Aperitivo a Grado

Udinese: il gol di Di Natale diventa una statua

facebook

Antonio Di Natale è l’uomo dei record bianconeri. L’attaccante capace di sgretolare qualsiasi traguardo raggiunto, prima di lui, da chiunque altro con la maglia delle zebrette. E da qui, a qualche settimana, il capitano dell’Udinese si toglierà un’altra, grande, soddisfazione: sarà, infatti, raffigurato in una statua realizzata in resina colorata, e inserita in un solido a trasparenza cristallina che, per la prima volta al mondo, viene sviluppata mediante una scansione tridimensionale in movimento dell’esatta posizione con cui Di Natale ha realizzato a Pescara il suo storico 150° centro in campionato con la maglia dei friulani.

Idea Prototipi – l’azienda di Basiliano di Massimo Agostini che aveva già “congelato” le due scarpette di Totò in occasione dei 100 gol del capitano – ha infatti “chiamato”, ieri, il capitano nel suo nuovo laboratorio all’interno dell’Area Science Park di Padriciano dove il numero 10 è stato, simpaticamente, sottoposto ad un trattamento ad hoc. Di Natale è stato fotografato mediante un’apposita tecnologia che permette la scannerizzazione tridimensionale, con luce strutturata, della sua fisionomia nell’esatta posizione in cui ha realizzato all’Adriatico di Pescara il sigillo dei 150 gol in Serie A con l’Udinese.


 

Realizzato il “book” tridimensionale, adesso, ci vorranno un paio di settimane per completare l’opera, o meglio, le opere. Sì, perché Idea Prototipi realizzerà due copie identiche della statuetta: una verrà donata al capitano e l’altra, esattamente come nel caso delle scarpette dei 100 gol, verrà messa all’asta per raccogliere fondi a favore della Onlus bianconera “Udinese per la vita”.

“Il nostro è un omaggio che crediamo doveroso – ha detto Massimo Agostini –, non soltanto al giocatore Di Natale, per il quale non abbiamo davvero più aggettivi, ma anche per l’uomo Totò. Per noi è un onore realizzare questo prodotto e, per la prima volta al mondo, utilizzare questa nuovissima tecnologia su un modello d’eccezione: il nostro immenso capitano”.

Emozionato, e ovviamente felice, anche Di Natale. “Per me è un onore – ha detto il capitano -: è una cosa bella, davvero bella, per il sottoscritto, ma soprattutto mi fa enorme piacere che Massimo, ancora una volta, abbia dimostrato una grandissima sensibilità decidendo di realizzare due copie della statua e di regalarne una ad Udinese per la Vita. Adesso speriamo di raccogliere una bella cifra da devolvere in beneficenza!”

E ieri, a Padriciano, era presente anche Dimitri Quaglia, in rappresentanza dell’Associazione Udinese Club promotrice dell’iniziativa assieme ad Idea Prototipi. “Come Auc siamo orgogliosi di collaborare con Idea Prototipi – ha spiegato – in un progetto che rende onore al nostro capitano e soprattutto che servirà a fare del bene. Ringrazio l’Udinese Calcio e Di Natale che ci hanno permesso di collaborare a questa iniziativa e vi assicuro una cosa e cioè che come Associazione faremo l’impossibile per raccogliere quanti più fondi possibili”.

226