Aperitivo a Grado
Elezioni Comunali 2019

Piazza_san_giacomo
In provincia di Udine, tra luglio e settembre, saranno fatte 1.340 nuove assunzioni. Lo ha previsto l’indagine ‘Excelsior’ dell’Unioncamere diffuso oggi, con i dati disaggregati, dalla Camera di commercio di Udine. La maggior parte delle assunzioni sarà fatta dalle imprese dei servizi, cioé il 76%, mentre il restante 24% interesserà l’industria e le costruzioni. Il dato di Udine rappresenta il 42% delle assunzioni complessive a livello regionale. Quasi il 70%, in provincia, sarà di non stagionali. In ambito industriale – ha precisato il presidente della Cciaa di Udine Giovanni Da Pozzo – risulta particolarmente interessante la richiesta effettuata dal comparto metalmeccanica-elettronica, mentre per i servizi, i comparti che esprimono maggiore volontà di assumere sono turismo e commercio, anche per evidenti motivi di natura congiunturale, e servizi alle persone. Del totale provinciale, 160 assunzioni riguarderanno dirigenti, impiegati con elevata specializzazione e tecnici, 710 interesseranno impiegati, professioni commerciali e nei servizi, 240 operai specializzati e conduttori di impianti e macchine, e infine 230 coinvolgeranno professioni non qualificate. Un dato che fa riflettere – ha commentato Da Pozzo – è che, in riferimento alle assunzioni non stagionali, il 40% riguarda figure di difficile reperimento sul mercato, come professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione o gli operai specializzati, e soprattutto nelle costruzioni e nei servizi alle imprese, nel turismo e nei servizi avanzati e finanziari.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
515