Aperitivo a Grado

Traffico LIVE: Disagi ma il piano emergenza regge

facebook

esodo_estivo_web--400x300Ancora una giornata di passione sulle autostrede del nordest: alle 7 di mattina già si segnalavano code sia al casello del Lisert sia al passante di Mestre dove alle 6 di mattina c’era un alunga coda di 11 kmda ansa

Come previsto, anche la seconda ondata dell’esodo di agosto ha messo in crisi stamani il Passante di Mestre. Poco prima delle 6 del mattino, con una coda di circa 11 km, il Passante è stato chiuso in direzione Trieste e il traffico, in base al piano d’emergenza messo a punto nei giorni scorsi, deviato lungo la A57 Tangenziale di Mestre. Anche qui, al casello di Villabona, si è formata una colonna di vacanzieri che attualmente raggiunge gli 8 km. Circolazione difficile anche proseguendo lungo la A4 Venezia-Trieste dove da Quarto d’Altino, punto in cui confluiscono Passante e A57 e le corsie passano da tre a due, c’é un unico serpentone fortemente rallentato di circa 20 km, fino a San Stino di Livenza. Polizia stradale, protezione civile e personale delle tre concessionarie autostradali (Cav, Venezia-Padova e Autovie Venete) sono presenti in forza su tutto il tracciato. Al momento sono stati segnalati solo piccoli tamponamenti, ed il traffico è ancora in aumento. La coda in smaltimento sul Passante, da quando è stato chiuso, è al momento di 7-8 km

TRIESTE, 8 AGO – Una coda di auto di nove chilometri si è formata all’alba all’uscita dell’autostrada A4 Venezia-Trieste alla barriera di Trieste Lisert in direzione dell’Istria e della Dalmazia. La coda – si è saputo dal Coa (Centro Operativo Autostradale) di Palmanova (Udine) della Polizia Stradale – arriva fino allo svincolo di Redipuglia (Gorizia), dove la stessa Polizia Stradale consiglia di uscire. Su tutta l’autostrada il traffico è molto intenso

VENEZIA, 8 AGO – E’ stato già riaperto al traffico il Passante di Mestre, come stabilito dal piano d’emergenza che non prevede stop di oltre un’ora. Nel tratto la coda è in lento riassorbimento, ma la circolazione resta difficile in tutto il nodo di Mestre. Sulla A57 tangenziale c’é ora una coda di circa 5 km. Il traffico dei vacanzieri diretto verso est, sempre in base alle misure disposte dalla Prefettura e dalla polstrada, è stato deviato intanto anche lungo la A27 – per poi ricongiungersi, dopo un tratto su viabilità ordinaria, alla A28 e nuovamente alla A4 – e la statale 14 Triestina

Sta progressivamente migliorando la circolazione sul Passante di Mestre, dove ormai la coda formatasi all’alba – una decina di km – è pressoché stata smaltita. Secondo la polstrada, restano ancora dei rallentamenti da Preganziol fino a Quarto d’Altino, all’innesto con la A4 Venezia-Trieste, ma il traffico sta divenendo più scorrevole. E’ ancora difficile la situazione sulla tangenziale di Mestre, che avendo assorbito con la deviazione forzata di stamani parte dei veicoli destinati al Passante, è tornata l’arteria trafficata di sempre. Ma anche qui la coda pare destinata a diminuire, ed anche al casello di Villabona – la barriera che regola l’uscita sulla A57 tangenziale – la colonna di veicoli è quasi smaltita. Il piano d’emergenza per il secondo esodo d’agosto pare al momento aver funzionato. Sul Passante e sugli altri tratti autostradali del nodo di Mestre sono pronti ad entrare in azione, con 20 mila bottigliette d’acqua, i volontari della Protezione civile che però, non sono stati per ora chiamati ad intervenire. Il cielo sul Veneto è parzialmente nuvoloso, e la temperatura non particolarmente elevata.

589