Aperitivo a Grado

Udine: “Cell Free” locali pubblici chiusi al telefonino


Per garantire alle persone spazi “cell free”, sensibilizzando nel contempo i cittadini sui rischi legati all’uso del cellulare, l’Associazione contro l’elettrosmog (Ace) ha lanciato la campagna ‘Liberi dal cellulare-Liberi di parlare’, che raccoglie adesioni tra i locali pubblici che vogliono limitare l’uso del telefonino nelle proprie aree. Promossa con Comune Udine, Confindustria Udine e Confcommercio Udine e Associazione Albergatori Udinesi, l’iniziativa è stata presentata a palazzo D’Aronco. “Condivido pienamente l’iniziativa dell’Ace – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell – quello dell’uso eccessivo del cellulare è un tema che merita attenzione e che richiede un atteggiamento prudenziale. Forse ora facciamo fatica a ricordarcene, ma senza il telefonino si viveva bene lo stesso”. Gli esperti consigliano di utilizzare il telefono fisso quando si è al chiuso (in edifici il cellulare emette onde più potenti), non tenere il telefonino vicino la notte o quando è in ricarica, telefonare quando c’é pieno campo (più le antenne sono lontane più aumentano le emissioni). Attualmente sono 16 i locali che hanno scelto di aderire all’iniziativa.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
489