Aperitivo a Grado

Venezia si candida alle Olimpiadi 2020

facebook

venezia 2020Venezia e’ candidata ufficialmente alle 32ma Olimpiadi del 2020: la citta’ lagunare e’ infatti pronta a preparare il dossier da presentare al Coni nazionale per sostenere la propria candidatura.(AGI) ‘Siamo molto convinti di quanto stiamo facendo’ ha ribadito il sindaco Massimo Cacciari, intervenuto alla conferenza stampa convocata al Municipio di Venezia ed alla quale hanno partecipato l’assessore comunale allo Sport, Sandro Simionato, il presidente regionale del Coni Veneto, Gianfranco Bardelle, il direttore del Comitato Venezia 2020, Federico Fantini, la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Mosca del 1980, Sara Simeoni. ‘Oggi presentiamo questa candidatura a tutto il mondo dello sport’ ha annunciato il sindaco, ribadendo che ‘questa nostra Olimpiade avra’ un carattere di ecosostenibilita’, economicita’, razionalita”. Il sindaco ha anche detto che ‘il comitato ha gia’ definito, grosso modo, la divisione del lavoro tra le aree fondamentali interessate dalle Olimpiadi, oltre Venezia in particolare Padova e Treviso ma non solo. E’ stata inoltre individuata in Tessera l’area di eccellenza dove localizzare le attivita’ clou dei giochi olimpici a Venezia. E’ un’area attrezzatissima – ha sottolineato Cacciari – e lo sara’ ancora di piu’ nel 2020 in base a progetti e programmi che gia’ si sarebbero comunque realizzati, e quindi senza costi aggiuntivi per le Olimpiadi. A Tessera infatti i piani urbanistici gia’ prevedono di insediare un’importante attivita’ sportiva’. ‘C’e’ una forte condivisione politica a portare avanti la candidatura della nostra citta’ – ha evidenziato l’assessore Simionato – ma anche una forte compartecipazione e condivisione dei mondi produttivi e delle attivita’ economiche della nostra area, a cui si aggiunge oggi una forte volonta’ del mondo sportivo’. Oltre al presidente regionale del Coni Veneto, hanno infatti partecipato alla conferenza stampa i sette presidenti provinciali. ‘Crediamo che sia un’opportunita’ straordinaria per la nostra citta’ e il nostro Paese -áha concluso Simionato – e noi siamo pronti quale che sia la scadenza che il Coni dara’ per la presentazione del dossier’. Il direttore Fantini, infine, ha precisato che il Comitato Venezia 2020 si e’ articolato, per la stesura del dossier, in tre gruppi di lavoro: uno dedicato alle infrastrutture, con il compito di individuare gli impianti e le sedi che ospiteranno i 302 eventi olimpici e paralimpici, uno dedicato ai temi della mobilita’ in un’area particolarmente strategica del Nord Est, uno dedicato alla ricettivita’.

319