Aperitivo a Grado

Udine: a Mereto di Tomba contributi alle famiglie da spendere nei negozi locali

facebook

csm_collae_x_sito_2f180bb66eL’Amministrazione comunale di Mereto di Tomba ha stanziato 25.000 € per l’erogazione dei buoni spesa comunali, che sono stati assegnati a oltre 120 famiglie che hanno risposto alla proposta che è stata lanciata dal Comune.

I buoni potranno essere spesi esclusivamente nei 10 negozi del territorio che distribuiscono beni di prima necessità (prodotti alimentari, vestiario, farmaceutici) e che hanno sottoscritto la Convenzione con l’Amministrazione, dopo averne condiviso le finalità e i contenuti.

In questi giorni ai beneficiari saranno consegnati i buoni, personali e non convertibili in valuta corrente, per un importo complessivo che varia dai 150 ai 250 euro, a seconda della situazione economica del richiedente.

“E’ davvero un ottimo risultato”, commenta il Sindaco Massimo Moretuzzo, “la risposta dei cittadini e dei negozianti è stata subito positiva. Grazie a questa iniziativa riusciremo a raggiungere due obiettivi assolutamente importanti: sostenere gli esercizi commerciali dei nostri paesi e dare un contributo alle famiglie.”

“I piccoli negozi”, prosegue il Sindaco Moretuzzo, “rappresentano un elemento fondamentale per la coesione delle nostre Comunità, non solo perché offrono delle opportunità di lavoro per tante persone e dei servizi di prossimità per i loro clienti, ma anche perché sono un nodo importantissimo della nostra società; sono un punto di aggregazione, dei luoghi dove le persone, in particolare quelle anziane, possono scambiare qualche parola, incontrare gli altri, sentire quel senso di “vicinato” che fa si che abitare a Mereto di Tomba sia diverso che abitare in una grande città. “

Il progetto dei “Buoni spesa, per un’economia locale e solidale” è un progetto sperimentale, che ha visto a lungo impegnati amministratori e impiegati degli uffici nella definizione di procedure amministrative articolate e per nulla scontate.

Dopo l’avvio della filiera “Pan e farine dal Friûl di Mieç” presentata all’inizio di novembre con la partecipazione del climatologo Luca Mercalli assieme ai Comuni di Basiliano, Flaibano e Sedegliano, il Comune di Mereto di Tomba si conferma un pioniere nella costruzione di percorsi di economia locale, che sia sostenibile sia dal punto di vista ambientale che sociale.

607