Aperitivo a Grado

Udine: minacce al sindaco di Pontebba, Forza nuova solidale

facebook

lettera sindacoDopo aver ricevuto una lettera minatoria firmata con una croce celtica, il mondo della politica democratica, da destra a sinistra, si stringe intorno al sindaco di Pontebba, Ivano Buzzi, reo di aver reso disponibile il territorio del comune montano per l’accoglienza di una trentina di profughi. Il segretario regionale di Forza Nuova, Mestroni, sulla vicenda esprime il proprio sdegno:” La lettera che Ivano Buzzi ha ricevuto è figlia di un uomo che non ha ricevuto dalla natura nessun sentimento che si elevi al di sopra della stupidità. L’ utilizzo della simbologia celtica viene ogni giorno travisato dall’opinione pubblica grazie ad imbecilli come l’autore di tale lettera”. “Anche Forza Nuova”, prosegue Mestroni, “è contro la scelta del primo cittadino, e per quanto le politiche di accoglienza e la gestione dell’immigrazione in questo Paese incontrino la netta opposizione di Forza Nuova, minacce del genere non sono accettabili”. In ultima battuta Mestroni pone l’accento sul perchè negli ultimi anni aumentano gli episodi di intolleranza:” è chiaro che i dati sulla disoccupazione sono gravi, lo stesso dicasi dell’ emergenza abitativa e il costo dei servizi. Nonostante ciò, i governanti continuano a dare attenzione ai migranti nello stesso momento in cui gli italiani non ce la fanno più. Non si accorgono, ma questo anche per interessi, (vedi mafia capitale) che così facendo, l’ intolleranza e le azioni sconsiderate aumenteranno sempre più”

719