Aperitivo a Grado

Udine: Baite Aperte in Val Bartolo, sapori di montagna – 24/25 agosto 2013

facebook

Una giornata dedicata alla natura, alla scoperta di antichi sapori, all’allegria della musica della tradizione, alla compagnia di parenti e amici e all’ospitalità  della gente di montagna. Un paio di comode pedule ai piedi e un’oretta di camminata priva di dislivelli, su strada sterrata, o una pedalata in mountain  bike, vi permetteranno di raggiungere la festa.

Posteggiare le macchine presso il parcheggio segnalato nei pressi dalla telecabina del Monte Lussari, da questo punto è possibile seguire la pista ciclabile per circa 1 chilometro e mezzo fino all’altezza del Ristorante da Benito da dove parte la strada forestale della Val Bartolo. La strada è chiusa al traffico tutto il giorno e può essere percorsa a piedi in circa 1 ora. Il percorso privo di grossi dislivelli (250 fino ai prati) si snoda su circa 6 km di strada bianca (l’ultimo tratto è asfaltato) facilmente percorribile anche in bicicletta. La passeggiata che risale il torrente Bartolo è prevalentemente all’ombra e molto piacevole.

Profumi, gusti, e suoni di altri tempi in un contesto ambientale che vi sorprenderà per la sua bellezza. Visitate le baite lungo il percorso naturale della valle, soffermatevi sui particolari architettonici dei vecchi stavoli, ammirate la natura che vi circonda e degustate i prodotti e le pietanze proposte dalla cucina casalinga. Per i vostri bimbi le passeggiate con gli asini e i giochi nel pomeriggio. Per i grandi le prove di abilità dei giochi a squadre e tanti altri intrattenimenti accompagnati dalla colonna sonora della musica folk.

COSA MANGIARE

? 1 ? Baita BABA – da Bruno
Zuppa di birra con crostini di Bretzel;
Rigatoni al ragù del Baitaro;
Mezzo metro di carne del Maestro di Baita (cevapcici, raznici, krainer).

? 2 ? Baita KABEZ – da Walter
Brotknodel (gnocchi di pane) con burro fuso e/o sughetto di carne;
Gulasch con polenta e frico di patate con polenta ;

? 3 ? Baita PALDER – da Tonci e banda
“Palderjause” (La merenda del Palder) merenda tipica con affettati e formaggi locali;
Dolci e sciroppi casalinghi

? 4 ? Baita LOK U RUTAH – Famiglia Morassi & Co
Stufato fagiolato;
Carne bio di produzione propria alla griglia (bistecche, costate, costicine, tagliata) con contorno di stagione;
Kaiserschmarren (frittata dolce) con marmellata.

? 5 ? Baita GULLINO – da Pugi, Yuri e Simone
Maialata sulla pietra con il “MUUUGGITO”

? 6 ? Baita DEL TITE – Silvia, Grug, Fabio e Lory
Toc’ in braide;
Orzotto …cun ce c’al bute al valade.

? 7 ? Baita NECLE
Gnocchi con ragù di cinghiale;
Polenta di patate con frico;
Formaggio alla piastra e cevapcici.

? 8 ? Baita TRTNJAK – da Mariella
Zuppa di porcini in ciotola di pane;
Gulasch con polenta;
Salsiccia con funghi e fagioli;
Assortimento di dolci e pasticcini.

? 9 ? Baita SALMAN – da Laura
Dolci, confetture, marmellate e caffè;

? 10 ? Baita SALMAN – Famiglia Palmegiano
Cervo con polenta.

? 11 ? Baita HVACAR – da Laura
Dolci, confetture, marmellate e caffè.

? 12 ? Baita STIEFEC – da Patty, Fede e Andrea
Zwetschken Knodl (gnocchi di susine);
Frico di patate di Camporosso con polenta;
Formaggi delle malghe locali;
Crostate e dolci di casa.

? 13 ? Baita METNJAK – da Gianluca
Canederli (gnocchi) ai funghi porcini della Val Bartolo;
Pasticcio con ricotta di Ugovizza ed erbe selvatiche della valle;
Stinco di maiale con insalata di patate di Camporosso.

? 14 ? Prato “GROFAUA” – Baita delle “Babe” Elena, Bea e Giulia;
Crepes alla nutella e alla marmellata di fiori di tarassaco;
Sachertorte e Linzertorte;
Sciroppi della nonna, caffè.

? 15 ? Prato “GROFAUA” – “la Baita di Nonno Tarsilio”
Gulaschsuppe;
Frico e polenta;
Montasio stagionato nel fieno della Val Bartolo anche alla piastra;
Bernwurst e Frankfurter con patate fritte;
Birra a caduta

? 16 ? Baita MAUSC – da Sergio
Minestrone del Menaur;
Panada della bisnonna Clara;
Formaggio di Malga con patate lesse;
Frittata dolce dell’imperatore con composta di mirtillo rosso.

? 17 ? Baita DOLINCA – “Feuerwehrhuette”
Gailtaler Jause;
Kasnudel ripieni di ricotta e mentuccia;
Salsiccia e polenta.

? 18 ? Baita PFAIFER – “Jagerhuette”
Gulasch di cervo con polenta.

? 19 ?  Baita ROSS – da Elisa e Cristina
Lasagne, ravioloni e pasticcio con funghi porcini della valle;
Dadolata di carne con funghi della Val Bartolo;
Ottimi dolci casalinghi, sabato ore 15,00 apertura del fusto in legno – ore 16,00 gara di schnops

ALTRI EVENTI

? SABATO 24 AGOSTO 2013:
dalle ore 12.00: degustazioni nelle Baite

? DOMENICA 25 AGOSTO 2013:
ore 8.30: Gita guidata: Camporosso / Val Bartolo / palestra di roccia (m.950) / Sella Canton / Capin di Ponente (m.1736)
/ Sella Bartolo (m.1175) / Baite Aperte (m.1050).
Difficoltà escursionistica per camminatori allenati.
Tempo di camminata ore 5.
Ritrovo ore 8.00 presso parcheggio della Telecabina del Monte Lussari. (Partecipazione gratuita con prenotazione obbligatoria
entro le 18,00 del giorno precedente telefonando al n° 333 2901914 – guida alpina Ennio Rizzotti);

? dalle 08.15 alle 08.40 iscrizioni per la “CORSA IN BAITA” gara di corsa non competitiva aperta a tutti, iscrizioni presso gazebo imbocco Val Bartolo, costo dell’iscrizione € 10,00 include buono pasto;
09.00 partenza “CORSA IN BAITA”.

? ore 09.45 presso il piazzale del Ristorante da Benito incontro con istruttore per una passeggiata di approccio alla pratica del NORDIC WALKING fino in Val Bartolo, iscrizione obbligatoria entro le ore 18.00 del giorno precedente telefonando al n° 348 5412353.
Costo dell’accompagnamento € 5,00 a persona, bambini fino a 14 anni € 2,50. Consigliato abbigliamento sportivo e scarpe da ginnastica, i bastoncini vengono forniti su richiesta dagli istruttori. Per i partecipanti un buono per una bibita gratis (previa consumazione pasto) c/o Baita 5.

? ore 10.30 inizio gare del 3° Torneo Internazionale di PENTATHLON DEL BOSCAIOLO Austria-Italia-Slovenia.
5 le prove: taglio di un tronchetto con l’accetta, taglio di una fetta di tronco con la motosega, sramatura di un tronco con la motosega, abbattimento in precisione di un palo trascinamento di un tronco col zappin.
12.30 – 14.00 pausa pranzo. 14.00 – 15.30 chiusura gare e a seguire premiazioni.

? ore 12,00 presso Baita 19 realizzazione di sculture in legno con l’utilizzo della motosega a cura dell’associazione austriaca “Pro Natura”; segue vendita all’asta delle opere a fini benefici.

? dalle ore 14.30 presso Baita 2 giochi e animazione per bambini: a cura della Scuola Italiana Sci Tarvisio.

? dalle ore 14.30 alle 17.00 Nell’ambito del Kugy Mountain Festival 2013: Il restauro del quadro “Hochwasserkatastrophe
in Saifnitz” è l’occasione per ripercorrere un momento difficile della storia dell’intera Valcanale: l’alluvione del 1903. Dalle ore 14.30 alle 17.00 proiezione continua del video-documentario presso la Baita 13.

? ore 15.00 Apertura solenne del fusto in legno e inaugurazione dell’8º TORNEO ALPEN GAMES Val Bartolo. Tiro alla fune, gara della birra/radler, percorso al cronometro salto nel sacco e spinta della rotoballa lungo un percorso prestabilito. Al termine premiazioni
del torneo.

? Presso il fortino di Sella Bartolo: a cura di “GRUPPO di ricerca STORIA & TERRITORIO” in collaborazione con la “Società Friulana di Archeologia”: Percorsi foto – didattici per avvicinarsi agli eventi storici susseguitisi in Valcanale con accenni alla flora la fauna e alle tradizioni locali. La società Friulana Archeologia racconterà il periodo Romano attraverso i reperti rinvenuti nel paese di Camporosso e dintorni.

? Per tutti: a cura dell’Agriturismo Prati Oitzinger passeggiate in carrozza lungo la piana.

? Musica itinerante con il gruppo “Quella Mezza Sporca Dozzina”

910