Aperitivo a Grado

Angela Hewitt 107Novanta anni di attività. Un traguardo unico in Regione e tra i primi dieci italiani nel settore della musica classica.
Orgoglio e soddisfazione per una Società, quella degli Amici della Musica, che ha visto gli albori già nel 1908 e che è diventata operativa nell’ottobre 1922, alcuni giorni prima della Marcia su Roma.
Con un’attività ininterrotta e prestigiosa, sospesa solo durante gli anni tragici della seconda guerra mondiale, nel ‘43 e ‘44, l’Associazione ha tenuto le fila della Musica Classica per un intero secolo, il XX°, e si ripresenta ora come una compagine fresca e motivata, dall’alto dell’esperienza dei suoi 90 anni, nel terzo millennio.
Moltissime le iniziative per i giovani e i giovanissimi, per le scuole di ogni ordine e grado, per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo della Grande Musica, ma non ne hanno ancora avuto l’occasione, per il pubblico dei fedelissimi, per gli amanti del bello e dell’arte, per la città di Udine e tutta la Regione.
90 cartelloni concertistici di rilievo e di richiamo, con nomi internazionali, novità di repertorio, prime esecuzioni assolute.
Per lo scoccare del novantennale, non potevano mancare i nomi che hanno fatto la storia degli Amici della Musica e che a Udine hanno lasciato un segno.
Ecco allora che si danno appuntamento nel cartellone 2011-2012 la grande pianista canadese Angela Hewitt, ospite applauditissima e superba interprete di Bach, il clarinettista inglese Antony Pay, interprete dal carisma ammaliante, il quartetto Prazak, esempio di raffinatezza d’insieme e di grande cesellamento cameristico, il Jess Trio Wien, trio viennese il cui debutto italiano avvenne proprio a Udine e di cui si ricordano concerti indimenticabili per musicalità, affiatamento e simpatia.  E ancora Roberto Cappello, vincitore supremo del Premio Busoni e primo italiano a distinguersi in tale storica competizione, ed il grande Trevor Pinnock, ineguagliabile esecutore del repertorio barocco al cembalo e direttore dei più prestigiosi ensemble di musica antica. Accanto ai nomi che hanno consegnato all’associazione un vero e proprio curriculum internazionale della Musica Classica e del repertorio di tradizione, non mancano le novità dei programmi e delle formazioni, oltre che le proposte cross over per gusti e richieste tra le più ampie. Il pianista Marián Lapšanský  propone esecuzioni di raro ascolto nei brani di Albeniz, Janá?ek,  Grieg, l’ Ensemble de Paris una carellata di successi di Edith  Piaf, Jacques Brele e Aznavour. Il quintetto Urso, re dello swing, si presenta con alcuni  capolavori di Gershwin, Porter e Berlin e il Sestetto d’archi dell’Opera Nazionale Croata propone la bellissima e giovanile ‘Verklärkte Nacht – Notte incantata’ di uno Schöenberg ancora tonale accanto a delle primizie della musica macedone.
Ed infine Juan Lorenzo con la compagnia Flamenco Libre metterà in scena la danza della Sevilla su musiche di Carlos Montoya, Escudero, Sabicas, Paco De Lucia e di tradizione andalusa.
Come di consueto gli Amici della Musica si faranno propomotori dei giovani talenti, creando uno spazio di debutto per  le nuove carriere.
Il flautista coreano Hyungjin Jang, vincitore assoluto del Premio Amici della Musica al Consorso Euregione 2011, affiancherà lo storico Quartetto Prazak, nell’esecuzione dei quartetti mozartiani, trovando in questa occasione un inizio impareggiabile per la sua carriera.
Viene suggellata così una collaborazione che vede interagire diverse generazioni, a testimonianza anche della bella esperienza ormai giunta al 4 anno, che coinvolge tutti gli Istituti Superiori di Udine, gli Amici e i Club Service della città e della Provincia.
La bellissima avventura di  un’Associazione,  che allo scoccare del suo novantesimo compleanno ha trovato la forza e la capacità di essere ancora giovane e vitale, continua, e vuole essere solo l’avvio per altri 90 anni di grande arte. Gli Amici della Musica sono e saranno una realtà musicale in città, ed intendono creare un ‘sorriso artistico’ per nutrire quella parte emozionale che appartiene a tutti e che può diventare un’isola su cui riposare, credere e ascoltare.
I  concerti che si svolgeranno tutti  al Teatro Palamostre con inizio alle 20.30.
La campagna abbonamenti, a partire dal  5 settembre presso la segreteria degli Amici della Musica – tutti i lunedì dalle 17.30 alle 19.30 in Via Gorghi n. 11 (II° piano) a Udine (tel. 348-5720344),  dal 7 al 14 ottobre 2011, dalle 17.30 alle 19.30 (escluso il lunedì) presso il box office del Teatro Palamostre in Piazzzale P. Diacono (tel. 0432.506925) e prima dei concerti del mese di ottobre.
I dettagli sul sito www.amicimusica.ud.it

per dormire vicino ai concerti degli amici della musica/ to sleep near concerts

venerdì 14 ottobre 2011        Roberto Cappello  pianoforte
Teatro Palamostre ore 20.30        Musiche di Schubert-Liszt   Schwanengesang–Chants du cygne

PREMIO BUSONI nel 1976; orgoglio tutto italiano.
Tecnica trascendentale, raffinatissima sensibilità artistica e spirituale, costante impegno culturale e intellettuale nella scelta del repertorio volto a esaltarne i più alti contenuti, pongono l’arte interpretativa di Roberto Cappello ai vertici del concertismo contemporaneo. Già ospite degli Amici della Musica, Cappello ritorna con un programma interamente  dedicato a Liszt, grande virtuoso al pianoforte e splendido creatore di variazioni. Listz ripercorre le tematiche schubertiane in un avvincente ‘Schwanengesang’, mettendone in risalto dolcezza e profondità attraverso meraviglie tecniche e di grande equilibrio sonoro. Quale migliore interprete di uno storico Premio Busoni, il più quotato Concorso mondiale tra i gotha del pianoforte?

lunedì 24 ottobre 2011         Juan Lorenzo Flamenco Libre
Teatro Palamostre ore 20.30         Sevilla flamenca
Juan Lorenzo, chitarra flamenca
Dario Carbonell, cajon
Rosarillo, canto
Pilar Carmona, Lara Franco danza

Sevillana, Tango , Alegrias, Siguiriyas, Tiento, Fandango, Solea por buleria , Fin de fiesta por buleria (musiche di Juan Lorenzo e coreografia di Pilar Carmona e Dario Carbonell).

Concerto dal programma accattivante con musiche di Carlos Montoya, Escudero, Sabicas, Paco De Lucia e di tradizione andalusa, per il gruppo Flamenco Libre diretto da Juan Lorenzo, chitarrista flamenco di origini spagnole, che con la propria compagnia è presente nei maggiori festival e teatri del mondo e si è guadagnato un posto privilegiato nel panorama concertistico con la scelta dei programmi e le sue magiche atmosfere. Due ballerine e un cantador affiancano i ritmi del cajon e della chitarra flamenca, strumenti privilegiati di questo particolare concerto.

Martedi 8 Novembre 2011     Quartetto Pražák (quartetto d’archi)
Teatro Palamostre ore 20.30           Pavel Hula e Vlastimil Holek, violini
Josef Kluson, viola, Michal kanka, violoncello
Hyungjin Jang, flauto
Premio Amici della Musica 2011 – 7° Concorso Internazionale
Euroregione
Musiche di W.A. Mozart, B. Smetana

Il Quartetto Pražák è oggi una delle formazioni di musica da camera più importanti a livello mondiale. Intesa perfetta, grande compenetrazione, esemplare affiatamento cameristico contraddistinguono questi ex–ragazzi, il cui inizio di carriera li vede assieme da 40 anni. Per festeggiare questo importante traguardo il quartetto, accanto ai capolavori di Smetana e di Mozart, apre le fila al giovanissimo vincitore del ‘Premio Amici della Musica 2011’, il flautista coreano Jang, che a maggio ha ottenuto il prestigioso riconoscimento da parte del nostro pubblico.Come omaggio al debutto della sua carriera, egli eseguirà due dei bellissimi quartetti che Mozart ha scritto per flauto e trio d’archi.

Mercoledì 23 novembre 2011          Trevor Pinnock clavicembalo
Teatro Palamostre ore 20.30    Musiche di J.S. Bach, G.F. Händel, G. Frescobaldi, D. Scarlatti, A. Soler, W.Byrd

“Journeys through music” ‘viaggio attraverso la musica’ è il titolo scelto dal grande clavicembalista Trevor Pinnock per ritornare a Udine. Un percorso attraverso diverse epoche e stili partendo dal Canto del Caballero di Cabezon, attraverso i maggiori liutisti rinascimentali inglesi, Pinnock approda al grande Bach nella Suite francese n. 5, affiancandolo alla “suite pour le clavecin” di Handel. Il programma termina in Italia con alcune delle deliziose e virtuosistiche Sonate di Domenico Scarlatti, che non potevano mancare nel repertorio di un interprete tanto rinomato quanto acclamato per le sue esecuzioni piene di pathos ed energia.

Mercoledì  18 gennaio 2012        Antony Pay clarinetto Folco Vichi pianoforte
Teatro Palamostre ore 20.30          Musiche di J. Brahms, C. Saint Saens, R. Schumann. I. Stravinsky,
L. Bernstein

Grande ritorno anche per Antony Pay, clarinettista londinese che, accanto alla strepitosa carriera concertistica, si laurea in matematica all’Università di Cambridge. Primo clarinetto della Royal Philharmonic Orchestra, della London Sinfonietta (di cui è stato anche membro fondatore) e della Academy of St. Martin-in-the-Fields, Pay ha inciso quasi l’intero repertorio da camera con clarinetto. Lo splendido programma proposto assieme al pianista Folco Vichi, riassume le più belle pagine scritte per il duo e il solo clarinetto.
Una summa di capolavori, insomma, cominciando dal simpaticissimo Pay, che nell’ultimo concerto udinese ha affascinato moltissimi giovani accorsi al suo concerto. Il programma ci permetterà di gustare la Sonata op. 120 n.1 di Brahms, i “Fantasiestücke” op 73 di Schumann, la Sonata di Leonard Bernstein e di Saint Saens, accanto ai klezmeriani pezzi di Stravinsky e la Première Rapsodie di Debussy.

Lunedì 30 gennaio 2012                         Jess Trio Wien
Teatro Palamostre ore 20.30     Elisabeth Kropfitsch, violino
Stephan Kropfitsch, violoncello
Johannes Kropfitsch, pianoforte
Musiche di F.J. Haydn, F. Mendelssohn, N. Prangcharoen

Ancora un graditissimo ritorno; un trio cresciuto dalla culla, che ha trovato in Udine uno dei suoi palcoscenici preferiti, tanto da ritornare più volte da giovanissimi, da giovani e da professionisti ormai affermati nel mondo. Jess Trio Wien, formato da tre fratelli – Elisabeth al violino, Stephan al violoncello e Johannes al pianoforte – ci regalerà, accanto alla loro indubbia bravura e simpatia, un programma che esprime la classicità più alta del linguaggio classico e romantico, accanto a quello attuale della musica contemporanea. Ospite speciale di tale espressione è il compositore malese Narong Prangcharoen, che ha scritto su commissione un trio in prima esecuzione assoluta, ormai consuetudine della Stagione, fin dai tempi in cui Ottorino Respighi scelse Udine per la prima mondiale della sua opera ‘Il tramonto’, benaugurando scaramanticamente, senza volerlo, la società più longeva della Regione. Accanto al brano di nuovi linguaggi, i tre fratelli viennesi proporranno due trii del grande Haydn e lo splendido Trio di Mendelsshon, che li aveva già visti protagonisti aplauditissimi su questo palco, agli inizi della loro carriera.

Mercoledì 15 Febbraio 2012                    Emanuele Urso Quintet  The King of Swing
Teatro Palamostre ore 20.30           Clarinetto, vibrafono, pianoforte, contrabbasso, batteria.
Musiche di G.Gershwin, J.Kern, C.Porter, I.Berlin, B.Goodman

Il re dello Swing, con musiche di Porter e Gershwin, non poteva mancare dai nostri orizzonti “cross over”. Il quintetto, dalla sonorità estremamente particolare e raffinata, spazia nell’Era dello Swing statunitense degli anni 40 nel repertorio dei piccoli complessi di musicisti bianchi, che fecero letteralmente impazzire gli Stati Uniti in quegli anni e successivamente il mondo intero.  La qualità degli arrangiamenti, curati e diretti dallo stesso URSO, definito dai media “Re dello Swing”, distingue questo complesso da tanti altri, creando uno spettacolo unico e imperdibile, con numeri acrobatici di grande energia, virtuosismo e impatto sonoro.

Mercoledì 29 febbraio 2012        Marián Lapšanský  pianoforte
Teatro Palamostre ore 20.30    Musiche di J. Brahms, I. Albeniz, Leoš Janá?ek

Novità di repertorio con Lapšanský, pianista del panorama internazionale di solida scuola russa. Solista in prestigiose orchestre e musicista di grande compenetrazione, inizia il concerto con due intermezzi di Brahms, per poi accompagnarci nelle pagine meno conosciute di autori come Janá?ek e Grieg, intervallando questo percorso mitteleuropeo con capolavori del colore spagnolo firmati da Isaac Albeniz.

Mercoledì 14 marzo 2012 Ensemble de Paris Sous le ciel de Paris
Teatro Palamostre ore 20.30      voce, sax, pianoforte, contrabbasso, fisarmonica
Musiche di E.  Piaf, J. Brel, C. Trenet, C. Aznavour
Grimoaldo Macchia, pianoforte
Denis Negroponte, fisarmonica
Paola Clementini, sax soprano
Andrea Romanazzo, contrabbasso
M. Ausilia D’Antona, voce

Nostalgico e accattivante è ancora un concerto che unisce la professione classica all’arte della canzone d’autore.
L’ensemble, formato da solisti di lunga e provata esperienza, con alle spalle un’attività concertistica ventennale, offre la rivisitazione di repertori che vedono protagonista la canzone, in questo caso quella Francese, nota produzione d’oltralpe negli anni che precedono e seguono il secondo conflitto mondiale.  Autori e interpreti come Edith Piaf, Charles Trenet o Jacques Brel, vengono presentati con un organico che conserva le sonorità originali, ma che integra il sax soprano, alla ricerca di un impasto timbrico più jazzistico. Una voce femminile alquanto versatile e la provata esperienza dei suoi componenti, ne fanno un Ensemble dal sound originalissimo, esempio di garbo, eleganza ed equilibrio sonoro.

Venerdi  30 marzo  2012         Giocoso Quartet
Teatro Palamostre ore 20.30         Georgiana Muraru, Teofil-Iustinian Todic?  violini
Adrian Stanciu viola, Alexandru-Florin Sp?t?relu, violoncello
Musiche di F. J. Haydn, H.Wolf, F. Schubert

Capolavori della letteratura per quartetto d’archi eseguiti dal quartetto Giocoso, di nome e di fatto. Allievi dei più prestigiosi Artis quartet, Quartetto Bartok e Alban Berg, affiatatissimi, spontanei nell’interpretazione e coinvolgenti per simpatia e bravura, i quattro giovani musicisti presentano questo programma per la prima volta in Italia, all’insegna di un repertorio viennese che racchiude i capolavori di Haydn con l’ op. 20 e di Schubert con l’op. 168.

Mercoledì  11 aprile  2012         Sestetto d’archi dell’Opera Nazionale Croata ‘I.Zajc’

Teatro Palamostre ore 20.30         Musiche di L. Boccherini, Marjan Ne?ak, A. Schönberg e
“Finestre sul mondo”              musica macedone.

Brillante scrittura e ritmi balcanici, assieme a un giovane Schoenberg ancora tonale, sono le caratteristiche del programma presentato dal sestetto d’archi dell’Opera nazionale Croata.
Novità assoluta per gli Amici della Musica di Udine, questo programma racchiude anche  alcune delle musiche della cultura macedone, per la prima volta sul nostro palco, con novità ritmiche e di gusto folklorico a noi quasi sconosciute, ma davvero coinvolgenti. ‘La notte incantata’, capolavoro del primo novecento schoenberghiano, chiuderà un programma che fa riferimento al progetto “Finestre sul mondo”, atto a scoprire nuovi repertori e culture.

Venerdì 20 aprile  2012          Angela Hewitt pianoforte
Teatro Palamostre ore 20.30         Musiche di J. S. Bach, G. Fauré, M. Ravel

Gradevolissimo ritorno, quello di Angela Hewitt, applauitissima lo scorso anno alla chiusura della stagione.
Corteggiata dalla simpatia del pubblico udinese, Angela ha accettato di ritornare e si ripropone con un programma che spazia dall’Arte della Fuga di Bach alla famosissima “Tombeau de Couperin” di Ravel.
‘Un tutt’uno tra mente e cuore’ (New York Times) una presenza che conferma la grande tradizione dei pianisti che si sono fermati a Udine: Rubinstein, Cortot, Benedetti Michelangeli, Richter, Campanella.
Non poteva esserci finale migliore per festeggiare questa 90a Stagione, che già dimostra i germogli per avviare una programmazione di altri 90 anni, naturalmente ben portati.

8° CONCORSO INTERNAZIONALE EUROREGIONE
Premio Amici della musica 2012

Venerdì 4 maggio  2012 Conservatorio Jacopo Tomadini – Udine (I) Accademia di Musica di Lubiana (Slo)
Sabato 5 maggio  2012     Università di Musica di Vienna (A) Accademia di Musica di Zagabria (Hr)
Domenica 6 maggio  2012 Accademia di Musica di Bratislava (Sk)  Accademia di Musica di Brno (Cz)
Assegnazione del Premio e cerimonia di chiusura

Campagna abbonamenti:
dal  5 settembre presso la segreteria degli Amici della Musica – tutti i lunedì dalle 17.30 alle 19.30 in Via Gorghi n. 11 (II° piano) a Udine (tel. 348-5720344)
dal 7 al 14 ottobre 2011, dalle 17.30 alle 19.30 (escluso il lunedì) presso il box office del Teatro Palamostre in Piazzzale P. Diacono (tel. 0432.506925) e prima dei concerti del mese di ottobre.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
535