne, romagnola di origine ma ormai “valcanalese” a tutti gli effetti, è ritornata nel giro azzurro dopo un lungo e sfortunato periodo in cui ha gareggiato pochissimo a causa di infortuni a entrambe le ginocchia. Ora, incrociando le dita, l’auspicio è vederla in gara a Tarvisio 2011.

LA PISTA “REGINA DELLE ALPI ORIENTALI”

Le migliori atlete del “Circo rosa” si sfideranno sulla pista dedicata ad Artico Di Prampero, tenente degli Alpini. Il tracciato ha una lunghezza di 3.920 metri, parte da quota 1.757 metri e arriva a quota 817, con un dislivello complessivo di 940 metri. Il suo “trono” è il Monte Santo di Lussari, una meta turistica e religiosa grazie al Santuario dedicato alla Madonna e che risale al 1.360. La pista è tecnicamente impegnativa e lo splendido paesaggio circostante (ma anche le emozioni che si provano nella discesa) hanno fatto sì che la Di Prampero si guadagnasse l’appellativo di “Regina delle Alpi Orientali”. Qui, per la terza volta, le migliori sciatrici del mondo sono pronte a darsi battaglia in gare mozzafiato, tutte da assaporare!

I PRECEDENTI

La “prima volta” della Coppa del Mondo a Tarvisio risale al 2007. Dal 2 al 4 marzo, fu subito grande spettacolo sulle nevi della pista Di Prampero. Tre le atlete che si sono distinte nella circostanza: l’americana Julia Mancuso (vittoria nella Discesa libera, 2° posto in Supercombinata e 3° in Super G), l’austriaca Nicole Hosp (trionfatrice in Supercombinata e seconda in Super G, ma soprattutto vincitrice della Coppa del mondo 2006/2007) e la connazionale Renate Götschl, seconda in Discesa libera e vincitrice nel Super G. Per tre giorni, ma non soltanto, la Valcanale si è vestita a festa per raggiungere un traguardo ambito, un sogno finalmente realizzato.
Due anni dopo, il “Circo rosa” è ritornato a Tarvisio. Le migliori atlete dello sci alpino femminile si sono sfidate sulla Di Prampero dal 20 al 22 febbraio 2009. Fra le protagoniste assolute, va citata sicuramente Lindsey Vonn: l’atleta Usa si è imposta nel Super G, classificandosi al secondo posto sia nella Supercombinata, sia nella Discesa libera. È stata lei la “regina” della tre giorni tarvisiana, ma hanno iscritto il loro nome nell’albo d’oro anche la tedesca Maria Riesch, che ha primeggiato nella Supercombinata, e la connazionale Gina Stechert, vincitrice nella Discesa libera. Anche in questo caso, il nordest del Friuli Venezia Giulia ha vissuto un fine settimana all’insegna del grande divertimento.
E che anche la seconda tappa della Coppa del Mondo a Tarvisio si sia rivelata un successo lo testimoniano i numeri: 91 atlete partecipanti, 225 accompagnatori, 1.100 accrediti per Fis, media e Comitato organizzatore, 12.000 spettatori totali, 15 emittenti televisive che hanno trasmesso le gare in diretta e 30 tv che hanno mandato in onda in differita le immagini della kermesse in Valcanale. Cifre importanti, che per l’edizione 2011 si punta a superare.

SCI E SOLIDARIETÀ

Come già accaduto per la Coppa del Mondo a Tarvisio nel 2009, anche nell’edizione 2011 ci sarà spazio per il progetto di partnership tra il Comitato Organizzatore e “Right to Play”, organizzazione umanitaria internazionale nata su idea del suo presidente Johann Olav Koss.
Nel novembre 2010, “Right to play” ha celebrato i primi 10 anni di programmazione. Attualmente, l’Organizzazione internazionale segue più di 45 progetti in 20 Paesi e può contare su un organico (composto per la quasi totalità da volontari) di quasi 500 persone in quattro continenti. Circa 1 milione di bambini ha potuto beneficiare dell’attività svolta in questo decennio.

Come concetto di base, viene evidenziato come sport e gioco siano – attraverso i valori che riescono a trasmettere – strumento di promozione di sviluppo, integrazione e pace e dunque veicolo di trasformazione per un cambiamento positivo, che aiuti i più piccoli che vivono in Paesi particolarmente “difficili”, in un’opera di sensibilizzazione che riguarda la società a 360 gradi.
La partnership con la Fis è stata sancita nel 2005. La vicinanza del mondo dello sci con questa Organizzazione umanitaria si nota anche nelle personalità dello sport che si propongono come ambasciatori: “Right To Play”, infatti, è sostenuta da centinaia di atleti olimpici e professionisti da oltre 40 Paesi, e tra loro non mancano grandi sciatori non più in attività e atleti ancora impegnati come Julia Mancuso, Anja Paerson, Vreni Schneider, Michaela Dorfmeister, Emily Brydon, Thomas Grandi, Steve Bodborski, Brian Stemmle, Hans Petter Buraas, Chemmy Alcott, Lasse Kjus, Paul Accola, Alex Shaffer, Marc Berthod, Marco Büchel, Bruno Kernen, Berhard Russi e Andi Venzel. Oggi, comunque, l’impegno dell’organizzazione va ben al di là di programmi sportivi e di gioco. Politica di ricerca e sviluppo sono le aree di interesse in cui l’organizzazione è particolarmente attiva.
Anche in occasione dell’edizione 2011 della Coppa del mondo di sci femminile a Tarvisio, dunque, “Right to Play” avrà la sua importante vetrina, fissata in particolare per sabato 5 marzo 2011, quando in piazza Unità a Tarvisio sarà concretizzata la partnership nel corso delle premiazioni relative alla gara di Discesa libera. Una dimostrazione tangibile di come solidarietà e sport, molto spesso, vadano a braccetto.

LA VALCANALE SI PREPARA ALLA FESTA

Ma non ci sarà soltanto lo sport a rendere unico ed emozionante il weekend del grande sci in Valcanale. Lo staff dell’organizzazione, infatti, ha messo a punto un ricco programma di eventi, con tanta allegria e “colore” che caratterizzeranno il fine settimana tarvisiano.
Durante la prima giornata di gare, quella del 5 marzo, nella zona dell’arrivo della pista Di Prampero dalle 9.30 alle 15.30 i più giovani saranno protagonisti di “Le scuole sulla neve”, mentre l’intera area, dalle 9.30 alle 16, diventerà un vero villaggio enogastronomico all’aperto, con intrattenimenti anche per i più piccoli. Per i visitatori, grazie al villaggio “Tipicamente Friulano” promosso con la collaborazione dell’Ersa, ci sarà la possibilità di gustare i tanti prodotti di pregio esistenti su tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia. Una vetrina per le nostre eccellenze, in grado davvero di stupire chi non le conosce e di far “innamorare” chi le scopre.
Oltre alla zona di Camporosso, teatro delle sfide sugli sci, un altro “cuore pulsante” della manifestazione sarà il centro di Tarvisio. Qui, dopo la prima giornata di gare, dalle 17 alle 18 si esibirà la Brigata Alpina Julia, mentre a seguire si svolgeranno in Piazza Unità le premiazioni, estrazioni dei pettorali per il giorno seguente e la presentazione del progetto di partnership “Right to Play”. Dopo i fuochi d’artificio, a partire dalle 19 e fino alle 24 la grande musica accompagnerà il centro tarvisiano grazie a concerti e Deejay in piazza.
Il 6 marzo, invece, oltre a poter nuovamente gustare le delizie del villaggio enogastronomico presente nella zona ai piedi della Di Prampero (sempre dalle 9.30 alle 16), già a partire dalle 9 ci sarà spazio per i Fan club che affolleranno il parterre.

722