Aperitivo a Grado

Udine: dall’Università si chiede equità nella ripartizione dei fondi

facebook

compagno1Udine, 11 novembre 2010 – Il Senato accademico dell’università di Udine ha incontrato oggi, su invito del rettore Cristiana Compagno, l’assessore regionale all’istruzione, università e ricerca Roberto Molinaro. Nel corso della riunione, dove «si è lungamente discusso in un clima di dialettica costruttiva – dice il rettore Cristiana Compagno – di politica universitaria regionale», il rettore ha presentato «gli importanti risultati – continua Compagno – conseguiti dall’ateneo nelle 4 aree di risultato di organizzazione didattica, ricerca, razionalizzazione organizzativa ed equilibri di bilancio». Il rettore esprime grande soddisfazione «per l’annunciata esclusione da parte dell’assessore di processi di fusione tra università e regionalizzazione delle stesse».

Il Senato accademico dell’Università di Udine, inoltre, ribadendo la richiesta di emendamento del disegno di legge regionale 97 sui “Finanziamenti al sistema universitario regionale” già avanzata lo scorso marzo all’assessore Rosolen, «ha presentato – riferisce Compagno – una proposta scritta di emendamento con la richiesta che questo sia inserito nel testo del disegno di legge, affinché venga rispettato il principio di equità e perequazione tra atenei regionali».

In un momento di grave difficoltà dal punto di vista finanziario del sistema universitario anche a livello nazionale «oggi – dice Compagno – è più che mai necessario affermare principi politici di equità e perequazione all’insegna di una crescita equilibrata dell’intero sistema». In particolare, Il Senato accademico udinese chiede che nei criteri di allocazione delle risorse fra atenei regionali si tenga conto dello squilibrio nell’assegnazione delle risorse ministeriali, che vedono a oggi Udine sottofinanziata.

276