Aperitivo a Grado

Udine: cronache dalle notti, in auto con dieci chili di hashish, furti e un figlio che picchia la madre

facebook
  • Arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
    I Carabinieri di Udine hanno tratto in arresto per l’ipotesi di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti una 35enne cittadina marocchina ed un 31enne connazionale, entrambi residenti nel territorio friulano. I due soggetti venivano fermati a bordo di una vettura guidata dalla donna, al cui interno si rinveniva 10 kg di sostanza stupefacente tipo “hashish” (foto allegata), suddiviso in 100 confezioni da gr. 100, nonché la somma di euro 5.000, ritenuti provento dell’attività di spaccio. La droga ed il contante venivano posti sotto sequestro. La donna veniva associata alla Casa Circondariale di Trieste mentre l’uomo a quella di Udine.
  • Deferimento per maltrattamenti contro familiari e conviventi e uso personale di sostanze stupefacenti.
    I Carabinieri della Stazione di Campoformido sono intervenuti presso l’abitazione di una 41enne del posto la quale lamentava che il figlio, al culmine di una lite per futili motivi, le aveva usato violenza, causandole lesioni. La perquisizione domiciliare permetteva di rinvenire nella disponibilità del giovane gr. 0,6 di sostanza stupefacente tipo “hashish”, che veniva sequestrata. Il 17enne veniva deferito in stato di libertà per l’ipotesi di reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi e segnalato alla Prefettura di Udine quale assuntore di sostanze stupefacenti. Veniva altresì allontanato dalla casa materna ed alloggiato presso una struttura di accoglienza.
  • Deferimento per furto aggravato.
    I Carabinieri della Stazione di Udine hanno deferito in stato di libertà una 20enne di etnia rom per l’ipotesi di reato di furto aggravato. La giovane all’interno di un negozio si era impossessata di 10 confezioni di dolciumi ed una agenda. La merce, del valore di euro 80, veniva restituita al proprietario.
847