Aperitivo a Grado

Udine e dintorni: girare in bicicletta verso il Collio e i vigneti di Rosazzo

facebook

 

Ecco un’alternativa alle solite uscite del w.e. in macchina o in vespa: rimettere a posto la vostra bicicletta, meglio ancora se si tratta di una mountain bike, e avventuratevi nell’esplorazione del Collio Friulano.

Dal 2009 tutta la zona dei vigneti del Collio è stata potenziata nei suoi percorsi ciclabili. Si possono scegliere percorsi differenti,  via-monte, fra le suggestioni del vino e dei boschi di ciliegio, il percorso di valle, pedalando tra i Castelli storici e un percorso urbanizzato, che passa per i paesi e i borghi del Collio.

Non spaventatevi per le zone collinari, l’unica cosa di cui dovrete tener conto è il meteo, per evitare di rimanere impantanati per qualche stradina sterrata.

Per non perdervi basterà seguire le indicazioni delle ciclabili e magari leggere qualche suggerimento di blogger ciclisti che hanno affrontato il percorso.

Da Udine, l’itinerario suggerito dai blogger de www.ilbellodellabicicletta.worpress.it prevede la partenza dalla stazione centrale per poi arrivare a Gramogliano e al Corno di Rosazzo. La distanza calcolata da google map segna intorno ai 30 km.  La direzione è quella del Cerneglons e si può scegliere di passare attraverso il guado sterrato sul torrente Torre, o la meno faticosa pista ciclabile di Pradamano.

Si attraversa il Cerneglons fino ad Orsaria, ma se ha piovuto nei giorni precedenti la vostra pedalata,  dovrete fare attenzione soprattutto nel tratto del guado sul Malina, come segnalato dai ciclisti più attivi. In località Orsaria troverete le indicazioni del percorso ciclabile ufficiale, che vi farà pedalare più comodamente attraverso la zona collinare, tra boschi e vigneti.

Se affronterete il percorso in primavera, potrete ammirare primule e bucaneve e rinfrescarvi lo sguardo con il verde della natura circostante.

Tutto il percorso è un intervallarsi irregolare tipico delle zone collinari. Non dimenticate quindi di portarvi dietro cioccolata, acqua e integratori. Se siete ben allenati poi non potete non salire fino alla Rocca Bernarda e all’Abazia di Rosazzo, due tra le mete più in pendenza sull’intero itinerario.

La pista ciclabile è prevalentemente sterrata, quindi portatevi dietro l’attrezzatura per gli imprevisti su strada, in caso foriate! L’Abazia di Rosazzo è poi famosa per il vino e le rose. Dal suo terrazzo nelle giornate più serene, si può addirittura ammirare il mare e la laguna di Marano. Riparteno da lì la ciclabile vi guiderà direttamente al Corno di Rosazzo.

Questa caratteristica località è posta all’interno di quella che viene definita una delle più belle zone collinari del Friuli, tra Udine, appunto, Cividale e Cormòns. La vista è un susseguirsi di boschi, vigneti, casolari e agriturismi. Potrete anche poi decidere di spingervi pochi km in direzione Cormòns per sostare in uno degli accoglienti agriturismo della zona. Se siete clienti American Express, non dimenticate di controllare in partenza i posti dove potrete prenotare anche in anticipo tramite carta, acquistando in tempo la vostra sosta paradisiaca in posti come ad esempio il Borg da Ocjs,  davvero vicino alla locale stazione, potrete arrivare senza stress e se sarete stanchi potrete scegliere di pernottare lì o rientrare comodamente in treno.

2.790