Aperitivo a Grado

Tuttoweekend in Friuli – 5 agosto 2012

Se volete cercare un sapore di tradizione e stare lontano dalla spiaggia in questo primo fine settimana di agosto avete la possibilità di scegliere fra molte possibilità che offre il Friuli Venezia Giulia. Si va dalla rievocazione storica alle feste religiose.

 

Flaibano –  Sagra del Frico – Inaugura il 3 agosto la tradizionale festa del Medio Friuli, che offre un ricco programma di iniziative culturali e sportive, oltre a concerti di musica folkloristica, animazioni per bambini, l’annuale incontro con i ragazzi della Bielorussia, esibizioni equestri e la serata dedicata all’Euromenù, in cui un Paese europeo presenta un piatto tipico del proprio territorio. Imperdibile lo spettacolo pirotecnico la serata del 14. A Ferragosto si disputerà la 24ª edizione della corsa ciclistica non competitiva Pedaliamo Insieme. Imperdibile, ovviamente, l’ampia offerta gastronomica, dove l’ottimo frico (nelle sue molteplici varianti) la fa da padrone! L’evento si svolge nell’area festeggiamenti presso gli impianti sportivi.

Pagnacco – Sagra di San Giorgio – Presso il parco festeggiamenti si svolge una festa originale, rallegrata da vari eventi collaterali quali laMostra d’Arte Contemporanea, la 5ª edizione della Corsa sui Tacchi a Spillo e un magnifico spettacolo pirotecnico in chiusura dei festeggiamenti. Si potranno degustare le specialità della cucina locale come il coniglio alla cacciatora con polenta e lo spezzatino e il brasato di bufalo.

Pozzuolo – Sagra dello struzzo – Tradizionale sagra che si caratterizza per la preparazione di piatti a base di carne di struzzo, con la collaborazione degli allevatori presenti nel territorio comunale da oltre vent’anni.

Polcenigo – Festa dei ciclamini – Manifestazione che promuove il gusto e la tradizione. Vengono proposte specialità gastronomiche locali, accompagnate dalla suggestiva rievocazione di antichi mestieri in forma ludicosportiva, ai quali il visitatore può partecipare in prima persona! Famosa è la Gara con le Slitte (trainando un carico di fieno), la Prova del Seon (taglio cronometrato di un tronco) e la Corsa col Thempedon dedicata ai più piccoli e volta al trasporto di secchielli d’acqua appesi ad un bilan- ciere. Si ricordano inoltre la 3ª edizione della Marcia dei Ciclamini, che interessa sentieri storici di grande impatto naturalistico e la suggestione dei panorami ivi presenti con le passeggiate guidate e le osservazioni astronomiche.

Gemona – Agosto medioevale – All’interno di questo importante evento, che catapulta Gemona all’epoca medioevale, si collocano: nella serata di Mercoledì, la Cena Propiziatoria delle borgate partecipanti al Palio del Niederlech, lungo l’antica Via Bini nel cuore del centro storico, con coreografie a tema ed intrattenimenti musicali e teatrali itineranti; nella serata di Giovedì 2 il Palio del Niederlech, una gara fra le borgate della cittadina ispirata alla storia della tassa del Niederlech, riscossa in età medioevale da Gemona che ne fece le fortune nel XIV secolo; da Venerdì 3 a Domenica 4 le serate di animazione di Tempus est Jocundum, iniziativa unica che si svolge nel centro storico, per l’occasione illuminato da torce e fiaccole, in un’atmosfera fuori dal tempo in cui il visitatore si ritroverà attivamente coinvolto. Infine, nella serata di Lunedì 5 avrà luogo la Disfida a Dama, con pedine viventi, tra i vincitori del Palio e i secondi classificati; entrambe le squadre schiereranno la fanciulla più bella del proprio borgo, la dama della squadra vincente verrà quindi proclamata Dama Castellana 2012 e le verranno consegnate le chiavi della città. Tutto con la preziosa collaborazione del Comitato Storico Pro Glemona.

Ragogna – Bioofesta – Festa paesana che propone piatti provenienti dalla produzione biologica e naturale, soprattutto locale, nel rispetto della filiera corta. La Biofesta propone, oltre agli stand enogastronomici, intrattenimenti musicali, spettacoli etnico-folkloristici, escursioni naturalistiche e mostre.

Bordano – Festa dell’emigrante – Tradizionale festa estiva rivolta ai paesani, ai residenti all’estero che rientrano per le ferie e ai numerosi turisti che in questo periodo visitano il territorio. Per tutta la durata dell’evento, che si svolge presso il Centro Studi di Via Regione Toscana, gli ospiti potranno degustare i piatti della cucina tradizionale locale, ascoltare buona musica e intrattenersi con le svariate iniziative culturali e ricreative proposte. Di notevole interesse la 5ª edizioni di I sin a Cjaval, gare di cross ippico presso i Laghetti di Bordano, con concerti di musica country e spettacoli equestri. Previste inoltre dimostrazioni di volo con parapendio, esposizione cinofila amatoriale, esecuzione di lavori dell’antica fienagione con la realizzazione di fas mede, oltre che dimostrazioni della lavorazione del formaggio. Maestri artigiani inoltre eseguiranno dal vivo le opere del loro ingegno.

Vito d’Asio – Festa della Madonna della Neve – Tradizionali festeggiamenti in onore dello scioglimento di un voto fatto alla Madonna della Neve nell’agosto 1944: da allora questa caratteristica festa non è mai stata interrotta!

Malborghetto – Festa a Valbruna – Tradizionali festeggiamenti che prevedono, per la giornata di Sabato 4, interessanti escursioni naturalistiche e storiche nel territorio attorno alla frazione di Valbruna, mentre Domenica 5 l’intero paese sarà chiuso al traffico e, a partire dal mattino, sarà animato da bancarelle e punti ristoro, dove i visitatori potranno assaporare le specialità gastronomiche caratteristiche delle tre culture che influenzano il territorio stesso, quella friulana, quella carinziana e quella slovena. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Associazione Amici di Valbruna ed il Corpo Pompieri Volontari di Valbruna.

Cimolais – Festeggiamenti agostani – In stretta collaborazione con tutte le Associazioni locali e l’Amministrazione Comunale, rinomata e tradizionale festa di Ferragosto in Piazza, tra serate musicali, giochi popolari, spettacoli teatrali, proiezioni a tema, mostre, eventi sportivi, mercatini, laboratori e degustazioni tipiche nel cuore del Parco Naturale delle Dolomiti Friulane, dal 2009 riconosciuto dall’UNESCO quale Patrimonio Naturale dell’Umanità.

Arta Terme – Sagra dei Cjarsons – Ore 9.45 S. Messa e inaugurazione Concorso Fotografico; ore 11.00 apertura chioschi ed inizio Torneo di Calcio a 5; ore 13.00 musica insieme; ore 16.00 intrattenimento con giochi popolari; a seguire premiazioni 5° Concorso Fotografico “Ennio Urban” e Torneo di Calcio a 5; ore 19.00 serata danzante con gli “Harmony”.

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
273