Aperitivo a Grado

Udine: St. Patrick Festival – il calendario dei concerti 9/14 marzo 2016

 

AnteprimaRassegna di 3-4 concerti dedicati alla Musica Celtica. Gruppi o solisti provenienti da Irlanda, Scozia, Galles, Bretagna, Galizia, Asturie, USA ed Italia.
Ogni concerto in un Comune diverso della regione.

mercoledì 9 marzo – ore 20.45

GILLIAN BOUCHER & MARY BETH CARTY (Canada)
FRANK KILKELLY, TONY TRUNDLE & DERMOT BYRNE (Irlanda)
TIARNAN O’DUINNCHINN, BRENDAN BEGLEY & LAOISE KELLY (Irlanda)

TRICESIMO – Teatro “Garzoni”
Interi € 18.00
Ridotti (inclusi i i residenti a Tricesimo) € 15.00

Unendo maestria nel proprio strumento con la voglia di divertire, il duo neo-scozzese Bouche-Carty realizza performance splendide che portano gli spettatori in un viaggio fra Cape Breton, Irlanda e Quebec. La Boucher è una violinista dai grandi titoli e dal grande seguito in patria, mentre la Carty è definita ‘stupefacente’ e ‘memorabile’ tanto come chitarrista che come orgaanettista e più volte è stata premiata come ‘miglior voce’. Fanno anche parte del quartetto canadese Celtic Umbrella.
Kilkelly è un chitararista a suo agio tanto nel jazz, gypsy jazz o la tradizione irlandese. Lunga la lista delle sue partecipazioni ad ensemble acustici in Irlanda e GB e colonna portante dei gruppi di Sharon Shannon e Mairtin O’Connor. Trundle è rinomato come cantante, compositore e violinista che può spaziare fra l’Irish trad, il country ed il rock’n’roll. Molta parte della carriera di Byrne si è sviluppata come mebro dei mitici Altan, ma ha anche suonato con Sharon Shannon, Frankie Gavin, Tim O’Brien e lo scomparso violinista Stephane Grappelli. Nel 2013 è stato musicista irlandese dell’anno.
Ancora un supertrio. O’Duinnchinn ha suonato le uilllean pipes da quando aveva nove anni, specializzandosi con i migliori maestri d’Irlanda. Poi ha iniziato il giro del mondo, portando il particolare suono del suo strumento in Europa, America, Australia, Giappone e Africa. La mano destra della Kelly ha rivoluzionato il suono dell’arpa celtica per fluidità, creatività e chiarezza. La sinistra è la nuova voce nel mondo dell’accompagnamento e della creazione di un groove nell’ambito contemporaneo degli strumenti acustici. Come cantante, Begley è un gigante tenero, come organettista è una forza della natura. Cresciuto in una storica famiglia musicale del Dingle ha appreso al meglio la ricca tradizione di quella penisola. Dal 1997 fa parte dei leggendari Boys of the Lough.

foto1.jpegfoto2.jpegfoto3.jpg

sabato 12 marzo – ore 20.45
CLARA ROSE (Irlanda)

GORIZIA – Trattoria Turri
Ingresso libero
Prenotazione tavoli allo 0481-21856

Cantante e chitarrista proveniente dalla tradizione irlandese (è stata campione d’Irlanda di ‘sean nos’, il canto tradizionale gaelico), si sta però imponendo come artista fra il soul ed il folk-rock dopo essersi trasferita a Londra, dove si affermata con il primo cd “A Portolio”, ricco di brani in cui si apprezza la vena compsitiva e la notevole voce, che fanno dei suoi concerti dei momenti indimenticabili. Ha appena fatto uscire un nuovo album con una band di nove elementi intitolato “Queen of the Late Night Radio”. Torna in Friuli per la terza volta, dopo l’exploit della sua esibizione al “St. Patrick’s Festival” 2013 ed il trionfo in piazza a Tricesimo (assieme alla mamma!) per “Madame Guitar” 2014.

ClaraRose.jpeg

domenica 13 marzo – ore 17.45

ALBAN FÚAM (Italia)

PREMARIACCO – Piccola trattoria San Mauro
Ingresso libero
Prenotazione tavoli allo 0432-729253

Gli Alban Fùam (dal gaelico “festa di luce e di suono”) sono un gruppo di musicisti italiani con l’Irlanda nel cuore, nelle note e negli orizzonti. Hanno saputo intrecciare influenze folk, country e swing con le tradizioni irlandesi e celtiche, facendole rivivere in chiave contemporanea. Dopo molti concerti e molta esperienza registrano “Festa di luce e suono” (2010) e l’anno successivo “The Rusty Mackerel” che vede la straordinaria presenza di Frankie Gavin, leader storico del gruppo irlandese De Dannan, che nel 2012, introdotti dagli Alban Fùam, si esibiscono al Teatro Romano di Verona davanti ad una platea numerosa ed incantata. Continuano i concerti e nel 2014, grazie all’arrivo di un cantante, tornano alla tradizione, ampliando il proprio repertorio con vere e proprie chicche della tradizione popolare da pub e a San Silvestro 2014 arriva la consacrazione in patria: si esibiscono in piazza Bra a Verona davanti a 40 mila persone. L’anno successivo arriva la consacrazione nella storia della musica irlandese perchè il nuovo album”Whiskey ‘n Beer” viene inserito nell’”Irish Traditional Music Archive” di Dublino, la più importante raccolta di musica irlandese tradizionale.
Davide Florio chitarra
Cecilia Zanchetta violino, flauti
Manuel Sanavio violino, viola
Alessandro Romagnoli bodhran, percussioni
Piero Facci voce

ANANFUAN.jpeg

lunedì 14 marzo – ore 20.45

REMANZACCO Auditorium “De Cesare”
Interi € 10.00
Ridotti (inclusi i residenti a Remaznacco) € 7.00

CLARA ROSE (Irlanda)
FRANCO GIORDANI BAND (Friuli)
CLARA ROSE (Irlanda)
Cantante e chitarrista proveniente dalla tradizione irlandese (è stata campione d’Irlanda di ‘sean nos’, il canto tradizionale gaelico), si sta però imponendo come artista fra il soul ed il folk-rock dopo essersi trasferita a Londra, dove si affermata con il primo cd “A Portolio”, ricco di brani in cui si apprezza la vena compsitiva e la notevole voce, che fanno dei suoi concerti dei momenti indimenticabili. Ha appena fatto uscire un nuovo album con una band di nove elementi intitolato “Queen of the Late Night Radio”. Torna in Friuli per la terza volta, dopo l’exploit della sua esibizione al “St. Patrick’s Festival” 2013 ed il trionfo in piazza a Tricesimo per “Madame Guitar” 2014.

FRANCO GIORDANI BAND (Friuli)
Dopo gli esordi come frontman e chitarrista dei Klautans e dei Bottle of Smoke, nel 2004 inizia la collaborazione con Luigi Maieron. Partecipa a diversi spettacoli tra cui “Tre uomini di parola” con Mauro Corona e Toni Capuozzo e alle registrazioni dei cd “Une primavere”, “I turcs tal Friul” e “Vino tabacco e cielo”. E’ finalista alle ultime tre edizioni del Festival della Canzone Friulana e incide con gli emiliani ME’ PEK & BARBA “La scatola magica” e “Live al Fuori Orario”. Nel 2015 ha pubblicato il primo cd “Incuintretimp” per la casa discografica udinese Nota. Il cd, che contiene anche 6 racconti brevi, è stato selezionato tra i finalisti della Targa Tenco 2015, sezione Opera prima
Franco Giordani voce, chitarra, mandolino, bouzouki
Simone Serafini basso
Elvis Fior batteria

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
742