Aperitivo a Grado

Violenza sessuale: 15enne stuprata in spiaggia a Jesolo

facebook


Una 15enne ha subito una violenza sessuale in spiaggia a Jesolo mentre era in vacanza.

Sulla vicenda indaga il locale commissariato e la squadra mobile di Venezia mentre la Procura dei Minori ha aperto un fascicolo in base alla denuncia dei familiari della giovane. Come riferiscono alcuni giornali locali e il Corriere della Sera, la ragazzina di colore, residente in Friuli Venezia Giulia, aveva avuto il permesso di allontanarsi dai familiari per passare una serata con degli amici. Ad un certo punto si sarebbe allontanata dal gruppo – non è chiaro se era in un locale o già in spiaggia – per essere raggiunta dall’aggressore, definito straniero, che le avrebbe usato la violenza confermata dai sanitari dell’ospedale di San Donà di Piave (Venezia). Scattato l’allarme per la temporanea sparizione della giovane, gli amici ed un passante avrebbero sentito delle grida di aiuto, ritrovando la 15enne a violenza già consumata.

Il sindaco Zoggia, ha dichiarato al Corriere della Sera che la vita notturna della cittadina porta ad una stretta delle forze dell’ordine ogni anno sempre maggiore, ma non sufficiente. “Servirebbero pene più severe come reale deterrente“, ha detto il primo cittadino, secondo cui la folla di turisti rappresenta sia uno scudo che una “fonte” per i criminali. “In questo momento così delicato per la ragazza vittima di questa vile aggressione e la sua famiglia, va tutta la vicinanza da parte della città di Jesolo e mia personale” ha concluso Zoggia.

Nell’ultimo anno, nel Veneziano, si sono registrati 23 casi di violenza sessuale, il 28 per cento in più rispetto ai 18 dei dodici mesi precedenti”.

1.382