Aperitivo a Grado
facebook

sci_s.jpgLa Supercombinata femminile, prova di apertura della tre giorni di Coppa del Mondo di sci alpino femminile di Tarvisio, ha visto salire sul podio tre grandi stelle del circuito: si è imposta la tedesca Maria Riesch, attuale seconda nella classifica assoluta e oro ai Mondiali in Slalom, con 49/100 sulla statunitense Lindsey Vonn, leader di Coppa del Mondo e campionessa iridata in Discesa e superG, e 2″03 su Kathrin Zettel, vincitrice in Val d’Isere proprio in questa specialità.

PIU’ TARDI PUBBLICHEREMO LE FOTO DELLA GIORNATA

La giornata d’esordio della Coppa del Mondo in Friuli Venezia Giulia è iniziata sotto uno splendido sole, con il passaggio delle frecce tricolori sopra la pista Di Prampero sul Monte Lussari. La pattuglia acrobatica italiana, che ha la sua sede a Rivolto, in provincia di Udine, ha formalmente aperto una giornata di grande sci assieme alla Fanfara della Brigata alpina Julia, seguitissima durante l’esecuzione dell’Inno d’Italia Prima la discesa, poi lo Slalom: oltre 2mila persone hanno riempito le tribune, quest’anno più capienti dell’edizione 2007.

La Riesch ha costruito oggi il suo successo nello Slalom, realizzando il miglior tempo di manche e recuperando così i 76 centesimi di ritardo accumulati dopo la Discesa, che aveva chiuso in seconda posizione. Alla Vonn non è invece bastato il quarto tempo parziale fra i pali stretti per conquistare l’ennesimo successo.

Ripetendo in parte la performance già vista in Val d’Isére, l’austriaca Zettel ha ottenuto un ottimo terzo posto, risalendo grazie al secondo tempo di manche nello slalom di venti posizioni. Anja Paerson, quinta al traguardo, si è aggiudicata la coppa di Supercombinata, che oltre alla gara di Tarvisio comprendeva quelle di St. Moritz e Altenmarkt.

Molto brava l’azzurra Johanna Schnarf, sesta, stessa posizione occupata ai Mondiali. Quindicesimo posto, a seguire, per Daniela Merighetti, mentre Karoline Trojer è giunta 26.a: per lei Tarvisio resterà indelebile nella memoria: oggi, infatti, ha conquistato i suoi primi punti in Coppa del Mondo.

Domani le atlete saranno nuovamente sulla pista Di Prampero per la prova più attesa, la Discesa, in programma alle 11, con diretta su Raidue a partire dalle 10.55. La Riesch e, soprattutto, la Vonn restano fra le principali favorite. Tra le azzurre scende in pista, con grandi aspettative, Nadia Fanchini, medaglia di bronzo ai Mondiali della Val d’Isere. In gara anche altre otto azzurre.

I COMMENTI – E’ raggiante, Maria Riesch (1a), che al termine della Discesa, conclusa al secondo posto, non credeva di poter superare la Vonn: «Sono veramente soddisfatta. Questo successo arriva dopo l’oro nello slalom dei Mondiali della Val d’Isere, un risultato che mi ha consentito di arrivare a Tarvisio senza particolare pressione. Ho fatto una buona Discesa, ma in Slalom sono stata obbligata ad attaccare, perché il distacco dalla Vonn era molto ampio. E’ andata benissimo. Con Tarvisio c’è veramente un feeling speciale, ricordo il titolo mondiale Juniores conquistato nel 2002. La Coppa del Mondo ormai credo sia decisa, perché ora ci sono molte discipline veloci e Lindsey è troppo forte. Domani sarà molto difficile salire nuovamente sul podio, ma farò di tutto per riuscirci». E Lindsey Vonn (2a) non si da per vinta: «Avrei voluto vincere, però l’importante è non perdere punti nella classifica assoluta, perciò il secondo posto è ottimo. Nella Discesa mi sono espressa al meglio, mentre nello Slalom ho avuto qualche problema con il dito, in particolare in fase di spinta al cancelletto di partenza e quando sbattevo con la mano destra sul palo. Però ho dimostrato a me stessa di aver conservato lo stato di forma che avevo prima dell’incidente della Val d’Isere. Il tracciato era decisamente buono; da questo punto di vista quella odierna è stata la migliore Supercombinata della stagione. Ora proverò a vincere la discesa di domani».

«In discesa avevo perso molto terreno – dice invece la terza classificata, Kathrin Zettel -perciò i presupposti per fare un buon risultato non erano i migliori. Avevo una sola chance, attaccare, ed è andata bene, anche se la mia non è stata una manche perfetta, proprio perché ho dovuto rischiare. Domani mi riposerà in vista del superG di domenica, dove conto di fare qualche punto. Poi salterò la tappa del prossimo week-end a Blansko, in Bulgaria; rimarrò a casa a riposarmi e ad allenarmi».

Soddisfatta anche Anja Paerson: il suo quinto posto vale la Coppa di Specialità: «Per me era importante vincere la coppa di specialità e ce l’ho fatta, perciò sono molto felice. Ho commesso un errore in discesa mentre mi sono difesa in uno slalom difficile. Domani voglio fare una grande discesa».

LE AZZURRE – E’ soddisfatta del suo risultato Johanna Schnarf, giunta al sesto posto: «Sono sicuramente contenta del mio risultato. In discesa sono andata bene, mentre in slalom forse ho tenuto un po’ troppo, potevo mollare di più, ma sono riuscita a confermare il sesto posto del Mondiale. La pista è veramente bella, anche nello slalom ha tenuto benissimo. Uno slalom, peraltro, molto tecnico, con molti cambi di ritmo. Girava molto, non proprio l’ideale per le discesiste. Sono felice perché sto crescendo in tutte le discipline, ora speriamo di far bene nelle prossime due gare».

Quindicesima posizione per l’azzurra Daniela Merighetti: «La supercombinata mi piace, perché comprende le mie discipline preferite. Io ho sciato male in entrambe le prove, è stata una giornata un po’ così. Domani voglio fare bene, spero di trovare l’assetto giusto. Tarvisio? E’ un posto eccezionale per fare gare, perché a parte le condizioni della pista che oggi erano perfette, il pubblico mi ha sopresa: oggi è stato bellissimo essere incitate da così tanta gente: in Italia molte volte corri nel silenzio generale. Devo ringraziare i ragazzi delle scuole che hanno fatto tutto questo baccano per noi, spero si siano avvicinati a questo sport».

A bordo pista, invece, la tarvisiana Lucia Mazzotti: “Sono davvero dispiaciuta di non aver potuto correre di nuovo sulla mia pista preferita per colpa dell’infortunio: è stata una giornata splendida, e Tarvisio, ma in generale tutta la regione, ha risposto alla grande. Tra un paio di settimane smetterò le stampelle, e in estate dovrei riuscire a riprendere la preparazione per la nuova stagione. Nel 2011 ci saranno altre gare qui, e il mio obiettivo è esserci”.

IL TIFO – A bordo pista, lungo le tribune, non è mancato il pubblico. Protagonisti della grande festa gli oltre novecento studenti del Friuli Venezia Giulia che hanno dato vita, organizzata dalla Fisi regionale, a una inedita gara di tifo vinta dall’Istituto Manzini di Udine che tifava per la Svezia. Per i ragazzi delle scuole medie e superiori della regione la giornata a Tarvisio è stata un’occasione unica per trovarsi gomito a gomito con le atlete in una giornata di grande sci.

IL PUBBLICO – Per il pubblico Tarvisio ha riservato una grande giornata di divertimento: dalla Via dei Sapori, rassegna di enogastronomia e artigianato tipico allestita a pochi passi dalla pista Di Prampero, al cartellone di eventi allestito dalla Turismo FVG in piazza Unità a Tarvisio. In serata, in clima carnevalesco si è esibita la band austriaca “Global Kryner”, preceduta e seguita da musica, giochi e divertimento lungo le vie del centro di Tarvisio.

429