Aperitivo a Grado

Udine; videosicurezza utile per recenti casi cronaca

facebook

telecamere-sicurezza

“I tempestivi interventi portati a compimento con successo nei recenti episodi di cronaca ci rassicurano e dimostrano che il sistema integrato della sicurezza funziona. Il Comune, da parte sua, continuerà a investire sulla tecnologia a tutela dell’ordine pubblico in città”. Lo afferma oggi l’assessore all’Innovazione del Comune di Udine, Gabriele Giacomini, dopo la rissa avvenuta l’altro ieri in una piazza nel centro cittadino. “La piazza – sottolinea Giacomini – è coperta dal sistema di videosorveglianza grazie a una telecamera ‘speed dome’ dotata di zoom e collegata alla sala operativa della polizia locale e alle altre forze dell’ordine. Proprio mentre accadeva il fatto, la Questura ha fatto richiesta di direzionare la telecamera. Il messaggio è: chi vuole compiere atti criminosi deve sapere che è difficile farla franca”. Nel corso del 2014 – informa la nota – alle registrazioni della videosorveglianza hanno fatto ricorso 18 volte la Polizia locale, 28 i Carabinieri e 52 la Questura e la Polizia stradale. “Molto importanti, in questo senso – commenta il sindaco Furio Honsell – sono stati gli accordi sottoscritti nei mesi scorsi con Prefettura, Carabinieri e Questura per la condivisione del sistema di videosorveglianza. Un’intesa che ha consentito di garantire ulteriormente l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini, senza contare che il potenziamento di questi servizi rappresenta un messaggio di fiducia per la sicurezza di tutti”

450