Aperitivo a Grado
facebook

millumino-di-meno-2011
Centro storico al buio e castello illuminato di verde, bianco e rosso. Si presenterà così Udine all’appuntamento con “M’illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico promossa in tutta Italia dalla trasmissione di RadioRai2 “Caterpillar”.
Venerdì 18 febbraio dalle 18 alle 19 si spegneranno infatti le luci delle principali vie del centro storico come via Vittorio Veneto, via Rauscedo, via Marinelli, piazza Libertà, via Mercatovecchio e piazza San Giacomo. E per festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia, sopra un centro storico al buio si staglierà la facciata del castello completamente illuminato con le luci tricolore (dalle 18 alle 24).
Anche il Comune di Udine quindi rinnova quest’anno la sua mobilitazione per richiamare l’attenzione legata al risparmio energetico. Non solo in città, ma anche in diretta radiofonica nazionale. Accogliendo l’appello lanciato dalla popolarissima trasmissione, infatti, il Comune di Udine sarà l’unico municipio della regione (fin’ora nessun altro, infatti, ha aderito) a partecipare, sempre domani, alla manifestazione “150 sindaci”, in programma al castello di Rivoli a Torino (la diretta su RadioRai2 dalle 17 alle 19.30).
In quest’occasione il Castello di Rivoli ospiterà un’installazione a tema per festeggiare “M’illumino di meno” e la puntata speciale in diretta racconterà con collegamenti telefonici le più prestigiose adesioni all’edizione 2011 dell’evento, alla presenza di 150 sindaci, tutti con fascia tricolore, che s’impegneranno ad amministrare città e paesi d’appartenenza con oculatezza e nel segno della sostenibilità ambientale. Vista la concomitanza con la discussione e la conseguente votazione del bilancio in consiglio comunale, il sindaco di Udine, Furio Honsell, ha delegato l’assessore alla Mobilità e Infrastrutture, Enrico Pizza, che quindi rappresenterà l’intera regione. L’idea è quella di sottoscrivere una sorta di “giuramento” per ridurre i consumi e sostenere con ogni mezzo le energie alternative.
“Promuovere presso i cittadini la consapevolezza dell’efficienza energetica – dichiara Honsell – è molto importante. Non è certo da oggi – prosegue – che questa amministrazione è attenta a queste tematiche, ma sono senz’altro utili iniziative che sensibilizzino sempre più l’opinione pubblica sul risparmio energetico. Ecco perché abbiamo accolto volentieri – conclude il primo cittadino – l’appello di Caterpillar a far partecipare anche Udine insieme con altri sindaci e amministratori di tutta Italia”.

Tornando alle iniziative messe in campo nel capoluogo friulano, quest’anno “M’illumino di meno” potrà contare su numerosi appuntamenti.
Si parte alle 18 con un aperitivo a lume di candela organizzato da Legambiente Udine presso la Bottega del Mondo in via Treppo. Alla stessa ora, in piazza San Giacomo, il gruppo “Contact Improvisation Fvg” con i musicisti di “Agrapha dogmata” e il percussionista Renzo Nimis si esibiranno in una danza d’improvvisazione al “buio”. Alle 19, poi, l’associazione “Amici di Beppe Grillo” organizzerà una fiaccolata tricolore in piazza Libertà, mentre alle 21 presso il circolo Arci “NoFun” in viale Palmanova 329 è in programma una conferenza organizzata dai “grillini” e CoopConsumatori NordEst su “Famiglia e risparmio energetico”. A conclusione, spazio sempre al NoFun alla musica, con un concerto a impatto zero. Sul palco saliranno “Toma”, il “Quartetto di fagottisti” del Conservatorio di Udine, “Camera mia”, “East cargo”, “Video dreams”, “Tracce tribali”, “Frizzi Comini Tonazzi” e i “Dodi & Monodi”.
L’edizione udinese 2011 di “M’illumino di meno”, oltre al Comune di Udine, vede in prima fila numerose associazioni del territorio. Alla giornata, infatti, parteciperanno l’associazione “Amici di Beppe Grillo”, CoopConsumatori NordEst, Legambiente, gruppo “Contact Improvisation Fvg”, Arci, Amga (che sponsorizzerà l’illuminazione del castello) e Confcommercio Udine, che ha lanciato un appello a tutti gli iscritti del centro per ridurre o spegnere le luci dei negozi dalle 18 di venerdì.
“Un’iniziativa a cui l’amministrazione comunale aderisce ormai da anni per richiamare l’attenzione dei cittadini – commenta l’assessore alla Qualità della città, Lorenzo Croattini –. Un’attenzione che ognuno di noi dovrebbe mantenere costante nel tempo. La scelta di spegnere le luci in centro – conclude – è proprio perché tutto questo sia visibile”.
“M’illumino di meno”, lanciato ormai sette anni fa dalla trasmissione “Caterpillar” in onda su RadioRai2, è nata infatti per sensibilizzare a quei piccoli gesti quotidiani e accorgimenti “tecnici” indirizzati alla razionalizzazione dei consumi, che ogni cittadino dovrebbe far propri nell’interesse collettivo per le tematiche ambientali.
Nelle precedenti edizioni ha già contagiato milioni di persone in tutta Italia in un’allegra e coinvolgente gara etica di buone pratiche ambientali. Semplici cittadini, scuole, aziende, musei, gruppi multinazionali, società sportive, istituzioni, associazioni di volontariato, università, commercianti e artigiani hanno aderito, ciascuno a proprio modo, alla campagna. Una gara di buone pratiche che fortunatamente sta riscuotendo sempre più successo.

506