Aperitivo a Grado

Udine: beccato un pensionato falsario, si era prodotto 60 mila euro in banconote false.

facebook

28 giugno 2013 – Aveva allestito nello scantinato di casa una vera e propria tipografia per la produzione di banconote false da 50 euro. Un infermiere strumentista in pensione, 68 anni di Tarcento (Udine), Adriano Zaccomer, e’ stato arrestato dai Carabinieri di San Daniele dop che l’uomo aveva tentato di comprare dei prodotti al mercato. La segnalazione è arrivata agli uomini dell’arma che hanno bloccato l’uomo e hanno provveduto alla perquisizione della sua abitazione In casa gli sono state sequestrate banconote false per un valore di 60 mila euro, che i Carabinieri credono abbia prodotto in circa un mese di attivita’. La falsificazione avveniva attraverso un metodo davvero semplice: scanner, stampante a getto d’inchiostro, degli adesivi per simulare il simbolo della zecca. Le banconote appaiono evidentemente false anche se, spiegano gli uomini dell’arma, inserite in una mazzetta di banconote originali sono difficilmente rintracciabili

Quanti avessero dei dubbi sulla autenticità di banconote in loro possesso sono invitati a recarsi presso una banca dove possono verificare se il denaro in loro possesso è falsificato o meno. Assolutamente da evitare e anzi da denunciare qualsiasi tentativo di impostori che spacciandosi per funzionari bancari o carabinieri si dovessero recare presso casa per testare le banconote.

464