Aperitivo a Grado

Udin&jazz sbarca a San Giorgio di Nogaro; concerto tributo a Nino Rota – 21 giugno 2012 – Gratis

SAN GIORGIO DI NOGARO – Con Tribute to Nino Rota, in programma giovedì 21 giugno alle 21.30, la sezione itinerante di Udin&Jazz 2012 – il festival internazionale targato Euritmica – giunge al suo secondo e atteso appuntamento: sul palco di Villa Dora, a San Giorgio di Nogaro (Ud), il chitarrista Matteo Sacilotto rileggerà le partiture del celebre compositore assieme a Nevio Zaninotto (sax), Simone Serafini (contrabbasso) e Santiago Colomer (batteria). Ingresso libero.
«Con i miei arrangiamenti – spiega lo stesso Sacilotto – ho mirato all’equilibrio tra il rispetto delle sonorità originali e l’intenzione di dare loro una nuova veste, senza tuttavia stravolgerne il significato: l’ascoltatore che conosce queste melodie le riscoprirà in un nuovo contesto, con nuove sfumature, ritmi, armonie, mentre chi le ascolta per la prima volta avrà l’impressione di ascoltare un raffinato concerto jazz». Il pubblico, dunque, ripercorrerà le vie del grande Nino Rota, da Amarcord a Il padrino, da I vitelloni a Il gattopardo, grazie a un omaggio che unisce tradizione e modernità, rigore filologico e sperimentazione.
Matteo Sacilotto ha iniziato i suoi studi musicali con la chitarra classica e dopo alcuni anni ha incominciato a dedicarsi alla chitarra elettrica. Nel 2008 ha ottenuto la laurea in chitarra jazz presso il Conservatori Superior De Música Del Liceu (Barcelona, Spagna) con gli insegnanti Jordi Bonell e Dave Mitchell. Ha studiato jazz con Peter Bernstein, Dave Allen, Tom Warburtom e Marc Miralta. Ha lavorato come assistente e traduttore in seminari e master class di musicisti come Adam Rogers, Dave Fiutzinsky e Eivind Opsvik.
Ha suonato in diversi gruppi pop, reggae, jazz (Big Band del Conservatori Liceu), opere teatrali (The Beggar´s opera di Bertolt Brecht, eseguendo le musiche di Kurt Weill) e in festival come Barcelona Jazz Marathon (Spagna) e Mediterranean Music Festival (Slovenia). Ma andiamo velocemente a conoscere gli altri componenti del quartetto.
Nevio Zaninotto, sassofonista formatosi con Gary Burton, Michael Brecker, Lee Konitz e molti altri, è da molti anni una delle colonne portanti del jazz del Friuli Venezia Giulia e ha suonato con i migliori nomi del jazz europeo e italiano. Anche Simone Serafini è un musicista tra i più noti in regione: diplomato a Trieste, si è perfezionato con Bollani e Taylor e suona in festival e concerti in tutto il mondo. Ha collaborato con i migliori nomi del jazz italiano tra cui Bosso, Bearzatti, Tonolo, Maier ma anche con John Riley e Tom McClure. Santiago Colomer, infine, è un batterista spagnolo, specializzato con i migliori insegnanti d’Europa e oggi leader di un quartetto che ha vinto il Jazz Palma 2011; è membro stabile di diversi gruppi del panorama spagnolo e si è esibito con Dalla Porta, Piere Bernestein, David Mengual e molti altri in tutto il mondo.
Dopo il live del Matteo Sacilotto 4et, la sezione itinerante di Udin&Jazz 2012 prosegue a Palmanova con Regreso al Sur di Graziella Vendramin: la cantante si esibirà venerdì 22 giugno alle 21.30, in Piazza Grande, con un settetto che raccoglie alcuni tra i migliori nomi della scena jazz regionale (ingresso libero).

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
491