Aperitivo a Grado

Udine: maltempo, 4 comuni carnici isolati, 20mila persone senza elettricità, fiumi in calo

facebook

La depressione presente sul Mediterraneo occidentale continua a richiamare forti correnti, molto umide e instabili di origine africana, da sud-ovest in quota e da sud-est nei bassi strati. Lunedì sera giungerà sulla regione un fronte molto forte. Martedì la permanenza di correnti di Libeccio e di aria fresca in quota favorirà una atmosfera ancora instabile.

EVOLUZIONE
Oggi pomeriggio residui rovesci sparsi, anche temporaleschi, con piogge localmente moderate sulle Alpi e Prealpi Carniche, da moderate ad abbondanti sulle Prealpi Giulie dove sarà neve oltre i 1200 m. circa. Sulle Alpi e Prealpi Carniche neve oltre i 1500 m. circa. Sulla costa soffierà Libeccio moderato che potrebbe determinare ancora qualche mareggiata.

EFFETTI AL SUOLO
Nella mattinata si segnalano cadute alberi a Trasaghis, Tramonti di Sotto, Dogna, Enemonzo, Azzano Decimo, Zuglio, Arta Terme, Colloredo di Monte Albano, Malborghetto Valbruna, Colloredo di Montalbano, Ovaro, Forni di Sotto, Cervignano del Friuli, Maniago.
In Comune di Enemonzo segnalata interruzione percorrenza strada verso frazioni di Tartinis e Presis.
Allagamenti si registrano a Treppo Grande, Azzano Decimo. Interruzioni della viabilità per frane si registrano a Moggio Udinese – Sella Cereschiatis, Chiusaforte dove le frazioni Chiout e Patocco sono isolate.
Isolati i Comuni di Sappada, Forni di sopra, Forni Avoltri, Rigolato. A Ovaro sono 4 le persone evacuate A Comeglians si sta procedendo per l’evacuazione di 3 persone con problemi di disabilità.
Sono ancora più di 20.000 le utenze disabilitate a causa di black out elettrico, la maggioranza in Carnia. Problemi di black out anche nel Tarvisiano e nel pordenonese. E- distribuzione sta operando per riattivare l’alimentazione alla maggioranza delle utenze entro la serata.

VIABILITA’
AGGIORNAMENTO FVGS – VIABILITA’ REGIONALE E STATALE A GESTIONE REGIONALE:
– SS 52 chiusa in vari tratti da Villa Santina a Forni di Sotto e Forni di Sopra; due imprese stanno operando per pulizia sede e successiva riapertura;
– SR 355 riaperta da Villa Santina a Ovaro; Ponte sul Degano a Comeglians interdetto a seguito cedimento (verifiche in corso)
– SR 355 impresa OM sta operando per riaprire il tratto Rigolato-Sappada; altra impresa di OM sta operando da Rigolato verso Comeglians;
– SR 465 chiusa da innesto SS 52 bis (Sutrio) a Ravascletto con collasso sede stradale in un punto;
– SR 465 riaperta da Comeglians a Ravascletto;
– SR 251 presenza materiale detritico su carreggiata da Barcis a Claut e da Cimolais a Erto Casso transito garantito a senso unico, ma con difficoltà causa pioggia e vento forte;
– SR 251 “della Valcellina” – interrotta in ambo i sensi al Km. 70+850 in località Barcis per esondazione torrente Cellina;
– SR 552 “del passo Rest” – interrotta in ambo i sensi dopo l’abitato di Tramonti di Sopra dal Km.
23+800 in località Maleon al Km. 7+200 in locati Capristi lato Carnia.

AGGIORNAMENTO FVGS – VIABILITA’ REGIONALE LOCALE:
– SR UD 40 “di Paularo” chiusa dal km 4+300 al km 4+450 loc. Arta Terme
– SR UD 73 “del Lumiei” chiusa loc. Sauris
– SR UD 123 “dello Zoncolan” chiusa
– SR UD 1 “della Val d’Arzino” chiusa
– SR UD 72 “di Invillino” chiusa (stanno lavorando per riaprire in mattinata l’accesso a Verzegnis)
– SR UD 73 “del Lumiei” chiusa loc. Sauris
– SR UD 123 “dello Zoncolan” chiusa
– SR UD 110 “di Pramollo” chiusa
– SR UD 112 “della Val Aupa” chiusa tra Moggio e Pontebba
– SR UD 40 “di Paularo” chiusa
– SR UD 23 “della Val d’Inaroio” chiusa a tratti per Paularo
– SR PN 1 chiusa in corrispondenza abitato di Vito d’Asio
– SR PN 57 “di Campone” chiusa dal km 11+300 al km 16+500
– SR PN 60 chiusa al sottopasso ferroviario km 0+000 loc. Fiume Veneto (entrata PN)
– SR PN 27 loc. Rauscedo guado chiuso dal km 11+500 al km 13+500
– SR PN 51 loc. Cordenons guado chiuso dal km 4+000 al km 5+800
– SRPN 49 di Prata di Pordenone chiusa per allagamenti al km 4+700
– SRPN25 a Tamai allagamento al km 4+800

SITUAZIONE FIUMI E INVASI
Prosegue il Servizio di Piena sui fiumi Tagliamento e Meduna da parte del Servizio Difesa del Suolo per le tratte di competenza regionale e da parte del Provveditorato Interregionale Opere Pubbliche per le tratte di competenza statale.
Attualmente stanno ancora operando i volontari dei gruppi comunali per la sorveglianza degli argini della parte del fiume Tagliamento di competenza statale.

  • Il livello del fiume Meduna misurato a Pordenone a Ponte Meduna alle ore 11:30 è pari a 20,76 in diminuzione e sotto il livello di primo presidio (21,00 m).
  • Il fiume Noncello a Pordenone ha superato il livello di 2° presidio e alle 11.30 misurava 7,97 m. Attualmente, alle ore 11.00 il livello dell’idrometro di Venzone è di 2,55 m, stabile.
  • A Latisana alle ore 10.30 è stato raggiunto il livello di colmo pari a 8,67 m, mantenendosi al di sotto della soglia di 2° presidio (allarme) pari a 8,70 m. Attualmente è in graduale calo e alle ore 11.00 si registra un valore di 8,64 m in
    diminuzione.
  • L’invaso di Ravedis sta continuando la laminazione della piena del fiume Cellina. Alle ore 10:00 la portata complessiva scaricata dalle dighe di Ravedis e Ponte Racli è di 379,10 mc/s in diminuzione.
1.892