Aperitivo a Grado

Udine: 47enne travolto da valanga a Forni Avoltri

(foto repertorio)  Uno scialpinista di 47 anni, di Forni Avoltri (Udine), del Soccorso Alpino, è stato travolto e ucciso da una valanga ieri durante un’escursione in solitaria sull’itinerario che conduce al Monte Coglians, nelle Alpi Carniche. Il suo corpo è stato ritrovato nella notte dai colleghi del Cnsas che avevano attivato le ricerche nel tardo pomeriggio. A segnalare il mancato rientro dell’uomo era stata la madre. Una ventina di tecnici del Cnsas di Forni Avoltri e Sappada e della Gdf hanno ripercorso con gli sci, fino a dove è stato possibile, l’itinerario seguito dallo scialpinista. Raggiunta la quota di 2.400-2.500 metri di altitudine, intorno alle 22, una squadra del Cnsas si è trovata davanti al distacco di una valanga scesa lungo il vallone terminale che conduce alla vetta del Monte Coglians. Immediate le operazioni di bonifica della valanga. Il corpo dello scialpinista è stato individuato intorno all’una di notte. Sul posto, al campo base allestito in zona, anche i Vigili del Fuoco.

A ritrovare senza vita C. C. del 1971 di Forni Avoltri, è stata l’Unità Cinofila del Soccorso Alpino e Speleologico. Dello scialpinista disperso, che purtroppo faceva parte del Soccorso Alpino di Forni Avoltri, erano stati individuati prima lo zaino, poi il berretto e poi il cane Jack, un australian kelpi, ha potuto restringere la zona della ricerca e condurre i tecnici nel punto giusto. Attaccato allo zaino dello sciatore c’era uno dei due sci, con ancora la pelle di foca sulla soletta: questo sta a significare che lo scialpinista è stato travolto mentre stava salendo il torrione finale del Coglians, che presenta una pendenza più elevata e si sale sempre senza sci ai piedi. La valanga è infatti partita dalla zona della vetta, scendendo per 600-700 metri lungo il vallone sottostante per un lungo tratto, fino a lambire il sentiero che conduce in traversata dallo Spinotti (Passo Volaia) al Rifugio Marinelli . L’uomo è stato individuato alla quota di 2400 metri di altitudine, sotto un metro di neve. A prelevare il corpo sono in questi minuti i tecnici di Forni Avoltri del Soccorso Alpino e della Guardia di Finanza di Tolmezzo condotti sul posto dall’elicottero della Protezione Civile. 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1.047