Aperitivo a Grado

Udine: Campoformido, “lascia mia figlia, è minorenne” e gli punta la pistola

Incredibile caso di cronaca aBasiliano in provincia di Udine; un uomo è stato denunciato dai Carabinieri  di Campoformidoper aver minacciato, pistola alla mano,  il fidanzato, ventenne di origini extracomunitarie,   della figlia, ancora minorenne. L’uomo un 45enne di Basiliano appunto ha raggiunto la piazza del paese dove c’erano la figlia e l’immigrato ivoriano.

E’ uscito di casa di notte con la pistola e ha raggiunto la piazzetta del paese luogo di ritrovo dei giovani del posto dove la figlia, minorenne, si stava intrattenendo con un ragazzo ivoriano, di 19 anni, e lo ha minacciato con l’arma intimandogli di non frequentare la ragazza. E’ accaduto A Basiliano, un centro molto piccolo della provincia di Udine. L’uomo, di circa 45 anni, operaio, è stato individuato dai carabinieri della Stazione di Campoformido che, al termine di indagini, hanno perquisito la sua abitazione e lo hanno denunciato. Non si esclude che il gesto abbia una matrice razzista anche se l’uomo avrebbe dichiarato che si sarebbe comportato allo stesso modo anche se si fosse trattato di un italiano. Il ragazzo è regolare in Italia e parla correntemente l’italiano e il friulano. In casa i militari hanno trovato la pistola, regolarmente detenuta, e 70 munizioni che invece non avrebbe potuto avere. Le accuse sono minaccia aggravata, porto abusivo di armi (non avrebbe potuto portare la pistola fuori di casa) e detenzione illegale di munizionamento. L’arma è stata ritirata, i proiettili sequestrati.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
738