Aperitivo a Grado
facebook


Anche Confcommercio Udine entra nell’organizzazione della ormai storica Maratonina di Udine. La novità coinvolge centro e periferia della città: 14 atleti, 7 uomini e 7 donne, abbinate ai Borghi della città e, a fine gara, omaggiati da prodotti tipici del territorio. «Un’iniziativa che possiamo considerare all’anno zero data la ristrettezza dei tempi – spiega il presidente mandamentale Giuseppe Pavan –, ma che intendiamo inserire all’interno di un programma consolidato».
Un vero e proprio Palio dei Borghi nei propositi di Confcommercio. A Borgo Aquileia, Borgo Gemona, Borgo Grazzano, Borgo Poscolle, Borgo Pracchiuso, Borgo S. Lazzaro e Borgo Villalta i responsabili della Maratonina abbineranno sabato alle 18 in piazza Libertà 7 atleti maschili e 7 femminili. La somma dei migliori tempi decreterà a fine corsa il Borgo vincitore, a cui verrà consegnato un labaro che verrà poi rimesso in palio nell’edizione 2013.
Ai due migliori maratoneti sarà quindi fatto omaggio di due gerle contenenti prodotto tipici locali. Un’occasione importante, sottolinea Pavan, «per promuovere la nostra città e le perle del territorio. L’invito da parte nostra agli operatori economici, siano commercianti o gestori di pubblici esercizi, è di tenere aperte le attività durante la manifestazione».
Immediato la condivisione dell’evento da parte dei soci Confcommercio referenti dei Borghi: Renzo Tami dell’Osteria al Collio per Borgo Aquileia, Galimberti, Caucigh e Cluf per Gemona, Roberto Fasano per Grazzano, Federico Cimenti (da Artico) e Stefania Zanutta (K2) per Poscolle, Sandra Di Giusto (oreficeria) per Pracchiuso, Tiziana Valle (19^ Buca) e Chiara Fantig (Casa Chiarafantig) per Villalta.
Quella del Palio dei Borghi è un’iniziativa anticamera di ciò che sarà il centro commerciale naturale “UdineIdea”, operazione mirata al rilancio dell’attività emporiale e dei pubblici esercizi in città. «L’evento Maratonina – osserva il consigliere mandamentale Gianni Croatto – può diventare parte integrante di un progetto che vuole trasformare il centro storico in un centro commerciale organizzato e “promozionato” come accade per le strutture della periferia. Con la collaborazione attiva dell’amministrazione comunale pensiamo di mettere in cantiere tre iniziative portanti: una lotteria di fine anno (accompagnata da promozioni legate al Natale), una carta fedeltà dedicata ai clienti, un programma di mini-eventi definito da esperti del settore».

438