Aperitivo a Grado

Udine: reading per la pace nello spazio InterAzioni – 26 sett

facebook

bondarenkoLa pace, la sostenibilità, la giustizia, l’equità sociale, l’accesso alla sanità, la libertà di parola, l’ambiente: temi che possono sembrare scontati, eppure oggi ancora necessariamente al centro del dibattito contemporaneo.
Proprio per portare l’attenzione su queste tematiche sociali, alcune delle più belle voci della poesia friulana hanno aderito a “100 Thousand Poets for Change” (“100 mila poeti per il cambiamento”), l’evento-reading che si svolgerà in contemporanea sabato 26 settembre in tutto il mondo e che quest’anno coinvolgerà per la prima volta anche Udine, con un appuntamento allo spazio InterAzioni di via della Rosta 46, a partire dalle 18.
Nel corso della serata, presentata dalla giornalista Elisa Cozzarini, (la curatrice del evento pordenonese Dialogo Creativo), diversi poeti contemporanei del Friuli Venezia Giulia e non solo, leggeranno i loro componimenti per raccontare speranze, proteste o delusioni, spingendo gli ascoltatori, tramite l’espressione poetica, ad una riflessione su temi urgenti, nella convinzione che la pace, l’uguaglianza e il rispetto del mondo naturale debbano essere le basi del cambiamento.
“Ho voluto cogliere al volo l’occasione per dire la nostra” spiega l’organizzatrice dell’evento, l’artista e poetessa, Natalia Bondarenko che parteciperà al reading assieme a Antonella Bukovaz, Giuseppe Nava, Michele Obit, Roby Ferrari, Sandro Pecchiari e Sergio Serraiotto, solo per citare alcuni.
Durante l’evento, verrà anche presentata un’installazione fotografica realizzata con le foto inviate appositamente per occasione da più di 60 fotografi di tutto il mondo, compreso alcuni autori locali sensibili a questi argomenti come Paul David Redfern, Gianfranco Mallardo, Federica Cicuttini, Femi Villardo e Alessandro Sicur. Un contributo prezioso è stato dato dall’associazione Ospiti in Arrivo che ha fornito il raro materiale fotografico legato alla prima accoglienza dei profughi a Udine. Vista l’adesione mondiale all’iniziativa, verranno anche stampate ed esposte le poesie mandate appositamente per l’evento dei poeti nazionali ed internazionali (come Lello Voce, Paolo Polvani, Maria Grazia Calandrone, Anila Hanxhari, Nabil Mada –Marocco- e molti altri).
“100 Thousand Poets for Change” è una manifestazione nata in America nel 2011 grazie ai poeti Michael Rothenberg e Terri Carrion, che ha coinvolto 550 città in 95 Paesi diversi, con oltre 700 eventi in contemporanea, segnando così di fatto la nascita di una sorta di “movimento globale” della poesia diffuso in tutto il mondo, dall’Australia agli Stati Uniti, dall’Africa al Giappone.
L’ingresso all’appuntamento del 26 settembre è gratuito.

605