Udine: Confindustria apre un museo dell’industria

torre-di-santa-maria_1Confindustria Udine mette in cantiere la “vetrina dell’ingegno”. E’ questo, infatti, il nome del progetto che prevede la costituzione di una “vetrina” delle attività industriali nella medioevale Torre di Santa Maria, che fa parte del patrimonio dell’Associazione e si trova accanto alla sede di palazzo Torriani. Lo ha annunciato oggi, nel corso della conferenza stampa di inizio anno, il presidente di Confindustria Udine, Matteo Tonon. “Non è – ha spiegato Tonon – la ristrutturazione di un immobile, ma la restituzione alla città di un edificio storico, che sarà aperto al pubblico e ospiterà un museo dell’industria, che a oggi manca nel patrimonio espositivo udinese. Il progetto che abbiamo in mente, peraltro, non guarda soltanto alla testimonianza di un passato illustre, ma vuole rappresentare una vetrina del nostro sistema produttivo attuale”. Nella Torre, già nota come “museo della città”, troveranno espressione e collocazione un’esposizione permanente ed esposizioni temporanee e tematiche. Lo scopo è raccontare, valorizzandole, storia e caratteristiche costitutive delle attività produttive industriali del nostro territorio, accompagnando le aziende nel recupero, nel mantenimento e nella comunicazione della propria storia.
Alla necessità di salvaguardare e rendere disponibile al pubblico la memoria dell’industria locale, si unisce così la volontà di creare una occasione celebrativa per la storia e l’operato delle aziende.
L’idea ha già ottenuto il via libera da parte del Consiglio direttivo di Confindustria Udine ed ora, come ha affermato Tonon, “si tratta di definire tutti i passaggi necessari e di sviluppare il concept. Contiamo, comunque, di dare inizio ai lavori a metà di quest’anno”.

Premessa
La proposta, come si diceva, parte dalla constatazione di una assenza. Sono numerose sul territorio provinciale le iniziative espositive volte a documentare e valorizzare la produzione contadina e artigianale, soprattutto attraverso i numerosi musei etnografici esistenti. Anche le conoscenze scientifiche sono illustrate ed esemplificate, nei loro principi generali e universali, in un’altra tipologia di musei, ma con poca attenzione agli aspetti applicativi della ricerca scientifica.
Entro il quadro complessivo delle iniziative che vogliono raccontare il lavoro (all’intersezione fra inventiva e tecnica), poco rappresentata è invece la produzione industriale. Si tratta, allora, anche di restituire senso generale alle iniziative, fin qui episodiche, di recupero di alcuni esempi di archeologia industriale e di recuperare e coordinare, entro questo senso generale, le ricerche già realizzate sulla storia di singole aziende e particolari specializzazioni industriali, così come le ricerche esistenti su aspetti collaterali essenziali (la storia delle scuole tecniche, le esposizioni, il design, la fotografia industriale, la pubblicità e via dicendo).

Il polo espositivo
Il progetto intende rispondere a questa mancanza attraverso la costituzione di un polo espositivo permanente, interamente dedicato al sistema industriale locale, così come declinato nei settori merceologici attivi.
Si tratterà di un luogo e progetto espositivo (e di documentazione) in continua evoluzione, destinato a crescere come patrimonio di memorie grazie alla collaborazione con le aziende, e volto a parlare ai visitatori (attraverso una frequente rotazione dei documenti materiali e visivi esposti, così da essere sempre attrattivo) insistendo su realtà, momenti di trasformazione, snodi problematici specifici del contesto industriale friulano spesso poco conosciuti e suscitando domande e interesse.

La Torre
Con il recupero a tal fine della Torre di Santa Maria si intenderà restituire alla città un prezioso luogo in cui presentare in chiave istituzionale una parte importante della storia del territorio: la sua produzione industriale, con le sue figure più rappresentative, le sue opere, il suo patrimonio storico. Tale sede sarà infatti destinata a ospitare una presentazione della storia di Confindustria Udine e dei settori merceologici in generale; questa sezione avrà carattere unitario, concentrandosi sugli imprenditori protagonisti e sul carattere associativo di Confindustria. Attraverso un’accattivante linea narrativa che ricerca l’equilibrio fra un’opportuna documentazione audio-visuale e la presenza di significativi oggetti storici, saranno presentate le attività industriali che rispecchiano i settori merceologici di Confindustria Udine. E’ prevista la rotazione di documenti e materiali per la realizzazione di focus espositivi per ciascun settore, e relative aziende, a cadenza annuale.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
1,067