Aperitivo a Grado

Udine: coppia accusata di spaccio e diffamazione , tutto nasce da una scappatella

facebook

I Carabinieri di Udine Est, all’esito delle indagini esperite a seguito della denuncia presentata da una donna albanese di 30 anni residente in Udine, hanno accertato che la stessa, a seguito di una relazione sentimentale avuta con un uomo coniugato residente in Udine, era stata minacciata di morte e diffamata su “facebook” dalla moglie dell’uomo che aveva scoperto l’infedeltà del marito. A seguito della perquisizione operata nell’abitazione dei coniugi venivano rinvenuti e sequestrati i materiali informatici utilizzati per la diffamazione, nonché alcune sostanze stupefacenti e precisamente 2 grammi di cocaina, 1,5 grammi di hashish, 2 bilancini, oltre a 19 fiale e 20 compresse di sostanze anabolizzanti non commercializzate in Italia ed acquistate online e recapitategli dalla Cina, dalla Moldavia ed Ucraina. Conseguentemente i due coniugi sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Udine per i reati da ognuno
commessi.

641