Aperitivo a Grado

Udinese – Cesena, 4 -1. Di Natale show! Le pagelle

facebook

udinese-di-natale-sotto-curvaIl gol all’inizio, come capitato nella partita casalinga contro il Siena, culla leggermente troppo l’Udinese, che dopo aver fallito un paio di occasioni ancora nei primi minuti si fa recuperare al 39′, con la rete di Eder, prolifico in B ma sterile nella massima divisione. Ci pensa poi Asamoah, con la complicità di Antonioli, a rimettere le cose a posto al 53′. A un quarto d’ora dalla fine Basta chiude i giochi, con una bel tiro che delizia il pubblico friulano. Sette minuti più tardi capitan Di Natale festeggia il quarto gol e la doppietta personale.

Le pagelle:

HANDANOVIC, 6: il gol lo sorprende, ma per il Cesena, come si suole dire coloritamente in Friuli, è più “fortuna” che ragione. Per il resto solo un bel volo sicuro nel primo tempo, quando smanaccia alla sua destra.

BENATIA, 6,5: nella prima frazione è uno dei maggiormente afflitti dal torpore di mezzogiorno. Inizia il secondo tempo con un paio di anticipi dei suoi, e la musica cambia in meglio.

DANILO, 7: standing ovation al momento della sostituzione, la prima per lui quest’anno. Il capo della difesa, visto quanto fatto fino a oggi, se l’è meritata tutta. Dall’85′ FERRONETTI, Sv.

DOMIZZI, 6: ordinaria amministrazione per il difensore romano, che nel primo tempo riesce anche a sfiorare la rete del raddoppio

BASTA, 7,5: passista di qualità, con sgroppate a profusione e cross a rientrare che farebbero luccicare i fili d’erba di qualsiasi campo d’oltremanica. Da applausi la rete del 3 a 1.

ISLA, 7: il più in forma dopo il riposo natalizio. Incontrollabile dal diretto avversario per frenesia e intensità delle giocate. Si lagna sulla seconda rete di Di Natale per non aver ricevuto l’assist. Bene, significa che è molto motivato.

PINZI, 6: molto attento a non farsi accerchiare dal buon centrocampo cesenate. Partita alla Demetrio Albertini per lui. Poco appariscente, ma efficacissima.

ASAMOAH, 6,5: in rete per la prima volta dopo il gol dell’anno scorso a Verona, che certificò la qualità Champions dell’undici bianconero. Oltre alla marcatura tanta corsa e velocità d’esecuzione

ARMERO, 6,5: se qualcuno pensava che i fatti extrasportivi incidessero sulla prestazione del cafetero si sbagliava di grosso. Irruento, costringe Lauro ad atterrarlo e a lasciare i suoi in dieci uomini. Dall’86’ PASQUALE Sv.

FLORO FLORES, 6,5: carico e generoso. Il Floro di un tempo avrebbe tirato invece di servire l’assist a Di Natale per l’1 a 0. Come si suo dire gli manca solo la rete, ma arriverà presto se insiste su questi passi.

DI NATALE, 7,5: due gol, giocate strappa applausi mai fini a loro stesse. Cosa chiedere di più al nostro capitano capocannoniere? Dall’83’ FABBRINI, Sv.

Nicola Angeli

320