Aperitivo a Grado

Tempietto Longobardo, superati i 50.000 visitatori nel 2018

Il Tempietto Longobardo resta una delle mete turistiche più ambite della regione, nonché elemento caratterizzante di Cividale del Friuli. Anche nel 2018, questa straordinaria testimonianza di architettura altomedievale, patrimonio tutelato dall’Unesco dal 2011, gestita dal Comune, ha incrementato il numero di visite.

I turisti che l’anno scorso hanno visitato il Monastero di Santa Maria in Valle con annesso Tempietto Longobardo sono stati complessivamente 50.081 (572 in più rispetto al 2017).

Analizzando nel dettaglio i dati, il totale dei visitatori paganti è stato di 47.766: coloro che hanno acquistato il biglietto per la sola visita al Monastero/Tempietto sono stati 33.671 (in sensibile aumento rispetto al 2017); a questi sono da aggiungere 1.122 visitatori che sono entrati con la FVGcard avendo scelto il Tempietto come destinazione del loro tour regionale; ulteriori 12.973 persone, hanno visto il Monastero/Tempietto acquistando il biglietto cumulativo con Museo Archeologico Nazionale e con Museo Cristiano e Tesoro del Duomo (oltre il 50% dei biglietti cumulativi sono acquistati presso il Monastero).

Gli accessi a titolo gratuito sono stati 2.315 fra bambini di età inferiore ad otto anni, giornalisti, insegnanti, autorità ed ospiti del Comune.

“Questi sono dati molto positivi – dichiara la vice sindaco e assessore al Turismo Daniela Bernardi – perché, in un contesto di difficoltà economica generale e malgrado i cantieri di scavo e di lavori, il Tempietto Longobardo ha mantenuto inalterata la sua attrattività; la costante crescita negli anni del flusso turistico è il risultato delle molteplici iniziative di valorizzazione del complesso monastico su cui l’Amministrazione sta lavorando in questi anni”. 

Il mese che nel 2018 ha registrato un maggiore afflusso di paganti al Tempietto Longobardo, con biglietto singolo, è stato aprile con oltre 7.000 presenze (fra paganti e gratuiti), seguito a ruota da maggio e agosto. Ottimi periodi anche giugno e settembre.

Oratorio di Santa Maria in Valle

L’Oratorio di Santa Maria in Valle, conosciuto anche come Tempietto Longobardo, è collocato all’interno del Monastero di Santa Maria in Valle e fa parte di un percorso culturale che attraversa le vie cittadine, fortemente caratterizzato da storia, fascino e suggestione. È stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco nel giugno del 2011. Le sue incerte origini e destinazione ne accrescono l’interesse. Si pensa fosse la cappella di un monastero benedettino femminile. Stucchi e affreschi rispecchiano fedelmente il passato dell’oratorio e una visita permette di cogliere l’atmosfera misteriosa e raccolta dell’edificio, dedicato alla meditazione e alla preghiera.

Gli orari per le visite nel 2019

Aperto sette giorni su sette. Orario estivo (1 aprile-30 settembre) da lunedì a venerdì 10-13 e 15-18, sabato e festivi 10-18. Orario invernale: da lunedì a venerdì 10-13 e 14-17, sabato e festivi 10-17.

Foto: Nicolò Pizzulin

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
497