Aperitivo a Grado

Udine: Bianco e Nero, i colori di un grande successo

facebook

Udine, 9 settembre 2012 – BIANCO&NERO, la kermesse che ha dato vita a imperdibili ed esclusivi appuntamenti a Udine sul filo conduttore dei colori simbolo della città, chiude con numeri significativi la prima parte del programma confermandosi un prestigioso contenitore artistico-culturale a trecentosessanta gradi, una rassegna in grado di inserirsi nel vasto panorama italiano e internazionale garantendo una notevole visibilità alla città e a tutta la regione. A oggi, nella terza edizione si è registrato il tutto esaurito per moltissimi incontri in programma e un afflusso di oltre 20 mila visitatori che hanno partecipato a eventi innovativi a base di musica, fotografia, teatro, arte e cultura in tutte le loro forme.

La città di Udine nella prima decade di settembre ha dato bella mostra di sé tingendo i luoghi più suggestivi in bianco e nero. Quello che gradualmente si sta affermando come l’evento-brand di Udine ha contestualizzato diverse forme artistiche e culturali nel ricco patrimonio architettonico e urbanistico della città riportando numeri più che lusinghieri, destinati a crescere ancora nelle prossime settimane grazie alle tre sensazionali mostre di Elliott Erwitt, Tranquillo Marangoni e Keith Haring, vero fiore all’occhiello della terza edizione.

Nel corso di “BIANCO&NERO” si è registrato il sold out per numerosissimi appuntamenti a partire dall’esclusivo concerto di Stefano Bollani nella suggestiva Chiesa di San Francesco dove sono esposte le undici monumentali opere (Dieci Comandamenti e Matrimonio tra Inferno e Paradiso) del visionario Keith Haring, passando per la proiezione del film documentario “The Universe of Keith Haring – L’arte è per tutti” al Cinema Visionario con la presenza della regista danese Christina Clausen, l’incontro di parola con Vittorio Sgarbi in Piazza Matteotti sul tema della contemporaneità dell’arte, i due incontri della collana “Dieci Comandamenti” de Il Mulino con la critica d’arte Angela Vettese e il filosofo matematico Giulio Giorello, chiudendo con l’indimenticabile concerto del grande Maestro Ennio Morricone, speciale anteprima del tour per celebrare dieci anni di esibizioni dal vivo.

Numeri di assoluto spessore anche per le straordinarie mostre allestite in città: “Dogs – dedicato al cane” di Elliott Erwitt che raccoglie una selezione di 55 immagini sul tema dei cani, uno dei più grandi e dichiarati amori del fotografo statunitense di origini europee celebre in tutto il mondo per i suoi scatti in bianco e nero; la mostra su Tranquillo Marangoni, dedicata al centenario della nascita del principale xilografo italiano, entrambe in programma al Castello di Udine fino al 30 settembre e “Keith Haring Extralarge”, la mostra a cura di Gianni Mercurio aperta al pubblico fino al 15 febbraio 2013 nella chiesa medievale sconsacrata di San Francesco, che per la prima volta in Italia porta le dieci monumentali opere The Ten Commandments e il Matrimonio tra Inferno e Paradiso, il più grande dipinto su tela mai realizzato dal futuristico artista americano.

Gli appuntamenti della rassegna si sono dimostrati veramente trasversali e quindi in grado di cogliere l’apprezzamento di un pubblico eterogeneo attratto dalle numerose proposte di eventi diversificati come il concerto “Tango de Amor” con la mitica Orquesta Tipico Silencio, eventi innovativi come l’opera “Don Giovanni” di Mozart prodotta dal Piccolo Festival FVG (eseguita dalla Fvg Mitteleuropa Orchestra e dal Coro del Friuli Venezia Giulia) ed eventi assolutamente originali come gli “Apertivi in White” dei Sarpi e “Di Punto In Bianco”, la cena pic-nic in bianco che per una notte ha trasformato Udine in una metropoli internazionale.

Sono due le eccezionali Encore Exhibition (appendici della rassegna), organizzate dai Civici Musei del Comune di Udine, che prenderanno il via nei prossimi mesi: “la mostra Metamorphosis – le collezioni Moroso fra design e arti visive”, in programma dal 6 ottobre al 2 dicembre a Casa Cavazzini, e la mostra “I colori della seduzione, Giambattista Tiepolo e Paolo Veronese”, prevista dal 17 novembre all’1 aprile 2013 al Castello di Udine.

BIANCO&NERO è organizzato dall’Associazione Bianco e Nero in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Udine, con la sponsorizzazione della Fondazione Crup, della Provincia di Udine – Terra dei Patriarchi e della Camera di Commercio di Udine.

Gli eventi proposti sono stati realizzati grazie anche alla collaborazione di Associazione Circolo Zoo, Associazione Culturale Vicino/Lontano, Azalea Promotion, il CEC – Centro Espressioni Cinematografiche, il Centro d’Arti Visive Visionario, il Coro del Friuli Venezia Giulia, la Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe, la Fvg Mitteleuropa Orchestra, Emporio Adv, la casa editrice Il Mulino e il Piccolo Festival Fvg.

Le mostre sono realizzate in collaborazione con Madeinart, The Keith Haring Foundation, Pilosio, Arteventi, l’associazione culturale fotografica Signum, Magnum Photos, Contrasto, il Centro Culturale Tranquillo Marangoni e i Civici Musei del Comune di Udine.

474