Aperitivo a Grado

Udine: nuove zone a limite 30 per migliorare la sicurezza e la vivibilità

facebook

30Città più sicura per pedoni, ciclisti e automobilisti: parte a Udine la realizzazione delle nuove ”zone 30”, previste nel Piano urbano per la Mobilità approvato nel 2011: le zone residenziali si riqualificheranno così come”Slow Town”, ovvero quartieri all’insegna di ritmi di vita più umani e sostenibili. I lavori sono stati infatti aggiudicati, per un importo di 300.000 euro, alla ditta Domenicone Costruzioni S.r.l. con sede legale in Nimis.

Ad oggi nel territorio comunale sono già istituite due zone 30 nella zona residenziale di via Petrarca e nella frazione di Cussignacco, dove l’istituzione del limite di velocità è associato a interventi come il restringimento degli incroci, la realizzazione di porte urbane con dissuasori e passaggi pedonali rialzati, ampliamento dei marciapiedi e installazione di dossi dissuasori.

«Nel 2016 Udine è entrata nel “Club delle Città 30 e Lode”, un circuito di città di piccole e medie dimensioni che sperimentano nuovi modelli di mobilità – spiega il sindaco, Furio Honsell – e con questo intervento conferma la sua attenzione verso le zone residenziali, per mantenere alta la qualità della vita delle quali è fondamentale prevedere interventi di limitazione della velocità, che garantiscono meno rumore e più sicurezza».

«Udine ha fatto nel 2011, votando il Piano urbano della mobilità, la scelta di diventare una “slow town”, ovvero una città dove la sicurezza stradale è messa in cima alle priorità dell’amministrazione – spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza -. La moderazione della velocità, anche realizzata con dossi e rotatorie, ha portato a un deciso calo dell’incidentalità e dei feriti. Adesso possiamo finalmente ripartire con progetti e nuovi lavori che vanno in questa direzione». Non mancheranno poi interventi relativi ai dossi. «L’ufficio Mobilità sta inoltre progettando un piano per i dossi che riguarderà i diversi quartieri della città – sottolinea Pizza –. L’importo di 100 mila euro è stato recentemente aumentato a 150 mila euro».

Tornando alla questione zone 30 si andrà ora a intervenire su quattro zone cittadine, a completamento di interventi già effettuati. Di seguito l’elenco.

ZONA CENTRO-OVEST: situata all’interno della circonvallazione cittadina (ring). L’area è attraversata dall’asse viario costituito dalle vie Moro-Mantica-Cosattini-Zanon-Del Gelso, che costituisce un itinerario preferenziale per l’ingresso della città con provenienza Nord-Ovest o per l’attraversamento della città verso Sud.

Interventi già effettuati: All’esterno della scuola Ellero in via Divisione Julia sono stati già realizzati interventi di avanzamento dei marciapiedi per migliorare il percorso degli studenti e il riatto di tutti i marciapiedi di via Tiberio Deciani.

Interventi in programma: È prevista la modifica dell’intersezione tra le vie Deciani e A.L. Moro, con l’atteso miglioramento dell’attraversamento pedonale e ciclabile FVG1, tra via Moro e via Mantica, tramite arredi urbani che daranno continuità e sicurezza alla pista ciclabile. È previsto un ulteriore allargamento del marciapiede sul lato est, con la collocazione di dissuasori e arredi a protezione dei marciapiedi, dove troppo spesso all’incrocio i veicoli sono parcheggiati in modo selvaggio.

All’intersezione tra via Mantica e via Baldissera si prevede un ulteriore allargamento dei marciapiedi; tra via Baldissera e via Marinoni è prevista la realizzazione di un attraversamento pedonale rialzato, mentre all’incrocio tra le vie Cosattini e D’Aronco ci sarà il prolungamento del marciapiede.

Molto importante, infine, l’intervento in piazza Garibaldi, sito critico per pedoni e ciclisti. Prima di tutto, nel tratto dell’intersezione via Crispi – via Grazzano – via Cussignacco sarà realizzata al centro corsia un’aiuola spartitraffico. Una seconda aiuola, all’incrocio tra via Cussignacco e via Crispi, permetterà di regolamentare meglio la svolta in quest’ultima via, teatro di diversi incidenti causati da distrazione. La fermata del bus attualmente sul lato di piazza Garibaldi (in direzione di via del Gelso) viene spostata di fronte a quella già esistente in via Crispi. Verrà inoltre collegata la ciclopedonale di via Grazzano al centro di piazza Garibaldi dove si trova la scuola Manzoni tramite l’allargamento del marciapiede della piazza sul lato Cism.

Saranno poi riorganizzati gli attraversamenti pedonali: uno sarà situato di fronte all’ Aci di via Crispi, uno attraverserà la nuova aiuola all’intersezione centrale Crispi – Grazzano – Cussignacco, uno, rialzato, sarà posizionato all’intersezione della piazza con via del Gelso-via Battisti, e altri due saranno realizzati all’imbocco di via del Gelso e via del Sale.

ZONA DI VIA DEL VASCELLO: zona a sud della stazione ferroviaria, compresa tra via della Cernaia, Palmanova, Melegnano e Marsala.

Interventi già effettuati: su via della Cernaia, in corrispondenza dell’uscita del sottopasso ferroviario pedonale, è stato avanzato il marciapiede. L’intersezione tra le vie Melegnano e Zucchi è stata rialzata, le carreggiate sono state ristrette e sono stati ridipinti i passaggi pedonali.

Interventi in programma: lungo via Melegnano vengono realizzati due attraversamenti pedonali rialzati; in via Zucchi, sede della primaria “Ada Negri”, viene confermato il divieto di transito in orario scolastico, con allargamenti dei marciapiedi; via San Martino e Palestro diventano a senso unico.

ZONA PEEP EST: “quartiere Aurora”

Interventi già effettuati: messa in sicurezza all’ingresso del polo scolastico di via XXV Aprile con avanzamento dei marciapiedi; sopraelevazioni del manto stradale in corrispondenza delle intersezioni tra viale Divisione Garibaldi Osoppo e le vie Mirko e Afro; attraversamento pedonale rialzato in via Afro.

Interventi in programma: Sarà effettuato il rialzamento dell’area di intersezione tra via Afro e via XXV Aprile con un nuovo attraversamento pedonale e ciclabile; su via Salvo D’Acquisto è prevista la realizzazione di corsie ciclabili; nel tratto di via Riccardo Di Giusto compreso tra via Forze Armate e via XXV aprile sarà realizzato un dissuasore di velocità, ospitante un attraversamento pedonale (che fungerà da porta urbana). Altri due interventi dello stesso tipo vengono realizzati lungo via Divisioni Garibaldi-Osoppo.

ZONA PEEP OVEST (San Domenico), si interviene nella zona residenziale all’interno delle vie Martignacco, via Monsignor Nogara e viale dello Sport).

Interventi già effettuati: Su via della Faula e in via Resistenza sono stati realizzati tre attraversamenti pedonali rialzati ed illuminati con lampade a led che hanno risolto i probolemi legati agli eccessi di velocità di chi usava questa strada residenziale come “scorciatoia”.

Interventi in programma: si realizzeranno due dissuasori di velocità in via Chisimaio e in via San Domenico. Nel caso di via Chisimaio viene anche spostata la fermata bus attualmente troppo vicina all’incrocio sui marciapiedi lato Ovest delle vie Don Orione e Latina saranno completati i percorsi promiscui pedonali e ciclabili.

1.356