Aperitivo a Grado

Udine: CAFC investe 600 mila euro per le fogne di Paparotti

sopralluogo PaparottiFornire soluzioni. Continua la missione CAFC attraverso l’attuazione di quanto previsto dal “Progetto generale della Rete di Fognatura della Città di Udine”. In località Paparotti l’investimento CAFC per la realizzazione della fognatura, per un importo di 600 mila euro, ha consentito di sostituire e potenziare la rete fognaria di acque miste. Le vie coinvolte dai lavori iniziati a febbraio 2015 e ultimati definitivamente, con le operazione di asfaltatura, a fine autunno sono: G.B. Corgnali, Roggia di Palma e Molini. Durante il sopralluogo effettuato questa mattina congiuntamente dal presidente CAFC, Eddi Gomboso, dall’ingegner Michele Mion, assieme al Sindaco di Udine, Furio Honsell, e all’assessore comunale Enrico Pizza, si è constatato come questo intervento fornisce una prima soluzione ai frequenti problemi di drenaggio delle acque meteoriche causati dall’insufficiente dimensionamento della rete fognaria esistente nell’area. Parole di apprezzamento sono state pronunciate dal sindaco Honsell che ringrazia CAFC per l’impegno volto a migliorare gli aspetti funzionali della città: “Queste opere sono molto importanti per raggiungere gli obiettivi di completa copertura del servizio fognario. Ora che abbiamo anche il gestore unico del sistema idrico, di cui il Comune di Udine è il principale azionista, seppur di minoranza, mi compiaccio e ringrazio del servizio e della competenza tecnica dimostrata quotidianamente dal Cafc”. Anche l’assessore Pizza, sulla scorta di quanto dichiarato dal primo cittadino, ha voluto ribadire la volontà del Comune: “Cafc sta realizzando interventi molto attesi in città da anni e la collaborazione con il Comune di Udine sta dando ottimi risultati. Continueremo in questa direzione”. Al sopralluogo a Paparotti era presente anche il consigliere delegato di Cussignacco Mario Barel che ha dichiarato: “Un’opera molto attesa: di questo problema era stata interessata l’Amga oltre 15 anni fa. Il passaggio a CAFC ha accelerato la risoluzione”.
Le condotte fognarie a sezione circolare e rettangolare in calcestruzzo vibrocompresso armato con armatura longitudinale in acciaio sono state collocate nelle strade Corgnali, Roggia di Palma e Molini, oltre al ricollegamento degli allacciamenti d’utenza nelle tratte interessate dall’intervento e alla costruzione di pozzetti di presa delle acque stradali.

Il secondo sopralluogo congiunto CAFC-Comune di Udine ha visto come location via Buttrio dove con un investimento pari a 230 mila euro si è provveduto ad interrare il collettore in modo da risolvere le problematiche inerenti i cattivi odori provocati dai tratti di canale che erano a cielo aperto. CAFC aveva redatto nel dicembre 2013 un progetto preliminare che prevedeva l’intervento di copertura mediante tombinamento dell’intero tratto a cielo aperto del canale orientale secondario, con l’obiettivo di contenere la propagazione di cattivi odori nella vicina area residenziale dovuti al deflusso nell’alveo di tale canale – in regime di magra – delle acque reflue.
Il programma CAFC prosegue con la realizzazione della fognatura in via Tavagnacco, progetto in fase di gara, per un investimento pari a 1 milione di euro. I lavori, che inizieranno nel 2016, andranno avanti circa per 6 mesi. Il secondo cantiere in partenza il prossimo anno sarà collocato in via Sondrio e via Lombardia: mezzo milione di euro di investimento per una durata dei lavori di circa 4 mesi. Con l’anno nuovo prenderà il via anche la manutenzione sui due serbatoi pensili, in via Cotonificio e in via don Bosco, nella città di Udine con il rifacimento delle guaine impermeabili, datate ormai 40 anni fa e pertanto necessitanti di un restyling. Verranno cambiate le guaine e rifatte le coperture dei solai dei due serbatoi. Sei mesi dureranno i lavori per un importo di mezzo milione di euro.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
474