Aperitivo a Grado

Trasporto Pubblico: Fontanini tuona “Tagli penalizzano Udine, per Trieste i soliti privilegi”

«Una disparità non più sostenibile. Anche in prospettiva. In un’ottica di tagli ai contributi regionali per il Trasporto Pubblico Locale (Tpl), tutti devono fare sacrifici. Non deve essere sempre Udine a pagare il prezzo più alto. E’ necessario rivedere i criteri di assegnazione utilizzando, al posto del tradizionale metodo dei km percorsi dai mezzi del Tpl, dei nuovi metodi come ad esempio, quello “classico” utilizzato dalla Regione per ripartire i trasferimenti tra le Province: popolazione e superficie”. A sostenerlo il presidente della Provincia di Udine, Pietro Fontanini che, esaminando la ripartizione dei fondi regionali per il servizio di trasporto pubblico locale (dati 2011) evidenzia la netta sperequazione a favore di Trieste. Al capoluogo giuliano, con una popolazione di 236 mila 556 abitanti e 211,80 chilometri quadrati di superficie, infatti, sono stati assegnati 47 milioni 530 mila 345 euro. “Alla Provincia di Udine, invece, con oltre il doppio della popolazione (541 mila 522 abitanti), 4 mila 904 chilometri quadrati di estensione territoriale, la cifra riservata è nettamente inferiore: 39 milioni 535 mila euro. Un divario ancor più evidente se si rapporta lo stanziamento per abitante (200 euro per Trieste, 73 euro per Udine) o per chilometro quadrato (224 mila 411 euro a Trieste, contro gli 8 mila 61 di Udine)”. Fontanini propone di rivedere i criteri di assegnazione basandoli, anziché sul numero dei chilometri effettivi percorsi dai mezzi, su parametri che tengano in maggiore conto le persone da trasportare e il territorio da servire. Utilizzando, ad esempio, il metodo classico adottato dalla Regione per la ripartizione dei contributi. «Metodo che garantirebbe una suddivisione decisamente più equa e basata sulle singole specificità”, sostiene Fontanini. Se nel 2011 si fossero ripartiti i fondi per metà in base alla popolazione e per metà in base alla superfice dei territori, alla Provincia di Udine sarebbero stati riconosciuti 64 milioni 138 mila 828 euro ovvero 24 milioni 603 mila euro in più di quelli effettivamente trasferiti per il 2011. Il capoluogo giuliano avrebbe visto ridotto il suo importo a 13 milioni 184 mila. A Pordenone, sarebbero stati assegnati 14 milioni 191 mila euro in più mentre a Gorizia 4 milioni 450 mila euro in meno. “Poiché siamo chiamati a risparmiare, a tagliare, in relazione all’annunciata flessione dei fondi regionali per il servizio di trasporto pubblico locale sull’ordine dell’8-10%– ribadisce il presidente Fontanini – è necessario che la razionalizzazione colpisca tutti. Non solo chi già la fa”.

 

Provincia

Accertamenti di Entrata

da Conto del Bilancio 2011

abitanti 31.12.10

Superficie kmq

riequilibrio in base alla superficie e agli abitanti

Gorizia

14.988.339,72€

142.407

466,00

10.538.100,24€
Pordenone

18.703.566,09€

315.323

2.276,30

32.895.495,18€
Trieste

47.530.345,30€

236.556

211,80

13.184.896,18€
Udine

39.535.068,97€

541.522

4.904,30

64.138.828,47€

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
289