Aperitivo a Grado

Udine: il caffè del venerdì presenta le eccellenze femminili del FVG – 27 gen 2019

facebook

Dopo la serata di dicembre dedicata ai tre quartieri cittadini di Chiavris, Paderno e Borgo Pracchiuso, prosegue il progetto culturale de Il
Caffè del Venerdì nel suo terzo anno di attività con l’appuntamento previsto per domenica 27 gennaio 2019 al teatro Palamostre dedicato
al talento delle eccellenze femminili della nostra regione.
Il titolo della serata, infatti, è “La bellezza nel talento: eccellenze femminili del Friuli Venezia Giulia” e avrà come ospiti 6 donne di
grandi qualità artistica e professionale che hanno portato in alto il nome della nostra terra friulana e che racconteranno il percorso che le
ha portate a raggiungere vette eccelse nel proprio campo di attività.
Sono Anna Andreussi (campionessa dei rally automobilistici), Barbara Errico (nota cantante jazz e blues), Antonella Sbuelz (scrittrice
vincitrice di diversi premi letterari), Anna Spinelli (Top manager della grande industria internazionale), Clara Zamparo (Chef vincitrice
dell’oro ai campionati mondiali di cucina) e Michela Zin (direttore della fondazione Pordenonelegge.it e organizzatrice della omonima e
famosa Festa del Libro).
La serata, oltre a presentare le storie di successo delle ospiti, concentrerà l’attenzione anche su alcuni temi critici e problematici presenti
nella società attuale che vedono ancora la donna vittima di pregiudizi, disparità di trattamento e violenze.
Per questi motivi la serata, oltre al patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, avrà il sostegno della Commissione
Pari Opportunità con la presenza in teatro dell’Assessore alle Pari Opportunità di Udine Elisa Battaglia.
Particolare riguardo verrà dato al problema della violenza sulla donna con la partecipazione dell’avv. Ilaria Martinis dell’Associazione
IOTUNOIVOI Donne Insieme, Centro di aiuto alla donna con sede in Udine, che offre un servizio qualificato di ascolto, consulenza,
ospitalità e sostegno alle donne in difficoltà, vittime di maltrattamenti.
L’offerta libera raccolta nella serata per il Progetto no-profit “I chicchi della Solidarietà” verrà devoluta per sostenere gli scopi di
questa istituzione.
Lo spettacolo in questa occasione cambierà come format di proposta con tutte le protagoniste in scena contemporaneamente per una
tavola rotonda che le vedrà intervenire sui vari temi affrontati e proposti dai due garcons Kraus “il filosofo” e Marc “il Letterato”.
Come al solito nello stile eclettico che caratterizza lo spettacolo, la serata verrà abbellita da momenti artistici di notevole qualità. Oltre
ad alcuni brani musicali tratti dal recente concerto “Sfumature di donne … in blues” cantati da Barbara Errico con l’accompagnamento
del gruppo The Short Sleepers e impreziositi dai monologhi recitati dalla nota attrice e presentatrice Bettina Carniato, sarà ospite
speciale la musicista Serena Vizzutti, che con la sua arpa (strumento per eccellenza femminile) accoglierà dapprima il pubblico nel foyer
(impreziosito come sempre dal Caffè e dalla linea di dolci e pasticcini Gourmet della nostra immancabile Chef Clara), per poi intervenire
durante lo spettacolo con una sua esecuzione musicale.
Al termine della serata vi sarà un rinfresco offerto a tutti i presenti con i prodotti gastronomici e i vini de “La Fattoria” della Famiglia
Listuzzi di Pavia di Udine, sponsor della manifestazione.
Vi aspettiamo pertanto la prossima domenica 27 gennaio alle ore 18.00 al teatro Palamostre di Udine per la serata “la bellezza nel
talento: eccellenze femminili del Friuli Venezia Giulia”.
Ingresso gratuito con offerta libera devoluta all’Associazione IOTUNOIVOI Donne Insieme di Udine.
Tutte le iniziative sugli eventi, video e foto delle serate trascorse possono essere seguite nel Sito www.ilcaffedelvenerdì.it (con
possibilità di iscrizione alla news-letter / mailing list), sulla pagina FB “il caffè del venerdi” (con un like alla pagina), o attraverso il
canale video you tube “Il Caffè Del Venerdì”.
E.. come di consueto.. in conclusione… “Buon Caffè a tutti!
SEGUE BIOGRAFIA DELLE OSPITI
ANNA ANDREUSSI
Anna Andreussi è originaria di Artegna; ha debuttato nel mondo delle corse automobilistiche nel 1994, prima con brevi esperienze come
pilota in pista e poi come copilota nei rally, affiancando Luca Vicario. Dal 2001 è diventata la copilota (navigatrice) di Paolo Andreucci,
divenuto poi suo compagno anche nella vita. Con lui ha vinto ben dieci titoli nel Campionato Italiano Rally.
E’ una delle poche, pochissime donne in Europa, che siedono sul sedile a destra in questo tipo di competizioni automobilistiche e lo fa
da vera professionista, con un contratto con la Peugeot Italia, in un mondo prevalentemente maschile.
BARBARA ERRICO
La sua voce è un insieme di “colori” jazz e blues , è una voce che ha grande forza comunicativa ed interpretativa.
Affermata cantante jazz e insegnante di canto, tra i suoi allievi annovera anche la celebre Elisa.
Mental Coach certificata e riconosciuta dall’AICP (Associazione Italiana Coach professionisti), è fisioterapista specializzata nella
postura e nella respirazione specifica del cantante; vanta il Certificate of Figure Proficiency (CFP) “Estill Voicecraft International”, III
Livello in Psicofonia, ed è Operatore in Biomusica International – Musicoterapia evolutiva .
Nel 1999 fu votata come “Miglior nuovo talento” dalla rivista nazionale “Musica Jazz” e ricevette il Premio speciale “Moret d’Aur
Fvg”. Nel 2010 rientrò tra le dieci migliori cantanti Jazz italiane selezionate dalla rivista nazionale “Jazz It” nella rassegna “Jazz It
Awards 2010”, nel 2011 ottenne la Nomination all’“Italian jazz Awards 2011” (Oscar della musica italiana). Nominata nel Premio
Tenco 2014, per il cd “Sentimentale dedicato a Lelio Luttazzi”, nel 2015 ha conquistato il riconoscimento “Segno Donna 2015” e nello
stesso anno il Diploma di benemerenza del Comune di Udine per il suo impegno nel sociale
Ha collaborato e collabora con i migliori musicisti jazz a livello nazionale. Ha inciso numerosi cd jazz e partecipato a vari festival e
concerti, sia in Italia che in Europa. Ha collaborato, fra gli altri, con il celebre Robert Miles.
ANTONELLA SBUELZ
“Scrivere è il mio modo di stare al mondo” (sua frase)
Vive a Udine con il marito Giuseppe e la figlia Silvia, ama la sua terra di confine, ma ha vissuto e studiato anche altrove ( Verona,
Trieste, Losanna).
E’ famelica di letture, amante di mare e bicicletta, curiosa di tutto.
La passione per la scrittura l’accompagna fin da quando ero bambina. Scrive narrativa – soprattutto romanzi storici – ma anche poesia e
saggistica, collaborando con riviste culturali e occupandosi di passioni/promozioni culturali in diversi ambiti, istituzionali e non.
E’ membro di Giuria di diversi Premi Letterari.
Ha esordito in versi con L’abaco magenta, nel 1988 e da allora ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali i fra i più recenti:
• Premio Il ventaglio d’argento, 2013
• Premio Alda Merini, 2014
• Premio Città di Forlì 2015 per la produzione critica
• II Premio Laurentum , Roma, 2015
• Premio Alpi Apuane 2016
• Premio Letterario Caput Gauri, 2017
• Nel 2018 con una breve silloge inedita “Come i bambini amano la neve”ha vinto il primo premio del Concorso letterario Raffaele
Crovi-Terra d’Appennino per la sezione inediti.
ANNA SPINELLI
Nata ad Udine nel 1973, laureata in Ingegneria gestionale all’Università di Udine nel 2000, Anna Spinelli ha percorso la sua carriera su
crescenti ruoli manageriali di alcune delle maggiori aziende internazionali, Fiat, General Motors, Bmw e Philips.
Inizia a lavorare – durante gli studi – presso la Cubenet srl, piccolo internet service provider, occupandosi di amministrazione, pubbliche
relazioni e marketing.
Dopo un periodo di formazione a Londra, nel 2001 viene chiamata da FIAT per lavorare presso gli stabilimenti di Mirafiori come capo
squadra (motori e cambi), successivamente nel settore vendite ad Arese poi nell’ufficio acquisti di componenti elettronici a Torino, e
infine contribuendo al lancio dell’Alfa Romeo 159 in qualità di Assembly Line Manager a Pomigliano d’Arco.
Dal 2005 al 2010 inizialmente a Francoforte, presso l’Opel, come European Purchasing Manager per le componenti elettriche, fino a
ricoprire il ruolo di Global Commodity Director componenti elettriche ed elettroniche a Detroit per tutti i marchi General Motors.
Dal 2010 al 2012 in BMW, a Monaco, Vice President, Driving Dynamics – Purchasing and Supplier Network. Nell’ottobre 2011 la
rivista tedesca Automobilwoche la qualifica una delle top Ladies dell’industria automobilistica.
Nel febbraio 2013 si trasferisce ad Amsterdam accettando la sfidante proposta di Philips dove arriva a ricoprire il ruolo di Senior Vice
President Responsabile Acquisti della Philips Lighting che lascia per passare in TIM S.p.A. dove attualmente è Chief Procurement &
Real Estate Officer del Gruppo Tim.
Sua è la responsabilità di assicurare a livello di Gruppo, le attività di vendor assessment e gestione dei processi di acquisto, il presidio
dei mercati di acquisto dei prodotti e dei servizi, la gestione dei flussi di materiali attraverso la definizione degli obiettivi di scorte, il
regolare approvvigionamento e il presidio della logistica.
CLARA ZAMPARO
“Il cuoco crea con le mani quello che la mente fa sognare con gli occhi” – Zamparo Clara
Giovane Chef diplomata all’istituto alberghiero di Udine, Clara Zamparo inizia la sua carriera facendo esperienza in Italia e all’estero,
specializzandosi prima come cuoca e poi come Chef de Partié, facendo bagaglio di numerose e positive esperienze fino a diventare una
Chef.
Dopo diversi anni di lavoro svolto in ristoranti ha orientato la sua professione verso un servizio di alta cucina a domicilio, dove cuore,
passione e amore sono gli ingredienti basilari che Clara porta sempre con sé!
Diventa anche Pastry! Una passione, quella della pasticceria, che si é formata, e continua a crescere, attraverso collaborazioni presso
laboratori di pasticceria come Cake Designer.
Negli anni aumenta la sua creatività e competenza partecipando a molti corsi con Chef rinomati e concorsi di cucina, raccogliendo
numerosi successi premiati con riconoscimenti e medaglie d’oro sia a livello nazionale che internazionale creando opere d’arte con i
“chicchi di riso”.
E’ proprio grazie a questa sua vena artistica che dal 2014, decide di far brevettare e realizzare un suo progetto: le “Bomboniere di
Riso©”, oggettistica riconosciuta come miglior proposta nel settore Wedding.
Nel 2018 ha vinto la medaglia d’oro alla World Culinary Cup (Mondiali di cucina) categoria cucina artistica.
MICHELA ZIN
Nata a Pordenone, dopo il diploma è entrata in Camera di Commercio – Azienda Speciale e si è occupata di relazioni esterne,
internazionalizzazione e promozione del territorio.
Nel 2000 ha fatto nascere “pordenonelegge – Festa del libro con gli autori”. Oggi è direttore della Fondazione Pordenonelegge.it nata nel
2013 che ha come obiettivo la promozione della cultura e dei libri. Giornalista pubblicista collabora con diverse testate giornalistiche
regionali. E’ Master Practitione in PNL. Si sorprende ancora delle cose meravigliose che offre la vita. Ama scoprire, sentir raccontare,
visitare. Passa il suo tempo libero camminando. Giardinaggio ed enogastronomia sono i suoi trucchi anti età.
PORDENONE LEGGE – FESTA DEL LIBRO
L’idea nasce nel 1999 dal Presidente della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Pordenone (CCIAA) che, data
la situazione presente nel territorio pordenonese in quegli anni, voleva dare una nuova luce alla città identificata negativamente dalla
cronaca televisiva italiana di allora. Il fine della CCIAA era quello di avere un riscontro economico anche dal punto di vista turistico.
L’evento dal 2002 iniziò la sua grande ascesa. Nonostante fosse ancora in sordina, quello che oggi chiamiamo “Pordenonelegge.it –
Festa del Libro con gli autori”, inizia la sua espansione. Il festival, considerato oramai un appuntamento istituzionale[2], ha visto passare
nei suoi anni di storia narratori quali Luis Sepúlveda, filosofi (Richard Rorty, Peter Singer), scienziati (Margherita Hack, Giacomo
Rizzolatti) e premi Nobel (J. M. Coetzee). Caratteristica peculiare di pordenonelegge è la sua ubicazione: non si tiene infatti in un punto
preciso della città, ma coinvolge tutto il centro storico del capoluogo, che per l’occasione si tinge di giallo, il colore ufficiale della
manifestazione. Il Festival si svolge ogni anno durante cinque giornate nel mese di settembre. Sono oltre 200 gli autori che animano gli
incontri nelle giornate del festival.
Il festival ha una forte valenza economica non solo per la città ma per tutta la provincia[3]. Coinvolge anche molti giovani che offrono il
loro aiuto come “angeli”, riconoscibili dalla maglietta gialla con due ali stilizzate sul retro.
BETTINA CARNIATO
Bettina Carniato è ideatrice, produttrice e conduttrice del format Bettina in Cucina andato in onda, con successo, su TeleFriuli per
diverse stagioni e, in versione radiofonica, su Radio Gioconda.
Fin da giovanissima, ha recitato in ruoli principali in numerosi spettacoli teatrali diretti da rinomati esponenti della scena regionale e
nazionale, come Massimo Somaglino, Claudio de Maglio, Giuseppe Bevilacqua, Ferruccio Merisi, Gino Landi.
Partecipa anche a programmi radiofonici e televisivi di Mediaset, Rai e Telecapodistria
Personaggio eclettico, è anche scrittrice, con in attivo la pubblicazione del libro I ristoranti di Bettina in cucina e le loro ricette;
presentatrice, speaker, autrice di pièces teatrali e cantante.
Attualmente segue una linea interpretativa incentrata sulla messa in scena di monologhi e tiene un corso di recitazione presso il Piccolo
Teatro della città di Udine.
SERENA VIZZUTTI – MUSICISTA ARPA
Diplomatasi in arpa nel 1999 con il massimo dei voti presso il Conservatorio statale di musica “J.Tomadini di Udine, sotto la guida della
prof.ssa Patrizia Tassini, si è perfezionata con la prof. Judit Liber (Israele).Ha abbracciato in pieno l’attività musicale diplomandosi al
Liceo Musicale di Udine e seguendo un corso di specializzazione in musicoterapia presso la Scuola di Artiterapie di Lecco. Ha al suo
attivo la partecipazione a concorsi nazionali ed internazionali dove ha ottenuto lusinghieri risultati. Svolge intensa attività concertistica
sia come solista che in diverse formazioni cameristiche ed orchestrali in Italia ( Roma, Milano, Catania, Bari,Perugia, Firenze,
Cagliari…) e all’ estero ( Praga, Budapest, Vienna, Monaco, Helsinki, Toronto,…). Ha collaborato con l’orchestra filarmonica del Friuli
Venezia Giulia, con la Società Filarmonia e con l’orchestra dell’Università di Vienna e collabora in qualità di docente esterna con il
Conservatorio di Udine. Ha effettuato incisioni discografiche, registrazioni radiofoniche e televisive. È docente di arpa presso la
Fondazione Musicale “Città di Gorizia” e la Scuola di Musica “Città di Codroipo” e di solfeggio ed educazione musicale presso la
Scuola di Musica della Banda di Fagagna. Affianca all’ attività di insegnamento quella di direzione del “Copernicoro”, gruppo corale
del Liceo Scientifico “N.Copernico” e dei Pueri et Juvenes Cantores di Reana del Rojale.

1.652